lunedì 12 ottobre 2015

PSICOFARMACI; come distruggere anime e corpi


ZOMBIE, GRASSI MA NON ROMPONO I COGLIONI: TESTIMONIANZA DI UN OPERATORE SPDC

COMMENTO AL MIO ARTICOLO


ANSIA, DEPRESSIONE, ATTACCHI DI PANICO, MALATTIE MENTALI: È TUTTO VERAMENTE SOLO NELLA TESTA?

chi prende psicofarmaci rimane con gli stessi sintomi di quando non ne prendeva..I depressi rimangono depressi gli ansiosi rimangono ansiosi i bipolari rimangono bipolari e cosi' via..a volte stanno meglio ( per un periodo ) i medici dicono e' per merito dei farmaci ma sarebbero stati meglio per alcuni periodi senza..

se stai bene lo psichiatra dice " stai bene perche' prendi il farmaco quindi non lo devi smettere.."non lo smetti mai !!!

..se invece stai male ti aumenta o cambia il farmaco..insomma il FARMACO e' sempre a vita..specie se sei un tipo semplice che non si pone quesiti..

lavoro come operatore in un spdc e i malati sono sempre i soliti che escono e ritornano..quindi a cosa servono i farmaci a nulla.....

quando un paziente rompe le scatole e' "richiestivo" per la scienza psichiatrica e allora giu' valium largactil rivotril..oramai potrei fare il medico anche io i farmaci sono quelli..non si fanno esami particolari o radiografie per fare diagnosi come in reparti medici..si prova..e basta !! la diagnosi si fa solo sui sintomi..(quelli che danno noia alla societa'..)

..se non ne va uno ne danno un altro..siam buoni tutti a fare psichiatri che danno farmaci...

se poi non accetti le cure non esci dal reparto o ti faccio il TSO..o ti faccio punture tipo HALDOL RISPERDAL MODITEN a rilascio prolungato..a vita anche quelle !!

gli psichiatri in genere aumentano le dosi sempre di piu' farmaci tipo CLOZAPINA..SERENASE RISPERDAL..ora fanno i.muscolare di XEPLION spacciandola per novita' ma e' la forma iniettabile dell'INVEGA..!!!

Sanno che danno problemi al cuore ( QTC ) fanno un bell'elettrocardiogramma e poi GIU' FARMACI cosi' si sentono coperti dal punto di vista legale...l'ECG e' stato fatto..ma a prescindere dall'esito i farmaci li danno ugualmente !!...

zombie li vogliono zombi cosi' non rompono le scatole e non fanno nulla belli.. grassi e rincoglioniti...

vedo ragazzi con dosi tipo : DEPAKIN 1000 DUE VOLTE AL GIORNO.. RIVOTRIL GOCCE 100 GOCCE AL GIORNO.. SERENASE GOCCE 40 GOCCE TRE VOLTE AL GIORNO... ETCETC...ma sono dosaggi che oramai abituati e drogati non hanno effetti positivi e verranno aumentati ancora ancora ancora..

miscugli di due o tre antidepressivi , poi litio e depakin insieme..gocce gocce gocce..e vedi che a parte dormire la patologia di base non cambia mai..

si cerca di annichilire e basta almeno non chiedono piu' nulla e stanno zitti..non disturbano famiglie e citta'...

sono farmacie viventi i pazienti che entrano nel giro della psichiatria..se vanno al pronto soccorso nemmeno li guardano li spediscono in psichiatria diretti perche' ormai possono essere malati solo di patologie psichiatriche !!

franco 5

RISPOSTA

Buongiorno Franco,
e grazie per questa ennesima, preziosa testimonianza.
Vediamo anzitutto cosa è un SPDC.
È l'acronimo di "Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura".
Esso provvede alla cura dei pazienti che necessitano di trattamenti medici con ricovero in ambiente ospedaliero.
Accoglie trattamenti volontari od obbligatori, provvede all'assistenza di pazienti in condizioni di emergenza ed è collegato al Pronto Soccorso.
L'accesso al reparto (o all'inferno come direi io) avviene per invio da parte dei Centri di Salute Mentale, dei medici di Medicina Generale, dei Medici di Guardia Medica o per accesso diretto dal Pronto Soccorso.
La realtà che lei ha coraggiosamente descritto non è poi così lontana da tutti noi, poiché il confine tra "sanità mentale" e "malattia mentale" è ogni giorno più labile.
Prescrizioni multiple, nessuna diagnosi approfondita per verificare eventuali cause organiche, nulla di niente.
Annientiamo, distruggiamo le anime e i corpi di esseri umani come noi che mai e poi mai verranno restituiti "funzionanti" alla società.
Si entra e si esce da questi centri con terapie a vita.
E questa la si può chiamare guarigione?
Nessuna attenzione alla basilare causa delle malattie mentali, e cioè l'alimentazione moderna.
Invito i lettori nuovi giunti a leggere anche gli articoli precedenti per avere un quadro completo delle tematiche di questo blog.
Grazie ancora Franco, e colgo l'occasione per rinnovare l'invito a chiunque (operatore, medico, paziente) avesse una storia da raccontare sulla "salute mentale" a contattarmi.


http://pietrobisanti.blogspot.it/2013/03/zombie-grassi-ma-non-rompono-i-coglioni.html

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento