giovedì 2 luglio 2015

NON VI ANGOSCIATE SE NON CAPITE UN CAZZO DELLA CRISI GRECA.


di Paolo Barnard

Infatti non ci si capisce un cazzo. Primo perché come vi ho scritto tutto è già stato deciso mesi fa e quello che vedete è teatrino ad uso e consumo delle opinioni pubbliche.


Secondo perché Tsipras è uno che mentre parla a Tv unificate ai greci e gli dice che la Troika sono una manica di banditi figli di puttana, e quindi di votare NO al referendum farsa (si legga il miohttp://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1212), col piede destro nascosto dal palco scrive una lettera a Lazard (agenzia finanziaria USA che gli gestisce i VERI negoziati coi Vampiri Criminali creditori) dove accetta praticamente tutte le condizioni della Troika salvo alcune sfumature, e infatti i Mercati sono schizzati in alto ieri.

Dai la solita buffonata che francamente mi ha rotto le palle.

Che divertente vedere voi lettori consumarvi gli occhi a leggere sermoni infiniti di ‘esperti’ su quella che è una cacca di vacca nella finanza internazionale. Vi ho già detto dove sta il succo, e parafraso il mio caro amico Bill (da impiccare) Clinton:

“Sono i tassi di cambio US $ vs Euro, con la Grecia cadavere come spauracchio di mezzo, stupid!”


http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento