venerdì 31 ottobre 2014

BARNARD RISPONDE AL GIP! "SI', DOTTORE. HO INVOCATO L'INTERVENTO DELLE ARMI. ECCO PERCHE'"



Gentile Magistrato,
Io ho chiesto pubblicamente l’intervento delle Armi della Repubblica in difesa del Paese, nel nome della Costituzione Sovrana del 1948, perché l’Italia è stata aggredita da un Colpo di Stato. E’ semplice Dottore, e Lei converrà: quando una forza esterna al Paese, in collusione con forze interne, e che non è mai stata legittimata dal voto degli italiani, compie i seguenti atti:

A) Sottrae allo Stato la sovranità monetaria, essenziale a nutrire la Nazione, attraverso il sotterfugio di Trattati Sovranazionali resi incomprensibili al nostro Legislatore e mai legittimati dal consenso del popolo.

B) Esautora interamente il Parlamento Sovrano dalla sua prerogativa legislativa a tutela dei cittadini, per mezzo dei sopraccitati inganni, e lo costringe a rendere conto in primis ad essa e non al popolo sovrano, e lo costringe a legiferare contro l’interesse del popolo.

C) Rende la nostra Costituzione Sovrana sottomessa a sentenze di una Corte straniera mai legittimata dal popolo italiano.

D) E come conseguenza di tutto ciò riduce allo stato di servitù economica, di povertà crescente, di disperazione persino un intero popolo, una volta sovrano e ricco, per il profitto di forze elitarie straniere




Questa forza ha compiuto un Colpo di Stato contro il Paese, il quale, per i punti sopraccitati, non è più in grado di usare gli strumenti propri dello Stato democratico per difendersi. E allora, Dottore, Lei converrà che in una tale situazione E’ DOVERE delle Armi dello Stato, che giurarono fedeltà all’Italia, intervenire per difendere il Paese reso servo Esse: arresteranno i responsabili complici interni del Golpe, in primis i cittadini Giorgio Napolitano, Giuliano Amato, Mario Monti, Romano Prodi, Enrico Letta e Matteo Renzi, fra i molti altri; decreteranno l’abolizione dei Trattati di cui sopra; restituiranno al Paese la piena sovranità monetaria, parlamentare, e costituzionale. Credo che siamo d’accordo su tutti i punti, Dottore. Si difenda la Costituzione del 1948, si difenda il popolo italiano, si difendano i nostri figli.

Paolo Barnard



http://altrarealta.blogspot.it/

1 commento: