lunedì 15 settembre 2014

BUONI MA NON FESSI !!!!

Non facciamo l'errore di perdere la nostra reattività agli eventi contrari all'umana esistenza, non cadiamo nella trappola della new age che ci vuole abbonire a tutto campo, dobbiamo discernere la giustizia dal buonismo indiscriminato e inebetito alle sciagure del mondo.
E’ pur vero che il rispetto della vita a cui si perviene limita la capacità di fare del male, ma è opportuno cambiare "angolazione" e percepire l'eventuale azione offensiva come difensiva di un diritto inalienabile alla vita di ogni essere e chi non lo comprende è l'unico a dover soffrire per giungere a tale consapevolezza.
Non sarà facile indurire il cuore quando saremo costretti a farlo, ma non ci si è evoluti per subire le angherie, ma per combatterle meglio; chi vuole far parte del cambiamento tanto sbandierato non potrà nascondersi dietro l'indotta incapacità di reagire all'ingiustizia in ogni sua forma..

Buoni deve essere inteso come giusti, non fessi.
Il giusto sa dare e sa togliere per perseguire il fine del benessere comune.

NON CADIAMO NELLA TRAPPOLA NEW AGE !!!
SVEGLIAMOCI E SVEGLIAMO, IL MONDO E’ NELLE NOSTRE MANI, ANCHE SE VOGLIONO FARCI CREDERE CHE NON C’E’ PIU’ NULLA DA FARE!
E NON INCIAMPIAMO NELLE PRETESE O ILLUSIONI DI RIUSCITA, SE NON FAREMO NULLA, NULLA CAMBIERA', SE NON AGIAMO SAREMO ANCHE NOI RESPONSABILI!

Poniamo attenzione anche all'altra trappola sistemica che è quella di sciorinare notizie sempre più drammatiche e raccapriccianti, di guerre e di morti, il cui fine forse non è proprio lapalissiano, ma garantisco che sono fondamentali alla programmazione dell’inconscio collettivo che crea la futura realtà; solo se in tanti rimugineremo sulle guerre esse diverranno realtà; sono i pensieri che creano le circostanze e la materia stessa.
Per far accadere le cose non bisogna volerle o pensarle intensamente, ma bisogna interiorizzarle, piantarne il seme nel nostro profondo(subconscio) che quando sono ben salde provvederà a generare gli eventi dell'esistenza tramite micro circostanze concatenate che seguono le leggi della sincronicità e del karma.

CAMBIAMO I NOSTRI PENSIERI, NON SEGUIAMO LA STRADA TRACCIATA CON L’INGANNO, NON BASTA EVITARE DI FARSI PROGRAMMARE DAL PENSIERO DISTRUTTIVO E' NECESSARIO ATTUARE AZIONI CONCRETE CHE LO CONTRASTINO, NEL "NOSTRO PICCOLO", PER INTRAVEDERE UN REALE CAMBIAMENTO.
DONIAMO A CHI HA BISOGNO E OPPONIAMOCI TENACEMENTE AGLI AGUZZINI MODERNI.

Rimaniamo uniti, avviciniamoci gli uni agli altri, la separazione delle menti e dei cuori non ci consente di utilizzare il nostro incredibile potere congiunto, rammentiamo che il male, anche per questioni fisiologiche sulle quali non mi dilungherò, è unito nel suo percorso; facciamo altrettanto.

Quale pace interiore vogliamo raggiungere senza lottare e soffrire per essa?
Che esistenza futura ci si dipanerà davanti con un presente di inazione?

E’ giusto saper riconoscere il bene, ma è assolutamente necessario saper riconoscere il male che si annida dietro l'illusione del buono, del bello e che ci ammalia; non sempre è facile, ma dobbiamo necessariamente volerlo ed esserne consapevoli.

Marcello Salas

Fonte
http://compressamente.blogspot.it/2014/09/buoni-non-fessi-chiaro.html
http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento