venerdì 25 maggio 2012

COSTRUIRE UNA CASA DI PAGLIA


Perché costruire con la Paglia?

Una breve storia.
L’idea di costruire con la Paglia può sembrare divertente ma gli esempi di abitazioni di diverse culture tradizionali hanno già dimostrato l’efficienza della paglia, erba e canne come materiali da costruzione. Fino ai pionieri Sand Hills del Nebraska che incominciarono ad utilizzare le balle di Paglia come grandi mattoni per realizzare chiese e case. Le motivazioni di questi pionieri derivano dal fatto che scarseggiavano materiali da costruzione locali come legno e terracotta e cementi, così le balle di fieno dimostrarono di avere proprietà uguali se non superiori ai materiali abitualmente utilizzati.
Successivamente intorno al 1970 Judy Knox e Matts Myhrman iniziarono a raffinare il metodo di costruzione con la paglia giungendo a nuove scoperte. Attualmente nel mondo vengono realizzate circa 1000 edifici nuovi utilizzando la paglia. Anche in Italia con [questa] realizzazione si conferma presente. Per costruire una casa con la paglia è necessario come tutte le altre case una Concessione a Costruire da parte del Comune. Il tecnico abilitato poi presenterà il progetto con la relativa relazione tecnica.
Associazioni come LaBoa forniscono un’ottima assistenza ai professionisti coinvolti per quanto riguarda gli aspetti specifici relativa ai materiali ed al loro dimensionamento nella casa in paglia. Per quanto riguarda invece la normativa antisismica, quando la casa ha una struttura portante in legno e le balle di paglia sono utilizzate come tamponamento, l’edificio viene considerato alla stregua di qualunque altro.

La paglia: Un Materiale Sano e Sostenibile al 100%
La paglia è un materiale sostenibile in quanto è un sottoprodotto dei cereali (grano, orzo, avena, segale, riso, miglio, ecc.) che viene raccolto per essere consumato come alimento dagli animali ed è reperibile in tutto il mondo in quanto i cereali sono alla base dell’alimentazione umana. Naturalmente la paglia è rinnovabile annualmente, mentre al contrario di quanto si possa pensare la paglia, coperta da intonaco, presenta un basso rischio di incendio. Diversi test hanno dimostrato che un muro in balle di paglia intonacato resiste alla temperatura di 1010°C per 3 ore prima di incendiarsi. Questo fatto consente di sgombrare l’edificio e di intervenire agevolmente nello spegnimento del fuoco.
La paglia offre una grande capacità di isolamento a costi ridotti. Il famoso valore K della paglia in una balla è di 0,09W/m2K. Un muro tradizionale con uno spessore di 450mm assume un valore di 0,13 W/m2K, questo consente un sensibile risparmio di combustibile per il riscaldamento. Questo vantaggio è dato dal fatto che il muro in balle di paglia è traspirante e pertanto il vapore transita dall’interno dell’edificio verso l’esterno, mantenendo l’ambiente sano ed evitando la formazione di muffe nei soffitti.Dal punto di vista acustico, la paglia è un ottimo fonoassorbente: è utilizzato dagli studi di registrazione o come barriera lungo le autostrade e gli aeroporti.
La paglia è un materiale naturale e sano. Non può causare naturalmente febbre da fieno, dato che non si tratta di fieno (erba verde tagliata ed essiccata). La paglia è un materiale fortemente traspirante che se abbinato ad intonaci naturali (calce e/o terra cruda) contribuisce a mantenere il ricambio dell’aria all’interno dell’edificio, evitando le formazioni di muffe in bagni e cucine.

Metodi di costruzione con la paglia:
Nebraska:
In questo metodo le balle di paglia sorreggono il peso del tetto, sono posizionate come grossi mattoni, fissate insieme e alla fondazione. Una piattaforma di legno sopra ai muri è fissata alle fondazioni e il tetto vi è costruito sopra. Questo metodo é il più semplice ed è la via piú’ divertente per costruire, infatti richiede poche conoscenze precedenti di costruzione. Naturalmente richiede la valutazione del caso con i tecnici comunali e il genio civile di competenza.

Post and Beam:
In questo metodo il peso del tetto é portato da una struttura a pilastri, p. es. legno, e le balle di paglia sono semplicemente infilate tra la struttura come blocchi di isolamento. Questo sistema richiede un più sofisticato livello di conoscenze in carpenteria.

