domenica 8 luglio 2012

LE PIETRE IN EQUILIBRIO




La foto che vedete ritrae “Bite” (morso) una delle opere dell’artista britannico Adrian Gray, che potrebbe essere definito, a dir la verità, un professionista delle pietre in equilibrio. Otto anni fa gli venne voglia di accomodare delle pietre una sull’altra in modo da comporre una bella composizione famigliare e da allora non si è più fermato.
Perchè ha scoperto che le pietre e i sassi hanno un modo tutto speciale di stare in equilibrio quando sono sovrapposte, tanto più che i passanti sono sempre convinti che lui si serva di una colla superpotente per realizzare queste curiose sculture, salvo restare poi a bocca aperta quando vedono spostare in un attimo la pietra più alta (e più precaria).
E’ una lotta perpetua contro la gravità di sapore archetipico, che ha procurato a Gray già diverse mostre personali. E poi nella regione inglese del Dorset, vicino a casa sua, le spiagge sono punteggiate dalle sue opere, che portano nomi evocativi: Touch, Classic Jurassic, The Family, Holey Ghost (il fantasma bucherellato) e naturalmente non poteva mancare Equilibrium.link





   








    






Nessun commento:

Posta un commento