domenica 16 giugno 2013

PERCHE' SI FUMA?

PERCHÉ SI FUMA ? (quarta parte)
Nell'atto di fumare ci sono due elementi alchemici : il fumo e il fuoco, che inibiscono sia l'anima , introducendola in quell'aria di FUMO, nebbia, nuvola velata, immobile come un soffio, avvolgente come un grembo materno, è sinonimo del principio femminile YIN (per questo anche nei tempi o santuari si brucia l'incenso nelle solennità). E poi il principio maschile , YANG, il fuoco che è il condensato di energia che si vuole bruciare. Nell'atto di fumare (come in quello di pregare) la bocca viene colmata di un qualcosa (la sigaretta che però è esteriorizzante, la preghiera è interiorizzante per cui), è un atto prettamente regressivo ad uno stato ORALE, quindi tipico del lattante: la sigaretta avvicinata alle labbra richiama l'immagine materna che nutre, consola, a cui ci si può aggrappare nel momento del bisogno. Non per caso le persone che fumano lo fanno nei momenti di più incertezza e solitudine, molti che hanno smesso di fumare riprendono proprio quando falliscono un impegno, un lavoro o una relazione. Non si fuma mai per caso, né si maneggiano sempre allo stesso modo sigarette ed accendino. Tra le nuvole azzurrognole si nascondono i tratti più intimi della nostra personalità




PERCHÉ SI FUMA ? (quinta parte)
Rovesciamo la domanda: perchè non si fuma? basta poco per capire che quelle prediche moraliste, tipo, "il fumo uccide... produce impotenza sessuale, ... ti va venire cattivo alito, ecc... " non servono che ad aggravare il senso di colpa e di stupidita di chi ben sa che non è utile ma non sa come farne a meno. Tutti noi esseri umani cerchiamo un oggetto, un rapporto, una persona, una passione, su cui incentrare la nostra ricerca trascendentale e su cui trarre forza: la sigaretta quindi è al fumatore, come il crocifisso al prete, la musica a Beethoven, il feticcio al maniaco, facebook ai loro dipendenti ecc... se togliete loro questo strumento di ricerca muoiono, il problema quindi non è la ricerca ma i metodi, fuggire in qualcosa di effimero come il fumo non risolve il problema, in realtà ciò che uccide non è tanto il fumo quanto il vuoto interiore che si cerca di colmare.

2 commenti:

  1. ... molto interessante, lo condivido!

    RispondiElimina
  2. Ammazzare tutti i parlamentari Bruciarli, e un onore

    RispondiElimina