Matrix:
In questo metodo le balle di paglia sono usate molto più come mattoni, ossia con malta di cemento tra le balle di paglia. Le balle sono posizionate in colonne verticali così la malta, in effetti, forma dei pilastri. Questo é il metodo che richiede manodopera intensiva e richiede l’uso di molto cemento.

Quanto costa una casa in balle di paglia?
La paglia è considerata un materiale di scarto ed ha quindi un costo molto basso. Costerà ancor meno poi se contattiamo direttamente il contadino che la produce e ce la facciamo imballare in base alle nostre esigenze. Acquistata al mercato e portata a casa in pianura Padana può costare dai € 1,5 ai 2,5 per balla. Per un casa di 150mq occorrono circa 280-310 balle per un costo totale di € 450-775. Grazie poi alla semplicità tecnica di costruzione si riducono inoltre i costi per la manodopera.
I serramenti, gli impianti elettrici ed idraulici, il tetto (a meno che non sia un tetto verde) ecc. tutta la parte relativa agli incartamenti burocratici, costano come negli edifici tradizionali. Come abbiamo già spiegato un ottimo risparmio lo si ha nel tempo per la riduzione dei costi per il riscaldamento. In confronto nelle abitazioni moderne tradizionali, questi costi possono essere ridotti fino al 75% all’anno.
Quanto dura una casa in paglia?
Una casa realizzata in balle di paglia può durare secoli se ben progettata e costruita. La paglia è un materiale durevole se ben conservato asciutto e protetto da un intonaco. Al momento le case più antiche e tutt’ora in ottimo stato, risalgono alla seconda metà del 1800 (da quando è nata la macchina imballatrice necessaria per comprimere la paglia). Importante è curare l’aspetto edilizio.


Domande che possono sorgere

QUANTO SI IMPIEGA A COSTRUIRE UNA CASA?
Dipende dal progetto. Un edificio progettato correttamente può essere portato "al grezzo" in due settimane o meno. Il tempo necessario per costruire è determinato poi dalle capacità delle persone che partecipano alla realizzazione dell'edificio, dalla disponibilità di attrezzature e materiali necessari, dalla complessità del progetto, ecc. ed è quindi molto variabile. Il posizionamento delle balle di paglia nei muri è la parte più veloce: nel giro di pochi giorni, se non addirittura poche ore, le pareti vengono erette e la casa prende forma. Se non è stato progettato correttamente si può impiegare moltissimo tempo. Il lavoro di intonacatura, l'installazione degli impianti, porte, finestre e davanzali, le pareti interne ecc., richiedono invece più tempo.

DOVE CONSERVO LA PAGLIA FINCHÈ NON LA UTILIZZO?
La paglia si può ordinare quando siamo pronti per il suo posizionamento oppure si può fare un pagliaio (bisogna sapere come farlo bene) da coprire perchè non si bagni.
SE PIOVE DURANTE LA COSTRUZIONE COSA SUCCEDE?
Bisogna sempre avere a portata di mano un telo per coprire i muri non finiti e la catasta di balle.
CI SONO INSETTI O PARASSITI CHE SI MANGIANO LA PAGLIA?
La paglia non ha parassiti o insetti che l'attaccano e una volta intonacata diventa inaccessibile anche per quegli animali (topi) che pur non mangiandosela, cercano in essa un rifugio.
GLI IMPIANTI ELETTRICO ED IDRAULICO?
Si fanno come in una casa convenzionale.
COME SI REALIZZANO I SERVIZI (ES. I BAGNI)?
Come in una casa convenzionale.
SI POSSONO METTERE LE PIASTRELLE?
Certo! Noi le mettiamo senza colla, ma con l'argilla e durano perfettamente.
SI POSSONO METTERE STRUTTURE ALLE PARETI (MENSOLE, CHIODI, TASSELLI, ANCORAGGI IN GENERE?
Esistono diverse tecniche; sarà l'esperto che sceglierà insieme a voi quale adottare in base al peso e lo sforzo.
È POSSIBILE PER ME COORDINARE IL LAVORO DI IMPIANTISTI, FALEGNAMI, LATTONIERI, CARPENTIERI, IN UN CANTIERE DOVE SI UTILIZZA UNA TECNICA COSTRUTTIVA CHE PER LORO È ASSOLUTAMENTE NUOVA?
In tutte le case di balle di paglia costruite con il nostro supporto tecnico i committenti hanno seguito i lavori dei vari artigiani o imprese coinvolte.


Articolo su link

1 commento:

  1. Vi segnala un blog di costruttori case in paglia: www.padiglionepagliafalze.blogspot.it

    RispondiElimina