martedì 29 luglio 2014

M5S si torna IN PIAZZA !!!

Nicola Morra


Si torna in piazza! Ce l'hanno chiesto i cittadini, ce lo chiedono ancor più ora di fronte l'attacco scellerato condotto contro la carta costituzionale, noi non vedevamo l'ora -e Beppe sta già scaldando il camper-, poiché la vera democrazia non è quella che si rinserra nel palazzo, ma accetta il confronto con tutti...


A forza di tentar di bloccare le riforme infauste ed autoritarie del Governo, rischiavamo di bloccarci anche noi lì dentro. Ma non abbiamo alcuna intenzione di venir risucchiati dal vortice parlamentare. Come si può vedere da colleghi di altri schieramenti, può causare "allucinazioni" -soprattutto in casa PD-. Noi piuttosto vogliamo restare ancorati alla realtà e l'unico modo che conosciamo per farlo è quello di stare in mezzo ai cittadini.

La nostra resistenza sarà, dunque, non solo nei palazzi, ma soprattutto in piazza, fianco a fianco con le migliaia di cittadini sui quali il nostro Paese può sempre contare nei momenti difficili.

L'appuntamento è in autunno, per un grande evento di alcuni giorni con Beppe e tutti noi, per rappresentare, pubblicamente, il significato ed il valore del nostro esser là, senza voler esser come "quelli là".

Dell'allucinazione collettiva che ha generato in tanti anestetizzazione etica di fronte a continui scandali, continue ingiustizie, continua ipocrisia, di questa allucinazione collettiva da cui vogliamo risvegliare l'Italia sono corresponsabili i media, in particolare la TV. Per questo non ci stiamo andando. Sappiamo bene tuttavia -ce lo ricordate spesso- che gli italiani è soprattutto attraverso quel mezzo che si informano.

Specialmente nei momenti in cui la democrazia è in pericolo è importante che tutti siano ben informati. Allora, se la montagna non va da Maometto, Maometto andrà alla montagna. Se la Tv vuole garantire un'informazione completa e imparziale, diffondendo anche la nostra voce senza distorsioni, che venga da noi, alla nostra manifestazione. Entrando nel merito delle questioni, affrontando i temi concreti su cui sanno sempre deviare e rinviare.

Molti cittadini preoccupati ci chiedono: "cosa possiamo fare?"
Preparatevi a venire a questo grande evento e portate tutti i vostri amici, soprattutto chi sta perdendo la speranza. La visione di un mare di gente che ancora crede in un cambiamento farà il resto!

Per fermare Renzi e il suo Governo che per la democrazia prova insofferenza, dimostrando ben poca capacità di confronto, ci vuole una rivoluzione d'ascolto, una rivoluzione francescana: d'amore.
http://altrarealta.blogspot.it/

L'M5S SI PREPARA A LASCIARE IL PARLAMENTO: DIMISSIONI DI MASSA (MEGLIO LA GENTE)

29 luglio - Grillo: ''Che ci rimaniamo a fare in Parlamento? A farci prendere per il culo, a sostenere un simulacro di democrazia mentre questi fanno un colpo di Stato? Rimarremo fin quando sara' possibile'' impedire il golpe ''con l'eliminazione del Senato elettivo''. Se ''non ci lasceranno scelta, ce ne andremo. Meglio uscire e parlare con i cittadini nelle piazze di Roma e d'Italia, meglio fare che reggere il moccolo ai traditori della democrazia e della Patria. Li lasceremo soli a rimestare le loro leggi''.

Nessun commento:

Posta un commento