lunedì 12 novembre 2012

M5s: Favia, non siamo marionette; fedelta' cieca e' roba da cani

(AGI) - Roma, 7 nov. - Il Movimento 5 Stelle "non deve ricalcare i vizi dei vecchi partiti. La fedelta' dovrebbe sparire, ci dovrebbe essere invece lealta'. Si e' fedeli tra coniugi o a delle idee. La fedelta' cieca verso le persone e' propria solo dei cani". Lo sottolinea in un'intervista al 'Corriere della Sera' il 'dissidente' Giovanni Favia, consigliere dei Cinque Stelle in Emilia Romagna, entrato nel mirino di Grillo dopo il fuorionda in cui criticava il elader del movimento e Gianroberto Casaleggio. E parlando anche a 'Repubblica' insiste: "Beppe Grillo e' un megafono ma noi non siamo sue marionette. Non siamo un fan club. Per me conta la fiducia dei cittadini". "Grillo ha un'idea di garante un po' invasiva", aggiunge commentando il divieto del leader sulle apparizioni nei talk show, "un garante che non solo fa rispettare le regole, ma le stabilisce e decide come si applicano". Per Favia la vicenda di Federica Salsi e' "esagerata" come e' "sbagliato confrontarsi con un proprio consigliere sul blog" perche' "a volte basterebbe una telefonata". Osserva quindi: "Personalmente spero che i miei rapporti con Grillo si aggiustino col tempo ma ora rendo conto ai cittadini".


Nessun commento:

Posta un commento