giovedì 12 settembre 2013

IO NON PAGO TASSE A UNO STATO LADRO


Fonte: Gianfranco Corsi

Roberto Corsi, commerciante di Montalto Uffogo (CS), butta lo Stato italiano fuori dal suo negozio, toglie il registratore di cassa e non batterà più nessuno scontrino!

Non ho più nessuna intenzione di pagare le tasse a questo Stato in mano a politici ladri e criminali. Da oggi chi entrerà nel mio negozio avrà lo sconto del 21%. Quel 21% che lo Stato abusivamente mi chiede. Sono stanco di essere vessato e ricattato da persone che dovrebbero tutelarci e che non lo fanno. Sono stanco di non sapere per che cosa e per chi ho pagato le mie tasse in tutti gli anni della mia attività. Voglio che lo Stato mi dica come ha speso finora i miei soldi.Sono stanco di Equitalia e di tutte le vergognose leggi fiscali, che sono dei veri crimini verso il popolo sovrano. Sono stanco di questo Stato che elargisce stipendi e pensioni d'oro a gente che non ha mai lavorato, e che sono il frutto di leggi scritte e approvate da politici sicari al servizio dei poteri forti e criminali. Io devo, in primo luogo, proteggere, e dar da mangiare, ai miei figli e alla mia famiglia.  link


nota: basterebbe il 10% di gente così e un'altro dieci che si siede, vorrei vedere le facce che fanno!

Nessun commento:

Posta un commento