lunedì 7 ottobre 2013

E' RIMASTA UN PO' DI DIGNITA' AGLI ITALIANI?

C'è rimasta vita e dignità per gli italiani?

Alitalia in svendita alla Francia già annuncia che taglierà 4000 posti di lavoro.

A Lucca in 500 disoccupati prendono d'assalto il Centro per l'impiego, il risveglio dei choosy lo definirebbe la ex ministro ad golpe Fornero.

Chi ancora quadagna qualcosa, quel 56,5% di occupati, deve giustificare ogni centesimo che entra e che esce. Di quel 56%, oltre la metà dichiara di non riuscire a provvedere alla famiglia, non sono proprio degli Onassis.

Lotta all’evasione. Tutti i contribuenti possono essere oggetto di controlli mediante le indagini bancarie. Questo strumento non è limitato, infatti, ad imprese e professionisti, ma può essere esteso anche ai privati cittadini che non sono titolari di partita Iva.

Si deve andare a raschiare il fondo del barile per rifinanziare le missioni di guerra?
Via al rifinanziamento delle missioni all'estero Le risorse, che serviranno a coprire l’ultimo trimestre dell’anno, ammontano a 260 milioni di euro

O per finanziare le solite mafie della "cultura", quella impegnata, certo non a chiedere il reddito di cittadinanza per tutti Cultura: pioggia di milioni su fondazioni, cinema, musei e spettacolo

In un paese mafioso, dopo gli "Impegni internazionali" non si devono far mancare le tangenti alle proprie "famiglie". Come il lucroso business sull'immigrazione gestito sulla pelle dei poveracci italiani che devono pagare tasse continue e sulla pelle degli immigrati usati per giustificare queste "commesse".

Naturalmente non facciamo mancare i condoni alle banche, tanto il cittadino paga il 22% di Iva per compensare questi ammanchi, siamo o no il paese dei due pesi e due misure?
FISCO: ALLE BANCHE. CONDONO. AL CITTADINO: LEGNATE. SI comprende perché negli uffici Equitalia "lavorino" gente di questa risma.

Quanti cittadini italiani devono ancora suicidarsi per mantenere questi poteri parassitari? Quanti per poter dichiarare lutto nazionale?
Certo, non muoiono tutti insieme e si tolgono la vita nel più totale silenzio e nell'altrettanto totale indifferenza mediatica. Si ammazzano alla spicciolata, non fanno impressione uno alla volta. Difficile immaginarsi 2700 corpi insieme. In fondo non ci sono le fosse comuni ad indignare il mondo intero e se la strage è ordinata dalla troika bisogna mantenere la devozione, dal momento che dichiararsi euro scettici è reato.

Avete mai sentito parlare di costoro? Della loro vita, dei loro affetti. Li avete visti in foto?

Donna morta suicida sotto il treno. Si chiamava Annamaria Di Muoio, una 35enne di Agropoli

Uccide la moglie malata e poi si suicida -L'uomo aveva un negozio che ha chiuso (debiti o solo pensionamento? Meglio non indagare per la stampa italiota, venisse mai fuori una situazione di disperazione economica)

48enne si toglie la vita impiccandosi nel garage di casa sua Operaio, srivono. Peccato avesse perso il lavoro ed in italiano esista un termine per definire tale condizione, DISOCCUPATO. Aveva famiglia, ci penserà lo stato?

Non aveva più commesse da 4 mesi, artigiano mestrino si toglie la vita
Aveva 58 anni ed era caduto in depressione per il lavoro
Perché non lo aveva, il lavoro, ma lo stato ed equitalia le cartelle le manda lo stesso, pretenderanno il pagamento dai congiunti in segno di "solidarietà"?

Boville Ernica: imprenditore disperato si toglie la vita - 68 anni di lavoro per non avere più niente se non debiti.

La moglie di un commerciante si toglie la vita impiccandosi 52 anni.
Quando si tratta di suicidi, la società civile tratta uomini e donne in modo paritetico, con l'indifferenza.

Vittima della crisi, commerciante si suicida al parco 53 anni. L'allarme mediatico si concentra sulla disoccupazione giovanile, ma l'età dei suicidati è oltre i 35 anni in larghissima parte. Abbiamo capito che dopo i 35 anni la società civile ed i media al loro servizio non considerano la vita importante. A meno che tu non sia un "saggio" o "Professore" o "senatore a vita".

Marche, ferrovia caos Due morti sui binari - i morti italiani vengono trattati così, come un disagio che causano al trasporto ferroviario.

Ladispoli: tenta il suicidio dall’antenna del palazzo comunale - un senza lavoro come tanti, perché parlarne? E le autorità brave gli han salvato la vita, ma pagheranno anche i suoi conti per consentirgli quella vita dignitosa che la Costituzione obbligherebbe a garantire ad ogni cittadino italiano?

E' per "rimpiazzare" i suicidati che invitiamo gli stranieri a cercar fortuna qui? Come disse a suo tempo il ministro dell'integrazione Kyenge, la terra è di chi la occupa. In stile cosche per il controllo dei giri d'affari su un dato territorio? Senegalesi contro marocchini a Genova, tunisini vs nigeriani a Parma, tra romeni ad Arezzo, Quelli linkati sono solo pochi degli innumerevoli episodi che certo non indignano "la società civile", dal momento che essa ritiene siano frutto di fantasie razziste, ordite per screditare le "risorse" ed il glorioso modello di integrazione. Non ne sentiamo parlare di questi episodi perché non vi sono italiani coinvolti, altrimenti non sarebbero mancati titoli di apertura dei tg e dei giornali starnazzanti "allarme razzismo".
Sono contenta delle parole di Letta che considera i migranti morti dei cittadini italiani.Speriamo che chiunque approdi in futuro venga immediatamente considerato tale, così che possa assaporare l'ebbrezza di dover giustificare ogni respiro al fisco. In quanto stranieri questo non era possibile, perché le autorità avrebbero potuto incappare nell'accusa di razzismo.

Per concludere ecco altri numeri della ripresa tanto cara a Saccomanni. Davvero c'è bisogno di tante "risorse" dall'estero per tirare avanti la carretta Italia?
Queste notizie sono solo delle ultime ore:

Nordest, i giovani scappano all'estero: Veneto seconda regione per emigrazione
Partite oltre 14mila persone, soprattutto giovani laureati Record ad Arsié: se n'è andato il 79% dei cittadini La Boldrini e Kyenge han qualcosa da dire?

Misericordia di Pisa licenzia 39 persone

Plasmon 36 esuberi ad Ozzano

200 lavoratori in meno anche al casinò

100 giorni senza lavoro: manifestazione dei dipendenti della cooperativa Ottagono davanti al Comune di Imperia

Bavit, i dipendenti senza lavoro e soldi 30 dipendenti

Sede RAI di Trento pignorata dall’impresa di pulizia che non viene pagata
quindi o si pagano i dipendenti Rai o si pagano quelli delle pulizie?

Faram, finanziamenti congelati

I dipendenti davanti ai cancelli: «Gli ordinativi ci sono, manca la liquidità, vogliamo lavoro e salario» - 100 dipendenti a rischio

Se è vero il teorema Fornero secondo il quale le aziende non assumono perché non possono licenziare, effettivamente dovremmo a breve registrare un boom economico da far impallidire il precedente degli anni '70.

In questo articolo troverete anche lo screenshot dell'assegnazione alloggi popolari a Milano. Una parte della lettera A. Parla da solo. Ma vorrei ricordare questo articolo, del settembre 2012 che indica le famiglie di divorziati come nuovi poveri. Non servono ulteriori commenti.

Agli amanti della lotta di classe chiederei quali classi vedono, io ne vedo due: banche e disoccupati ( o precari che urta meno la sensibilità). Ma il nemico è sempre l'ancestrale padrone (quello che oggi si elimina da solo) per costoro, non le banche.

Ed ora largo al contabile dell'usurocrazia del FMI, dal momento che noi in Italia abbiamo dato troppi soldi alla gente e nonostante gli ultimi venti anni di lacrime e sangue sembra che la spremitura non sia ancora sufficiente. Si potrebbe vendere il sangue o magari gli organi, tramite una bella legge sull'eutanasia perché no? E' tutto un commercio, ah no si dice "valorizzare". I tirapiedi della Goldman Sachs che sono stati eccelsi contabili nel truccare i numeri per far entrare la Grecia nell'euro così come l'Italia non erano disponibili?

