venerdì 6 novembre 2015

Inps: reddito minimo agli over 55 Stop da Governo

Inps: reddito minimo agli over 55 Stop da Governo, costi sociali alti



Reddito minimo da 500 euro per gli over 55, facendo prelievi dalle 250.000 pensioni d'oro e dagli oltre 4.000 percettori di vitalizi, e riforma dell'assistenza con tagli a 23.000 ricchi. L'Inps scende in campo per abbattere del 50% la poverta' fra chi ha piu' di 55 anni e non ha ancora maturato i requisiti per la pensione. Nel documento "Non per cassa ma per equita'", pubblicato oggi, sono contenute proposte normative elaborate dall'Istituto e consegnate al Governo nel giugno 2015.


Per ora solo perplessita' nel governo sulla proposta Boeri da settimane sul tavolo della presidenza del Consiglio. Lo stop arriva dal ministero del Lavoro ("Si e' deciso - si spiega in una nota - di rinviare perche' quel piano, oltre a misure utili come la flessibilita' in uscita, ne contiene altre che mettono le mani nel portafoglio a milioni di pensionati, con costi sociali non indifferenti e non equi") ma anche dal dicastero dell'Interno.
"Bisogna distinguere la demagogia dalle cose concrete quindi ci sara' da studiare e vedere se l'intero sistema proposto regge", puntualizza Angelino Alfano. Ma anche il premier Renzi, riferiscono fonti parlamentari, non sposa l'idea convinto - e lo ha ripetuto piu' volte - che in questo momento bisogna inviare segnali di fiducia. Un taglio alle pensioni sopra i 2 mila euro avrebbe un effetto assolutamente negativo, e' la tesi. Quindi non e' solo Poletti a considerare inattuabile il piano dell'Inps e anzi filtra anche irritazione da ambienti della maggioranza sulla divulgazione del progetto.

Composto da 16 articoli il pacchetto dell'Inps vuole offrire al primo punto (dall'art.1 all'8) "una rete di protezione sociale almeno dai 55 anni in su: e' la fascia di eta' in cui la poverta' e' aumentata proporzionalmente di piu' rispetto alle altre classi di eta' durante la Grande Recessione e la crisi del debito nell'area euro".

http://www.affaritaliani.it/economia/inps-reddito-minimo-agli-over-55-stop-da-governo-costi-sociali-alti-391410.html

Spreca 10 miliardi all'anno per dare 80 euro in piu' a chi ha gia uno stipendio e non ha 500 euro al mese per gli over 55 senza salvagenti sociali?? ma questo è proprio un pazzo incompetente!!!


http://altrarealta.blogspot.it/

1 commento:

  1. Che schifo e che vergogna ma evidentemente gli Italiani si meritano tutto questo. Non parliamo del Sud Italia. Da più di tre anni abbiamo aspettato il Reddito Minimo di Solidarietà, un piano messo a punto dalla Regione Basilicata, con i soldi derivati dalle estrazione del petrolio. Un contentino cioè che la regione darebbe ai più indigenti, non senza però, avere delle pretese. Si perchè per avere 500 Euro mensili, bisogna lavorare 75 ore al mese, senza malattie o ferie consentite per legge, ai piani messi a punto dalle amministrazioni comunali, che quasi sempre riguardano il verde pubblico. Questo grande problema che nessuna amministrazione riesce a gestire, pare sia diventato una vera e propria difficoltosa incognita. Quasi sempre le persone che sarebbero destinate a fare questi lavori, sono laureati, diplomati e over 55 che hanno nella propria vita lavorativa fatto gli impiegati e che hanno perso il lavoro a causa della crisi.Queste persone si trovano quindi a dover fare lavori anche pesanti a causa del loro stato di indigenza, come se fosse una grave colpa la cui contropartita è umiliarsi a fare cose in cui non hanno nessuna competenza. E' vergognoso da parte di chi invece ci dovrebbe rappresentare, gestire i fondi pubblici con una tale incompetenza che rasenta a volte, la stupidità e, ancora più grave è credere che con questo si dia lavoro e si risolva la povertà. Per dare 500 Euro al mese si hanno tutte queste pretese e per darne a loro 13.000 Euro al mese, gli Italiani non hanno nessuna pretesa?

    RispondiElimina