mercoledì 22 luglio 2015

Manco i faraoni ci avrebbero trattati così! Diego Fusaro



“In altre epoche, questo tasso di ingiustizia sarebbe bastato a far esplodere dieci rivoluzioni francesi e venti rivoluzioni russe. Invece non accade niente, nonostante l’Unione Europea stia realizzando in termini economici quello che la Germania dei primi del ‘900 voleva realizzare per mano militare. Ci troviamo al cospetto di una élite oligarchica, composta da sempre meno persone, che dispone sempre più del monopolio delle linee di produzione e di informazione e che si raduna con incontri chiusi al pubblico a decidere le sorti del mondo, per lavorare a questo nuovo ordine mondiale che io preferisco chiamare capitalismo planetario. E il bello è che neppure queste persone sono le artefici di questa dinamica, anzi: ne sono gli utili idioti. Sono individui che lavorano per il loro tornaconto personale, ma così facendo lavorano alla distruzione dell’umanità e del pianeta”.

Il capitale, o mercato, mira a sopprimere ogni ostacolo: la cultura, gli stati sovrani nazionali, la politica, di modo che si imponga il mercato unico planetario, senza più limiti e senza più forze in grado di contenerlo. Ma non ci toglieranno tutto in un colpo solo, no: lo faranno un pezzetto alla volta, altrimenti avremmo già capito quello che sta avvenendo. Improvvisamente, ci troveremo arretrati di chilometri, senza essercene nemmeno accorti.

L’Europa non ci protegge dalle guerre, anzi: le favorisce. Sono le guerre economiche e producono morti, affamati e tragedie come le altre guerre. La Grecia di Tsipras sta subendo un vero e proprio genocidio finanziario. Ospedali senza medicine, innalzamento vertiginoso del tasso della mortalità infantile… L’economia diventa la continuazione della guerra con altri modi.

In futuro andremo incontro a un paradosso: in Europa si muoveranno liberamente i capitali, le merci e i flussi finanziari ma non le persone, che già adesso è accaduto arrivino a Ventimiglia e restino bloccate sul confine per essere rispedite indietro. Questa sarà la realizzazione perfetta dell’Europa intesa come dittatura del mercato e sovranità dell’economiaai danni dei popoli e della democrazia. Cioè il paradosso di un’Europa in cui le merci circolano senza frontiere, mentre gli uomini al contrario hanno bisogno del passaporto o perfino del permesso di soggiorno”.



http://www.byoblu.com/post/2015/07/21/manco-i-faraoni-ci-avrebbero-trattati-cosi-diego-fusaro.aspx

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento