giovedì 19 aprile 2012

950MILA EURO PER LA AGENDINE. E SOPRA CHE COSA CI SCRIVONO?


Altro che sacrifici, quelli li fanno gli italiani. Nel Palazzo gli sprechi continuano. Da Libero veniamo a sapere che al Senato è stata appena indetta una gara per acquistare agende e agendine per i senatori per un valore di 950mila euro. Essendo i senatori 315, 1600 euro di agendina per ognuno di loro. Il bando di gara  scade il 28 maggio 2012, pochi giorni prima che gli italiani mettano mano al portafoglio per pagare la prima tranche dell’Imu. Ora ci viene un dubbio: 1600 euro a senatore non sono pochi. Che cosa scriveranno sopra queste agendine i nostri senatori?  Il sondaggio è aperto. Suggeriamo alcune risposte:
a) L’appuntamento con la vergogna
b) L’appuntamento per la riunione in cui si discute di tagli ai costi della politica
c) L’appuntamento con il giorno in cui gli italiani li manderanno a casa
d) Niente perché nel frattempo si faranno comprare l’Ipad
e) Varie ed eventuali


La Casta s'aumenta la polizza vita Tanto metà la paghiamo noi

Assicurazione, la Camera spende 2,3 milioni l'anno, il Senato 2,9. Pronto un nuovo bando da 6,3. Il 50% a carico dei contribuenti


L'assicurazione sulla vita dei deputati della Camera ammonta a 2,320 milioni all'anno. Quella dei senatori a 2,953 milioni. Il 50%, com'è ovvio, lo paga il Fondo di solidarietà di deputati e senatori. L'altro 50%, cioè circa 2,6 milioni di euro all'anno, lo pagano le amministrazioni di Montecitorio e Palazzo Madama. Cioè i contribuenti italiani. Ma con l'aria che tira, con gente che parla di forconi e processi di Norimberga, forse è meglio premunirsi: non a caso è già pronto un nuovo bando da 6,3 milioni. fonte http://www.liberoquotidiano.it/news/983637/La-Casta-s-aumenta-la-polizza-vita-Tanto-met%C3%A0-la-paghiamo-noi.html

7 commenti:

  1. Questo e non solo questo dovrebbe farci insorgere!

    RispondiElimina
  2. La solita miseria tutta italiana cristo, ma possibile che qui le cose arrivano vent'anni dopo ed i politici sono i più numerosi e pagati al mondo?
    Bello questo blog, stavo proprio leggendo questo:
    L'Italia è un paese particolarmente sonnecchiante. E' addestrato, e da lungo tempo, del resto, a schemi di interpretazione della realtà particolarmente rigidi e avvilenti, che impongono continui "tabù" al libero pensiero, promuovono al ritmo di piccole gocce giornaliere di veleno l'autocommiserazione, e sanzionano con la minaccia di punizioni imminenti od eterne, gli stati d'animo umani fondamentali, quali la "curiosità" e la "ribellione".
    Fonte qui
    http://unfilosofocontrocorrente.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Nonostante la situazione critica i nostri cari politici sene guardano bene di privarsi qualcosa,neanche delle agendine,solo una rivolta popolare potrà liberarci da questi parassiti
    Ciao I am Ciao Dioniso

    RispondiElimina
  4. ai disoccupati annullato il diritto alla salute come sancito in costituzione,ma oramai l'unico punto che interessa rispettare è il pareggio di bilancio ossia il risarcimento ai "mercati" e banche

    ecco qui
    http://www.corriereinformazione.it/2012041918735/italia/ddl-lavoro-tolto-esenzione-ticket-ai-disoccupati.html

    RispondiElimina
  5. ho appena visto il video di Monia Benini

    http://ilpuntotv.blogspot.it/ Hanno cambiato la nostra Costituzione. Adesso, dietro il paravento del pareggio di bilancio, il nostro governo potrà assumere qualunque tipo di provvedimento contro i cittadini: privatizzazioni, aumenti delle tariffe e delle tasse, taglio a salari, stipendi e pensioni, licenziamenti. Abbiamo il dovere di cambia rotta. Dobbiamo e possiamo salvarci.

    solo con l'uscita dell'Europa il paese potrà salvarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfettamente d'accordo, è in nome di questa europa, di Maachsticht e di Lisbona che subiamo da 20 anni sacrifici su sacrifici, per non lasciarsi scappare un paradiso di benefici, così ci raccontavano ora direi che chi non credeva che questi benefici andassero a massoni, mafia e banchieri non potrà che riconoscerlo, se continuano a negare è perché son complici e dobbiamo diffidare di costoro.In 10 anni di euro abbiamo perso il 40% del valore di acquisto...per il "beneficio" dell'euro..

      Elimina
  6. L'EU è una"macchina" finalizzata alla distruzione totale di quella che era la "vecchia Europa", Religione cattolica compresa e omogeneità etnico culturale formarsi nel corso di due millenni.

    RispondiElimina