domenica 15 febbraio 2015

POVERI IPOCRITI

Poveri ipocriti.
Se non hai i soldi per pagare l'F24, l'affitto, la bolletta della luce, le tasse universitarie, l'assicurazione auto.. Non ti avvilire. La povertà è una nobile condizione a cui ti devi abituare.
Anche il Presidente della Repubblica, dopo il Papa, da l'esempio. Tutti più poveri ma felici.
Tu credi di avere il diritto naturale di poterti realizzare nella Società attraverso il tuo lavoro, il tuo ingegno, il tuo talento e la tua volontà? Credi che l'opportunità di realizzarti nel lavoro costituisca quell'elemento di dignità e il fondamento della libertà per ogni individuo?
Pensi che non sia un reato desiderare il meglio per te e per la tua famiglia e che la qualità della vita debba essere un punto irrinunciabile a cui tutti abbiamo il diritto di accedere? Vorresti essere pagato di più per il tuo lavoro senza vivere nell'ansia di perderlo da un momento all'altro come è successo a tua moglie e non sapere poi come pagare il mutuo? Vorresti avere la possibilità di ottenere un prestito per comprare una macchina nuova più sicura e comoda con cui fare le trasferte di lavoro o viaggiare con la famiglia?
Non chiedere troppo! Impara dal Presidente della Repubblica e dal Papa. Tieniti la tua panda scassata e ringrazia. Anzi prega affinché il peggio non debba ancora venire.

Armando Siri PIN
http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento