lunedì 24 giugno 2013

RIMEDI NATURALI ANTIZANZARE


RIMEDI NATURALI E RETINE PROTETTIVE

Ciao Barbara. Partiamo con i rimedi naturali, che in fondo sono sempre i migliori. Esistono intanto retine protettive per la culla, acquistabili in farmacia, ed anche retine protettive in diverse misure per le finestre della camera da letto, acquistabili nei negozi di ferramenta.

PIANTE COMUNI ANTI-ZANZARA

In natura, esistono delle piante che tengono a distanza le zanzare. E parliamo di piante comuni e facili da trovare come la citronella, il basilico, il geranio, il pomodoro (foglie), la menta e il mentastro, il timo, la lavanda e il rosmarino. Queste piante possono essere utilizzate in vario modo. Si possono piantare nei vasi posti sul terrazzo e in giardino. Oppure si possono spalmare o strofinare addosso. Le zanzare non amano i profumi forti emanati da queste specie aromatiche. Quando si è all’area aperta, in compagnia di amici a giocare a carte o semplicemente a chiacchierare, è consigliabile staccare un rametto da una delle “piante elencate” e tenerlo in mano o strofinarlo sulla pelle.

IL BERGAMOTTO E LA CARAPA GUAIANENSIS

Si dice che ottimo repellente sia l’estratto di bergamotto. Come repellente e lenitivo, vale la pena di provare anche l’olio di Andiroba. Viene estratto dai semi del frutto a forma di castagna, ossia della Carapa guaianensis, mediante spremitura a freddo. Viene utilizzato dalle popolazioni dell’Amazzonia, per difendersi dagli attacchi degli insetti.

CIPOLLA E DECOTTO DI MENTA

Anche la cipolla tiene lontane le zanzare. Utile tenere nella stanza in cui si soggiorna, mezza cipolla in un piattino, con applicati sulla superficie dei chiodi di garofano. Un ottimo repellente per le zanzare è rappresentato anche dal decotto di menta e qualche foglia di basilico che va filtrato e spruzzato sulle parti scoperte del corpo. E’ opportuno tenerlo in frigorifero.

OLI AROMATICI DA SPALMARE

Altre sostanze naturali ad azione repellente sono i vali oli di anice, di lavanda, di bergamotto, di noce moscata, di garofano, di canfora, di fiori d'arancio, di citronella, di menta piperita, di eucaliptus, di geranio, di pino, di timo, di noce di cocco, di aglio, di cannella, nonché il catrame di betulla.

ACETO E FETTE DI LIMONE

Mettere dell’aceto e qualche fetta di limone in un recipiente a fondo piatto, le zanzare non si avvicineranno. Accendere zampironi o incensi al Neem (pianta insetticida indiana). Mangiare aglio o peperoncino, dà al sudore un odore sgradito agli insetti. Altrettanto si ottiene con la vitamina-C. Chi si alimenta di frutta e verdura crude soffre di meno le punture di zanzara.

UNA LOTTA CHE DURA DA MILLENNI

Fino dai tempi più remoti l’uomo è riuscito a tenere lontano gli insetti bruciando diversi tipi di piante aromatiche. Nell’antico Egitto venivano applicate sulla pelle sostanze odorose contro i morsi degli insetti. I Romani usavano canfora, cipressi, buccia di melograno e cannella. Nel XVII secolo si faceva uso di rimedi efficaci quali la canapa e, più tardi, estratti vegetali quali aglio, olio di oliva e succo di pomodoro.

CHE FARE NEL CASO DI PUNTURE DI ZANZARA E DI ALTRI INSETTI

Presa la puntura te la tieni e non vai certamente in panico. Per alleviare il disagio delle punture di zanzara, ma anche di pulci, pidocchi o tafani, A) Tamponare con un decotto di fiori di calendula, B) Applicare un trito di prezzemolo e lasciare agire per 20 minuti, C) Tamponare con del succo di cipolla, D) Applicare foglie di geranio contro le punture di vespa e calabrone, E) Applicare succo di limone, F) Applicare patata a fette, G) Applicare foglie di cavolo, H) Applicare foglie di piantaggine, I) Applicare del fango.

Valdo Vaccaro

2 commenti:

  1. La mano quando senti zzzzz... ovviamente se non si dorme, anche quello è un rimedio naturale :D

    Jan

    RispondiElimina
  2. si è naturale e istintivo, manca nella lista.. La mano quando senti zzzzz..

    RispondiElimina