sabato 6 aprile 2013

BOLDRINI LA DRITTA

L'ambasciatore Thorne che è molto attivo nella politica italiana giudica positivamente Laura Boldrini che certamente fa parte della scuderia USA già dal suo incarico all'ONU.
Io che sono in fondo uno scemo sentimentale mi ero commosso per il discorso che questa signora ha fatto alla Camera riconoscendomi in esso e ritenendo che segnasse una svolta rispetto il Parlamento votificio e la democrazia umiliata dal berlusconismo e dallo oligarchismo. Scrissi anche un elogio per il quale fui rimproverato - giustamente- da alcuni compagni che a volte io considero troppo severi e selettivi. 

Ma una mia nipotina insegnante e specialista in psicologia mi ha fatto notare una cosa che avrei dovuto notare da solo. Mi ha detto che c'è una contraddizione evidente tra la passione, il calore delle cose, l'altezza coinvolgente dei ragionamenti che svolgeva sulla eguaglianza e su altri valori, e la sua postura ingessata, la freddezza professionale con la quale porgeva un discorso che avrebbe dovuto scuoterla emotivamente! Invece niente. UN robot che recitava un discorso imparato pieno di buoni sentimenti in realtà non condivisi .

Poi tutta la vicenda della menzogna della riduzione del suo emolumento mi ha
meglio chiarito il personaggio. Non dimentico come da Fazio abbia detto che insomma le riduzioni vanno bene ma bisogna tenere conto della dignità della carica. La quale per la signora che è una dritta si misura in migliaia di euro.
Poi ancora c'è stata la squallida vicenda della partecipazione con codazzo di giornalisti al seguito alla mensa dei poveri di Ancona. Una cosa indecente che sicuramente ha amareggiato le famiglie cadute in povertà c he il giorno di Pasqua costrette a pranzare alla mensa della Caritas.

Oggi la signora ne ha fatto una delle sue. Si è presentata al funerale dei tre suicidi di Civitanove Marche. E' stata contestata come è stato contestato il sindaco che si è lasciato andare a dichiarazioni che per me sono farneticazioni.
Alla signora Laura Boldrini dico soltanto che quando riscuoterà il prossimo stipendio non so se di trenta o quarantamila euro nonostante il "dimezzamento" si ricordi che in gran parte è sottratto a risorse che potevan o salvare la vita ai tre anziani. Anziani che avevano chiesto aiuto che ora il sindaco nega di avere ricevuto. In ogni caso un paese deve avere il termometro delle sue zone di sofferenza umana ed intervenire. Perchè esistono i servizi sociali?
Ogni euro esorbitante dal giusto percepito dalla Boldrini da Grasso o da Napolitano o da alti papaveri dello Stato è una partecipazione al clima di disperazione che ha indotto al suicidio centinaia di persone soltanto negli ultimi due anni.
http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/coniugi_suicidi_boldrini_contestata_civitanova_marche/notizie/263353.shtml

Nessun commento:

Posta un commento