venerdì 10 ottobre 2014

L'auspicabile insurrezione sociale di un'umanità cosciente

Una democrazia sponsorizzata dal denaro, dal potere economico, è un trucco perpetrato dai Frankenstein abbronzatissimi che dirigono le mandrie di schiavi votanti verso l'abisso dove tutte le specie vegetali e animali sono votate a una definitiva rovina.

Proprio perché refrettario alla attuale assurdità del mondo, solo il principio del piacere, ritrovato nelle sue più intime radici da un essere umano deciso a superare la sua negazione assoluta, può ancora(com)muovere il mondo. Se non sarà capita dall'intelligenza sensibile di uomini e donne, questa verità sarà tragicamente insegnata ai sopravissuti dalla pedagogia spietata della catastrofi. Nel qual caso, però, niente garantisce che qualcuno sopravvivrà ai sopravissuti che già oggi noi siamo.

Solo l'auspicabile insurrezione sociale di un'umanità cosciente delle sue condizioni reali e dei suoi veri desideri potrà approfittare del crollo dell'ideologia comunista che ha segnato la fine del XX secolo. Questo nuovo soggetto della storia potrà davvero contribuire ad aprire finalmente la strada alla rivoluzione sociale di un'umanità ritrovata oltre l'alienazione che la infesta. Un essere umano emotivo e razionale, intelligente e sensibile, né individualista né collettivista, sta diventando l'orfano finalmente cosciente della lotta di classe perché, ovunque volga lo sguardo, non vede che l'onnipresente caricatura di se stesso dappertutto riproposta, con una sempre nuova corona regale di plastica sulla testa e i piedi costantemente nella merda.

Non si tratta quindi di rifondare nulla, ma di inventare piuttosto, un mondo nuovo per una soggettività ritrovata. Basta con le sinistre alternative! Ci vuole ormai una alternativa radicale alla sinistra.

Nessun commento:

Posta un commento