mercoledì 24 giugno 2015

Che fine hanno fatto gli eroi?

Tu muori ogni giorno, ogni ora e ogni minuto, quando vorresti gridare con tutto il fiato che hai in gola "No!" e invece timidamente, con la testa bassa rispondi "Si...".

Tu muori ogni giorno che lasci vincere le tue paure e i tuoi stupidi sensi di colpa.

Tu muori ogni giorno quando suona la sveglia e ti appresti a correre per eseguire un lavoro che non ti piace e non lo senti nel cuore, muori perché sai che infondo quella non è la tua strada, ma una strada qualunque, che ti permette di sopravvivere certo, ma non di realizzare quello che senti dentro.


Tu muori in ogni istante in cui pensi al futuro e ti dimentichi di vivere nel presente.

Tu pensi di morire una sola volta nella vita e invece muori centinaia, migliaia di volte in questa vita.

Pensi che rispondendo sempre "Si", ti sarà concessa grazia? Che avrai un lavoro stabile? La pensione assicurata? No, ti sbagli di grosso, proprio perché siamo masse di pecore ignoranti, codarde e obbedienti, ogni giorno il potere continua a toglierci qualcosa in più.

Credi di costruire il tuo futuro accettando lavori di merda, malpagati e con turni snervanti?
No, perché cosi facendo vedranno che sei cosi disperato da accettare QUALSIASI COSA e allora ti sfrutteranno ancora di più, via gli straordinari, via le ferie, via la dignità, via tutto, e cosi nel lavoro e cosi nella vita.

Perché non solo di lavoro sto parlando...

Che fine hanno fatto gli eroi? Quegli esseri umani vissuti con uno scopo?
Noi uomini moderni che scopo abbiamo in questa vita? Siamo solo pedine nelle mani dei più forti, e cosa facciamo? Invece di farci valere, di opporre perlomeno resistenza, ci inginocchiamo di fronte a loro.


Quanta pena devono provare di fronte a noi i padroni del mondo, vedendoci sconfitti senza aver mai combattuto.
Ogni epoca ha avuto i suoi eroi, personaggi che sono passati alla storia i cui nomi vibrano nell'eternità, noi per cosa verremo ricordati nel futuro?

E tu, per cosa vorresti essere ricordato?

Daniele Reale

Fonte Ross ottantasei FB

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento