domenica 22 novembre 2015

CHEWING GUM ( GOMMA DA MASTICARE ) COSA CONTIENE E COSA DOVRESTI SAPERE

Sulle confezione delle gomma da masticare, troviamo scritto: “Senza zucchero” (sostituito dall’aspartame) e la presenza di FLUORO (agente tossico).

Prava a fare un esperimento: Chiedi ad una trentina di persone di età inferiore a 40 anni un chewing gum.
Potresti scoprire che quasi tutti ne hanno una da offrirti. Infatti, il 90% della popolazione ha l’abitudine di assumere almeno una gomma da masticare al giorno, se non ancora di più. Ma qualcuno si è mai informato sugli ingredienti e si è posto qualche domanda sull’influenza che può avere sulla nostra salute?


Pochissima gente ha l’abitudine di leggere gli ingredienti sulle confezioni di chewing gum e chi lo fa probabilmente non sa cosa sono gli ingreredienti indicati.

La gomma da masticare è più cancerogena di una sigaretta? Se pensiamo che i prodotti commerciali a base di gomma sono tra le sostanze più tossiche esistenti a cui si può esporre il nostro organismo e che possono causare le più pericolose malattie del mondo.

Ecco alcuni tra i più comuni ingredienti che contengono le più “famose” gomme da masticare che troviamo sul mercato.

Sorbitolo, Xilitolo, Mannitolo, Maltitolo
Gomma
Glicerina
Aromi Naturali e Artificiali
Amido e Olio Idrogenato di Cocco
Aspartame
Lecitina di Soia
Coloranti
BHT (idrossitoluene butilato)
Acido Malico, Acido Citrico


Ora, analizziamo nel dettaglio alcuni di questi ingredienti, per scoprirne le caratteristiche.

Gomma:
Ecco la domanda: Se una persona ti offrisse un pneumatico, oppure della plastica da masticare, è probabile che rifiuteresti l’offerta. E forse, penseresti, che quella persona non è tanto a posto…

La gomma, che è l’ingrediente base dei chewing gum è costituita da una miscela di elastomeri, plastificanti, riempitivi e resina; con l’acetato di polivinile che viene spesso indicato come colla da falegnami o colla bianca. Un altro ingrerediente che si trova all’interno è la cera di paraffina, un sottoprodotto del petrolio raffinato.

Secondo te, petrolio, plastica e gomma sono sostanze salutari? Quando mastichiamo un chewing gum, queste si entrano nella bocca e nel resto dell’organismo!
Aspartame:
E’ una delle sostanze più tossiche per il corpo che possiamo consumare. Gli interessi economici che esistono intorno a questo prodotto, non permettono di ritirarlo dalla circolazione. L’aspartame è collegato a tutte le malattie cerebrali rilevanti, come ad esempio l’alzheimer. Oltretutto viene considerato il primo fattore che contribuisce a malattie quali il diabete, la sclerosi multipla, asma e obesità. L’aspartame lo troviamo in molti prodotti dietetici che sono sul mercato, con il tempo questo prodotto contribuisce all’obesità a causa della sua estrema acidità. Ha inoltre la proprietà di eccitare i neuroni cerebrali, fino a farli bruciare e morire.
Amido e Olio Idrogenato di Cocco:
L’idrogenazione è un processo chimico che va ad aggiunge idrogeno attraverso un doppio legame di carbonio, per aumentare la conservazione del prodotto. Questo procedimento lo rende però molto più simile alla plastica e va a creare dei grassi dannosi per la nostra salute.
Coloranti:
I più usati nelle gomme da masticare, sono derivati dal biossido di titanio, una nanoparticella molto comune nelle creme solari, purtroppo considerata cancerogena… (Quindi attenzione!).



E’ risaputo che la maggior parte degli esseri umani sai attratto dai colori ma molti di essi, come ad esempio il rosso, sono a base di petrolio e sono pericolosi per la salute. Molte persone soffrono di allergie a queste sostanze, associate a diversi disturbi e malattie.
Sorbitolo, Xilitolo, Mannitolo, Maltitolo:
Queste sostanze sono originate dallo zucchero, ma nessi vengono a tal punto alterati da non poter essere considerati nello stesso modo. Si ipotizza, addirittura, che siano più dannosi dello zucchero e in grado di stimolare l’aumento di peso. Altri effetti indesiderati possono essere dolore addominale acuto e diarrea.
I chewing gum sono anche implicati in un meccanismo digestivo che possiamo chiamare perverso. Tutte le volte che si mastica una gomma, il cervello è indotto a pensare che si tratti di cibo, quindi invia dei segnali allo stomaco, al pancreas e agli altri organi coinvolti nella digestione affinché si preparino ad ingerire il cibo. Le ghiandole salivari e il pancreas inizieranno a produrre gli enzimi che servono per digerire il cibo e assorbire le sostanze nutrienti. Un emissione costante di enzimi fa in modo che il processo con il tempo rallenti, impedendo alla digestione di avvenire in modo corretto e all’organismo di assorbire i nutrienti necessari per mantenere la salute dell’organismo.
Molte persone assumono chewing gum per avere un alito fresco e profumato. A questo c’è un’alternativa: Portare sempre con sé un piccolo contenitore con la menta piperita ad uso alimentare. Per rinfrescare l’alito basterà metterne in bocca una goccia, così si otterrà lo stesso risultato.
Non esiste nulla di naturale nella gomma da masticare. E’ un composto chimico che non contribuisce in nessun modo alla salute dell’organismo o dei vostri denti.

La pubblicità è ingannevole, anche se molto promettente, creata apposta per indurci il desiderio di consumarla, quindi presta molta attenzione a proposito.

I rischi che si corrono sono così elevati da poter permettere di paragonare senza ombra di dubbio la pericolosità della gomma da masticare a quella della sigaretta.

Ecco quello che dicono (o non dicono) i più noti mezzi di diffusione sul web sul tema chewing gum.

Iniziamo con il più conosciuto wikipedia, il quale accusa la gomma di un unico danno, cioè l’atto di sputarla per terra causando inquinando l’ambiente. Generalizza sugli ingredienti, dando peso a come questi possano prevenire la carie. Di tossicità? Non pervenuto!
Focus, rivista molto nota e seguita, come ne parla? Si limita a spiegare solo di come vien fatta una gomma da masticare. Ah si, aggiunge che viene anche sterilizzata…
E Altroconsumo cosa dice al riguardo? Commenta come “una bufala” il fatto che il chewing gum, come altri alimenti, siano contaminati da mercurio, ma non parla di tutti gli addittivi chimici che lo compongono, mentre in un altro articolo dice che il chewing gum non ha tutti i benefici del dentifricio, (in questo caso fa intendere che siano entrambi salutari…) . Aggiunge poi che al massimo, la gomma da masticare è un aiuto nel combattere l’insorgenza della carie. Quindi la gomma da masticare NON fa male. Almeno lo dichiara Altroconsumo!
Infine, ci fa piacere includere nella lista uno dei siti più popolari di DISINFORMAZIONE gestito da troll e debunkers, BUTAC, attraverso cui si dice che va tutto bene, non esiste nessun complotto ed è tutta una “bufala”, inganni, controllo, lavaggio del cervello e speculazioni non esistono. Perciò anche le gomme da masticare fanno benissimo e tanto altro ancora! Non avendo delle conferme che il fluoro dei chewing gum abbia solo benefici, su cosa si basano? Portano l’esempio pubblicando un link, un documento rilasciato dall’OMS che parla della fluorizzazione dell’acqua, naturalmente in lingua inglese.

Attenzione! Alle multinazionali interessa fatturare, nessuno si preoccupa per la tua salute. Media e disinformatori fanno in modo che questo “sistema” funzioni e lo fanno solo a tuo scapito.

Detto questo, quello che viene da chiedersi è: Come mai sulle confezioni delle gomme da masticare non troviamo stampata la nota dicitura presente sui pacchetti di sigarette? Riflettiamoci su…

Fonte articolo: http://luigitosti.wix.com/luigitosti#!Se-mastichi-regolarmente-chewing-gum-ecco-una-lista-di-cose-che-dovresti-sapere/chdb/55bde3b30cf2dce5af666986

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento