domenica 25 agosto 2013

PERCHE' SUONANO LE CAMPANE?

Sapete perché suonano le campane alla fine?


Lo dicevamo una volta, io e un tizio, una domenica in una piazza della riviera: Sono li che infastidiscono con quelle campane maledette per ricordarti che comandano loro, ci sono, sempre presenti e sono il potere e sono proprio i primi che non vi vogliono ricchi di esperienza ... cazzo, è la sola cosa che siamo venuti a fare e loro la proibiscono.  
Lo dice il Papa o la religione. Quanta importanza ha, ancora oggi, quello che pensa questa gente? E sopratutto, cosa hanno dimostrato sino ad oggi?
Un'associazione a delinquere fondata sul nulla Abbiamo le persone che ci credono però, il guaio è quello, senza credenti sparirebbero domani stesso e non avrebbero più motivo di blaterare cos'è bene e cos'è male ... come fossimo imbecilli e non lo sapessimo. 
Madonna se siamo messi male, oggi nel 2013 c'è ancora gente che sostiene il Papa come se un'uomo potesse salvare la popolazione ... LO VOLETE CAPIRE O NO CHE SIETE VOI CHE DOVETE SALVARVI?
Se non ci pensate voi per primi al vostro benessere non ci sarà nessuno che lo fa per voi, nessuna teoria della nuova moneta, nessuna etica, nessuna morale, nessun dio e nessuna religione 


Già, la felicità, lo stare bene, il benessere … in una civiltà che come mito ha uno finito in croce, beh, c'è poco da ridere, anche se sto ridendo in questo momento, perché vi hanno proprio addomesticato a soffrire e considerarlo pure cosa buona senza nemmeno considerare la possibilità che si possa stare bene in questa terra, no, aspettiamo il passaggio a "miglior vita".
Lo vedete che nelle parole "installate" c'è scritto tutto?
Non mi sembra che vi abbiano allevato per stare bene, vero?
E voi vi siete fidati. 
Proprio come i polli che alleviamo noi, non sono li per stare bene ma per essere uccisi e mangiati o al massimo fare uova se nascono femmine.
... se smetteremo un giorno di bistrattare la natura lei smetterà di bistrattare noi, la scelta in fondo è solo nostra, si tratta di ritirare i remi e lasciarsi trasportare dalla corrente, la vostra paura più grande perchè siete illusi di dominare la situazione ... di rispettare le regole, quelle che vi fanno comodo, di avere qualcosa di vostro, che duri nel tempo ...
Non c'è niente di nostro perché domani ci possono togliere tutto.
Il destino l'ha già fatto altre volte.
E quindi?
Perché tanta fatica e per stare anche male in massa e regalare benessere all'1%?
Forse perché non sapete fare altro ... o forse perché avete di fare quel passo che vi porta verso l'ignoto e allora subentra la paura di morire e così morite ogni giorno.
Tutto sta nello scegliere, vogliamo essere vivi e quindi unici e irripetibili e accettarci oppure vogliamo essere "omologati" e tutti in fila e sissignore? 
Questo è il solo cambiamento possibile e se non facciamo prima questo a niente serviranno i passi successivi. Senza fondamenta la casa crolla ... ah si, ma voi siete quelli delle regole e del sistema buono. 
Sapete cosa vi dico?

STORICAMENTE LE COSE PIU' TERRIBILI, LA GUERRA, IL GENOCIDIO, LA SCHIAVITU', SONO IL RISULTATO NON DELLA DISOBBEDIENZA MA DELL'OBBEDIENZA!

1 commento:

  1. Grazie per la diffusione, loro e quelle stramaledette campane che non le sopporto più!
    hahahaha
    e poi vai in chiesa e chi trovi? Oddio, io non ci entro nemmeno, però in prima fila ci sono gli scagnozzi malavitosi, ovvero politici e governati
    Ciao

    RispondiElimina