mercoledì 11 luglio 2012

SPAGNA SCONTRI MINATORI POLIZIA



11.7.2012 Madrid
Spagna, tensione per la "marcha negra": scontri tra polizia e minatori.
Tensione a Madrid dove si è volta la "marcha negra" dei minatori del carbone che protestano per i tagli agli aiuti che minacciano il settore. Le forze dell'ordine hanno sparando pallottole di gomme. Il bilancio è di 43 feriti e 5 arresti.
Tra i feriti, tutti non gravi, vi sono 26 minatori, 12 poliziotti e anche due giornalisti. I minatori, sostenuti da migliaia di manifestanti, si sono concentrati dinanzi al ministero dell'Industria, di fronte a una barriera di poliziotti in tenuta antisommossa.

Il braccio di ferro tra minatori e governo va avanti da un mese, dopo che Madrid ha deciso di ridurre i sussidi al settore dai 301 milioni di euro dell'anno scorso ai 111 di quest'anno. I sindacati sono scesi sul piede di guerra: con i tagli, hanno denunciato, si mettono a rischio non solo gli 8mila minatori spagnoli ma anche le 30mila persone che lavorano nell'indotto del settore.
FonteVideo: Youtube-communipassion






Spagna, Rajoy presenta il piano di austerity da 65 miliardi

Il premier Rajoy illustra le misure anticrisi al Parlamento. Previsti tagli agli enti pubblici e una drastica riduzione dei dipendenti comunali, aumento dell'Iva e eliminazione della tredicesima per i dipendenti pubblici Ue: "Un passo importante". I minatori in sciopero si scontrano con gli agenti a Madrid: 25 feriti e almeno 5 arrestati. Almeno uno colpito dai proiettili di gomma della polizia

Aumento di tre punti sull'Iva, dal 18 al 21 per cento e soppressione della tredicesima per i dipendenti statali. La Spagna di Mariano Rajoy mette in campo misure drastiche, annunciate oggi in Parlamento, per l'austerity, con l'obiettivo finale di ridurre il deficit da 65 miliardi di euro nell'arco di due anni e mezzo.


La riforma spagnola prevede anche una riduzione del numero degli enti pubblici e un drastico taglio dei consiglieri comunali, del 30%. L'annuncio di Rajoy arriva neppure un giorno dopo l'ok dell'Unione Europeo allo stanziamento di 30 miliardi di euro, che serviranno a ricapitalizzare le banche spagnole, in cambio di misure di austerity urgenti.

Per il commissario agli Affari economici, Olli Rehn, le nuove misure spagnole "sono un passo importante per rispettare gli obiettivi". Ci dovrà però essere una "partecipazione dei privati" nell'operazione di ricapitalizzazione delle banche spagnole, per "evitare un contributo iniquo da parte dei contribuenti, ma i titolari dei depositi non parteciperanno alla suddivisione delfardello dei debiti".
fonte link

2 commenti:

  1. scendere in strada non è da intelligenti, è quello che cercano per massacrarci, se aspettano me stanno freschi, la sola cosa che si può fare è non partecipare minimamente al mantenimento del sistema, peggio di cosi' non si può!

    RispondiElimina
  2. con queste politiche ,sarà peggio molto peggio di cosi'

    RispondiElimina