domenica 24 maggio 2015

Un sistema falso, crolla solo di fronte ad un'esistenza autentica


Finché lo Stato Italiano sarà costretto a gestire il proprio Bilancio al pari di una qualunque Società privata, non si fermerà mai l'azione soppressiva e oppressiva nei confronti dei cittadini italiani. Il nostro sistema economico-monetario a partire dal 1981 è fondato sul debito contratto con Banche Private le quali sono diventate padrone delle valute nazionali. I singoli Paesi, Italia compresa, sono stati esautorati del loro potere e sono diventati solo campi di lavoro e schiavitù.
In questi campi, il lavoro è precario, mal pagato, ostile alle proprie inclinazioni personali e ai propri talenti e desideri. Ciascuno come una batteria produce energia che per più del 70% viene assorbita dal Sistema di dominio e il resto deve bastare per sopravvivere e accontentarsi. Chiunque provi a ribellarsi verrà punito con la delazione, il pubblico ludibrio, l'insulto e i processi.





Tutti devono chinare il capo ed essere poveri e accontentarsi, in cambio hanno il permesso di lamentarsi e se smetteranno di cercare soddisfazione e piena realizzazione per le loro esistenze gli verrà dato in cambio un po' di elemosina di Stato. 

Tutta questa organizzazione può contare sulla complicità della maggior parte degli individui, gli schiavi stessi, i quali per paura di perdere la loro razione di sopravvivenza, vestiranno volentieri anche i panni dei carcerieri per i loro stessi compagni. Nessuno sfugge al controllo del sistema perché il sistema che credi di combattere è una parte di te. È la tua invidia, la tua superbia, la tua ira, la tua accidia, la tua vigliaccheria, il tuo cretinismo, il tuo "tanto non cambia niente". Ed è proprio così, nulla può cambiare se non cambi tu. Quando provi odio e invidia per chi non è schiavo come te, in realtà provi disprezzo per te stesso. 

Non avrai una vita migliore se non sei disposto a desiderarla e a combattere per averla. Smetti di alimentare la parte di te che si arrende e si lamenta e dai forza invece a quella che vuole vivere una vita autentica e soddisfacente.
Un sistema falso, crolla solo di fronte ad un'esistenza autentica

1 commento:

  1. Troppo difficile da capire e soprattutto da mettere in pratica dal popolo italota.

    RispondiElimina