venerdì 25 gennaio 2013

SU BANCHE E DERIVATI

Come si può avere fiducia in un sistema che è giudice di se stesso e che scarica sistematicamente sugli elettori il costo dei propri colossali errori?”

questi non sono errori meglio sarebbe definire Truffe-Reati-Crimini e la questione é Globale.
La banca spiegata: la truffa dei derivati.
I meccanismi della truffa dei derivati

Il fatto che la gente normale, negli USA e negli altri paesi industrializzati, non si sia riversata in strada per linciare gli alti papaveri delle banche centrali e i loro complici di Wall Street o delle altre piazze bancarie è una chiara dimostrazione di quanto sono stati abili i gruppi finanziari a infinocchiare e confondere le masse.

Sono stati fatti sparire miliardi di dollari, ma ben pochi alti responsabili hanno sollecitato indagini criminali. Banchieri di primissimo piano, legali, esperti finanziari, legislatori e politici di tutte le tendenze hanno perpetrato frodi massicce, ma nessuno di loro pagherà per questi crimini.

In cambio, il ragazzino che ruba un paio di dollari di merce nel negozio all’angolo viene sbattuto in carcere per cinque anni o più, malmenato e umiliato durante la detenzione. Non c’è pietà per delinquenti di questa sorta, quali che siano state le circostanze che li hanno spinti a commettere un così grave misfatto.

I vari Bernanke, Geithner, Paulson, Larry Summer e i loro degni compari nella Goldman Sachs, JP Morgan, Citigroup, Merrill Lynch, Bear Sterns, Lehman Brothers, Fannie Mae, Freddie Mac o nelle corrispondenti banche europee, godono di una totale immunità e possono continuare a distruggere e saccheggiare l’economia globale. Se gli analisti finanziari e i commentatori onesti non semplificheranno analisi e spiegazioni, in modo da permettere a più gente di capire come sono state portate avanti le frodi, sono fermamente convinto che la situazione attuale non cambierà e che il saccheggio continuerà.
Quest’articolo è un tentativo di spiegare con parole semplici la massiccia frode bancaria, e spero di riuscirci.
—–
Dopo 22 anni siamo tornati al punto di partenza. Siamo tornati ai requisiti dell’accordo Basilea I. Ma nemmeno questo arrangiamento (Basilea III) sarà sufficiente. E per buona misura la sua attivazione è stata rimandata fino al 2019.

Sono stati spesi miliardi di dollari per salvare questi banchieri corrotti, ma non è stato speso nemmeno un centesimo per risolvere il problema della massiccia disoccupazione nel paese: secondo i dati, 45 milioni di cittadini americano sopravvivono con i buoni alimentari e 1 su 7 è disoccupato.
Fino ad oggi nessun banchiere o legislatore è stato incriminato.

Nei due anni trascorsi avreste potuto essere scusati per la vostra ignoranza. Dopo aver letto quest’articolo non ci sono più giustificazioni che tengano per non agire contro questi predatori, e se non lo fate meritate di essere spennati. E non sono disposto a scusarmi per la mia brutalità!

Nessun commento:

Posta un commento