Cottarelli, gnomo e ”commissario”
l.m.

E così il governo della miseria Alfano-Letta ha nominato un "commissario" (del Fmi) per programmare i nuovi salassi sociali ("spending review", dicono loro) e i dimagrimenti della spesa pubblica - cioè, traduciamo: di tutti... - in Italia.
Il "Tecnico" si chiama Carlo Cottarelli e possiede un pedigree di grave e austera "credibilità" tra i Signori del denaro che stanno strangolando l'economia italiana e cancellando di fatto la nostra stessa Nazione dal convivio internazionale: si è laureato a Siena (università in bancarotta), se ne è andato alla London School of Economics (accademia degli gnomi della finanza e dell'eurocrazia), ha soggiornato tra i dirigenti della Banca d'Italia fino al 2008 e da allora da lì dirige e pilota gli "affari fisnanziari" dei popolo soggetti d'Occidente.
In questa sua veste sublime, nel gennaio del 2012, in una conferenza stampa, aveva invocato - appunto - per l'Italia le famose "riforme strutturali" (sempre bene tradurre: "riforme" per lorr signori significa tagli all'occupazione nel nome della produttività, tagli ai beni comuni e ai servizi sociali nel nome del risparmio e del ripianamento del debito italiano... verso le banche usuraie). E poi, tomo tomo, aveva concluso il suo diktat dichiarando che queste "riforme" però l'Italia (i suoi 56 milioni di abitanti, i suoi cervelli, i suoi lavoratori, i suoi intellettuali e i suoi tecnici) non era "in grado di farle da sola", preconizzando un "commissariamento dello Stato".
Che subito con Letta e Alfano si è adeguato, nominando proprio costui "commissario". Mr. Cottarelli ha già annunciato che avrà bisogno di "mani libere" e di un buon stuolo di "consulenti" per compkletare la sua opera di distruzione dello Stato nazionale.
Grazie, Signori del denaro. Grazie, delegati, servi e camerieri della finanza internazionale.

l.m.

04 Ottobre 2013

2 commenti:

  1. Ciao. Mio dio, che lista!!!
    Scrivevo poco fa, a questo link, la Boldrini come la Minetti, hanno fatto lo stesso lavoro!
    http://dietrolanotizia.altervista.org/?p=406

    Noo, non se ne salva una, anzi, diciamo che il trampolino di lancio è la televisione, Mediaset o RAI poco importa, l'importante è che tu sai recitare o almeno spogliarti se sei una ragazza giovane e\o attraente. Il cervello non serve proprio ad un burattino che deve dire si ogni volta che il popolo prenderà una bastonata, leggi nuove tasse o come credi, ma nulla cambia, il fatto è solo quello: Reagan come prototipo?
    Certo, a vedere oggi il finale di questa storia, o meglio, l'attuale situazione diciamo che dimostra evidentemente l'intenzione iniziale con cui è stato impiantato il sistema. Per schiavizzare e sfruttare le masse al limite del possibile e dell'immaginabile. Oggi sbarcano per venire a lavorare in Italia, se non è assurdo questo ...
    Da noi dove il numero delle aziende che chiude ha dell'inverosimile.

    http://777-lucyfer777.blogspot.it/2013/10/le-scintille-della-ribellione.html

    la disoccupazione, che affligge un quarto della popolazione americana, con lo spettro di una povertà cronica, con assegni di disoccupazione sempre più esigui, con le scuole che chiudono, con una classe media sempre più ristretta, con i fondi pensione presi d’assalto da ladri di hedge funds e con un governo che continua a permettere ai combustibili fossili di distruggere il nostro pianeta, il futuro non può che essere una grande rivoluzione.

    Leggilo bene quest'ultimo pezzo sulla scintilla di ribellione. Dobbiamo essere NOI, i non partecipanti al sistema, chi lo rifiuta totalmente se non per mangiare, e impegnarci a costruire alternative di vita parallele e indipendenti dal sistema bankers
    E' possibile e lo sanno bene che se solo l'1% aderisce è il caos, già lo 0,1 % della popolazione li spaventa, quindi ...

    Ciao e buon proseguimento

    RispondiElimina
  2. hey grazie per l'apprezzamento ...triste realtà eh?

    RispondiElimina