martedì 19 novembre 2013

Zitti zitti, piano piano, dolcemente..




La portavoce M5S al Senato Barbara Lezzi mette in difficoltà gli esponenti del Governo a Porta a Porta, dimostrando competenza e guadagnandosi il plauso dei giornalisti in studio e l’evidente apprezzamento del conduttore. La spontaneità, l’evidente corrispondenza tra i pensieri e le parole, tra ciò che si descrive e la sua descrizione, arrivano di più e meglio di ogni artefatta finzione della più trita e ritrita politica. Oggi sembrano piccole cose, ma fino all’anno scorso sarebbe sembrata fantascienza. Invece sono i cittadini che zitti zitti, lentamente, contro tutto e contro tutti si stanno dolcemente riprendendo la politica.

Intanto, la prima risposta alle balle di Stefano Fassina arriva dalla Commissione Bilancio al Senato, che oggi ha giudicato ammissibile l’emendamento M5S alla legge di stabilità che contiene la proposta sul reddito di cittadinanza. Significa che i commissari hanno reputato coerenti le coperture previste di 19 miliardi. Alla faccia delle balle del vice ministro dell’economia e delle finanze del Partito Unico, che sosteneva che non si arrivava neppure a 4.

Nessun commento:

Posta un commento