sabato 11 ottobre 2014

Vivo in un cassone, vi racconto cosa mi ha portato a vivere cosi'



 L'ex imprenditore Franco Serpe vive in un cassone sulla riva del fiume Crati in C/da Sanvito nel comune di Luzzi (CS). Le troppe tasse imposte da uno stato italiano, abusivo ed illegale hanno distrutto la sua azienda di autotrasporti, che occupava e faceva vivere dignitosamente ben 12 dipendenti. Questo è il frutto della politica scellerata e criminale del nostro Governo Nazionale che con Mario Monti ha toccato il fondo del baratro. Siamo stati a visitare Franco Serpe che ci ha parlato con estrema realtà, tristezza ma anche con una dignità di uomo del sud del suo attuale dramma. Vive senza sussidi e senza pensione. Abbiamo documentato anche tramite video questa realtà di una Italia che abbandona nella disperazione più totale i suoi figli.



non si è mai capito perchè i dipendenti  sono garantiti in ogni modo dopo la perdita del lavoro, mentre i disoccupati i lavoratori autonomi ed ex imprenditori non hanno nessun garanzia e nessun salvagente sociale nei momenti di crisi e di perdita del reddito.
il reddito di cittadinanza come chiede il M5S è un diritto per tutti i cittadini Italiani che non hanno reddito siano ex imprenditori o ex dipendenti o disoccupati

Antar Raja

http://altrarealta.blogspot.it/




Nessun commento:

Posta un commento