domenica 11 agosto 2013

CONFRATERNITA MEDICA

LE CONFRATERNITE, LE LOBBIES E LE COLLUSIONI

I medici sono una confraternita vincente al giorno d'oggi. Confraternite ufficiali tipo medici, avvocati, notai, giudici, e confraternite lobbistiche tipo trafficanti, speculatori, falsari stanno saldamente ai vertici del sistema, mentre la gente normale se ne sta piccola piccola, alienata ed impotente, in balia dei codici e delle leggi inserite nei loro tomi, nei loro regolamenti e nelle loro costituzioni.

GLI AZZECCAGARBUGLI PIÙ CHE MAI IN AUGE

Ed è così che in Italia, ma un po' in tutti i paesi sottoposti al regime dittatoriale militar-sanitario-finanziario imposto dagli USA, la confraternita dei medici si è arrogata negli anni il diritto di esclusiva sulla salute, parola che nessuno al mondo all'infuori del medico è autorizzato a usare. Questo si chiama ribaltare la logica. Queste sono bestemmie elevate al rango di legge, grazie alla complicità mafiosa tra avvocati azzeccagarbugli e medici arroganti.

IL CORPO UMANO È SACRO E LA SALUTE NON È DELEGABILE

Nemmeno quando la medicina fosse davvero in grado di dimostrare coi fatti di risolvere al meglio e in senso positivo tutti i problemi di salute, avrebbe il diritto di avocare a se stessa dei diritti di esclusiva e di monopolio. Troppo importante la salute umana per essere delegata ed affidata affidarla a chicchessia, a un singolo, a una confraternita, a un Ordine medico, o persino a una scuola igienistica. Ogni comune cittadino deve poter dire la sua sulla salute. Ogni testimonianza diretta è di grande valore.

NIENTE MONOPOLI E NIENTE ESCLUSIVE

Se poi la medicina si rivela ogni giorno di più vorace, sciupona, inadeguata, inaffidabile e fallimentare, ancor meno ha il diritto di accampare esclusive e monopoli. La situazione medica è sotto gli occhi di tutti. Le leggi ultra-addomesticate e ultra-falsate di determinati codici (in particolare l'art 348 del CP), valgono quanto il due di briscola e mettono in evidenza la precarietà e la mafiosità del sistema, cozzando violentemente con ogni senso di logica, di raziocinio e di giustizia.

IL MONDO DEGLI INTOCCABILI

È letteralmente vergognoso che in questo paese esista una moltitudine di medici coinvolti nelle falsate piramidi alimentari FDA, nelle manipolate tabelle proteiche e vitaminiche (sui grammi di proteine/giorno, negli sprechi miliardari per Tamiflu mai usati, e in danni incalcolabili a carico di pazienti grandi e piccoli, nonché di madri in gravidanza e di madri in allattamento sviate e confuse da obsoleti dogmatismi di medici e pediatri. Mai nessuna denuncia. Tutti dei picciotti. Tutti innocenti e a piede libero. Tutti difesi da una cappa impenetrabile e gommata di protezioni, di intoccabilità e di collusioni.

PREMIARE GLI SPRECONI E DEMONIZZARE I MORIGERATI

Qualcuno instaura senza spese e senza investimenti una scuola mobile, insegna regole e comportamenti alternativi che spetterebbero allo stato, senza costare un centesimo al paese, ma facendo risparmiare grosse cifre al bilancio statale e alla comunità in farmaci non prescritti e non gettati nei cassonetti, e finirebbe denunciato anonimamente e perseguitato dalle leggi? Allora sì che cominciamo a parlare di schifosità del sistema e di ribellione popolare giustificata.

UN SISTEMA SANITARIO DA DENUNCIARE PUBBLICAMENTE

Tutti belli impettiti in sella a quel mostro che la dr Ghislaine Lanctot ha chiamato senza mezzi termini "La mafia della Sanità" (Macro Edizioni). Chi scrive è anche padre di famiglia. Chi scrive ha anche sperimentato sulla propria pelle le pesanti sanzioni comminate dalle Asl regionali per non aver sottoposto i figli alle vaccinazioni imposte dalla firma collusa e corrotta del ministro De Lorenzo (600 milioni di lire non erano a quel tempo una bazzecola).

TANTO MARCIUME E POCA TRASPARENZA

Medici bravi, onesti, trasparenti e di alta qualità, ce ne sono di sicuro tanti. Sarebbe estremamente sciocco non riconoscerlo e fare di ogni erba un fascio. Ma il marciume generale finisce per coinvolgere anche la parte sana.

Valdo Vaccaro
fonte http://valdovaccaro.blogspot.it/2013/08/alla-faccia-di-chi-tenta-di-annientarti.html
da http://altrarealta.blogspot.it/


Nessun commento:

Posta un commento