venerdì 23 settembre 2016

TI TROVI DENTRO UN SOGNO ...


Ti trovi dentro un sogno caro lettore, il Sogno della Coscienza. Sei dentro una Proiezione Olografica, la proiezione della Coscienza. Sei dentro una realtà Virtuale, un immenso videogame. e sei qui per fare esperienza, per ricordare chi sei. e ciò che sei, a dispetto della socializzazione che ti ha instillato limiti su limiti, è a dir poco meraviglioso! Sei un essere magico coinvolto in un viaggio evolutivo stupefacente e sei colmo di incredibili risorse che nemmeno immagini di possedere.

Dario Canil, risognare la realtà


L’Essere è l’unica Realtà, è la Coscienza, è da sempre, è ovunque ed è privo di ogni tensione, fermo, senza polarità, indistinto. In quanto pura Autocoscienza, totalmente indif- ferenziato, non si conosce, non sa come è fatto, poiché in esso tutto è identico a Sé. Immagina per un istante che la Realtà voglia sapere come è fatta, voglia guardarsi allo specchio, conoscersi.

L’Essere crea così uno specchio in cui specchiarsi, per vedere come è fatto, e proietta in questo specchio se stesso, dando vita alla Conoscenza attraverso ogni possibile esperienza. questa è la virtualità, il regno della dualità, dell’apparente separazione, ciò che gli sciamani chiamano il sogno, e che noi chiamiamo realtà olografica. La virtualità non è irreale o finta, ma è una proiezione modificabile – al fine di permettere ogni esperienza – della Realtà immutabile.

Nella virtualità esistono le illusioni dello spazio, del tempo e dell’energia potenziale e una parte di Realtà costituita dalla Scintilla Divina/Unità di Luce (Anima). quest’ultima è l’elemento che la Coscienza proietta in una macchina biologica per poter vivere ogni possibile esperienza modificando le illusioni (spazio, tempo ed energia) della virtualità stessa. Tu non possiedi un’Anima, tu sei un’Anima.

Lo spazio, che siamo abituati a considerare così reale, non è che una proiezione della Coscienza. La cosiddetta materia solida è fatta di atomi che sono costituiti al 99,9% periodico di vuoto. quando tocchi con la tua mano ciò che credi sia un «reale oggetto solido» stai di fatto sperimentando la forza elettrostatica di repulsione degli elettroni.

Il tempo, parimenti, non è che una proiezione della Coscienza, a cui la mente si collega. In realtà esiste un unico momento. Proprio l’Adesso. Puoi facilmente accorgertene quando pensi all’illusione della proiezione di un film di due ore. Adesso, nell’unico momento che davvero esiste, tutti i fotogrammi in realtà già coesistono. Il flusso lineare del tempo è una costruzione psicologica.

Tutti noi siamo i protagonisti del sogno della Coscienza che semplicemente sta facendo esperienza di sé, e mentre noi finora abbiamo contato 13,8 miliardi di anni dal Big Bang a oggi, questa sbirciatina sta avvenendo nell’Adesso 

Nessun commento:

Posta un commento