sabato 17 ottobre 2020

professore decapitato da islamico

Il giovane terrorista islamico che ha decapitato un professore condannato a morte per aver mostrato le vignette di Maometto, ha obbedito ad Allah e a Maometto
Cari amici, Aboulakh A. il terrorista islamico ceceno diciottenne che ieri ha decapitato Samuel Paty, 47 anni, professore liceale di Storia, Geografia e Educazione civica a Conflans-Saint-Honorine nei pressi di Parigi, condannato a morte per aver mostrato ai suoi studenti nell’ambito di una lezione sulla libertà d’espressione le vignette su Maometto pubblicate dal settimanale satirico Charlie Hebdo, ha ottemperato letteralmente e integralmente a ciò che Allah prescrive nel Corano e a ciò che ha detto e ha fatto Maometto. 

L’islam vieta categoricamente la rappresentazione di qualsiasi essere vivente perché corrisponderebbe a voler emulare Allah. Ancor di più sanziona come blasfemia la rappresentazione di Allah, di Maometto e dei suoi familiari. Alla luce di ciò la condanna a morte di chiunque irrida, denigri e offenda Allah, Maometto, i suoi familiari, i suoi discepoli ma anche il Corano, non solo è legittimata dalla sharia, la legge islamica, ma è doverosa, nel senso che qualsiasi musulmano ovunque si trovi ha il dovere di uccidere il “nemico dell’islam”. 

Ecco perché Aboulakh A. secondo l’ortodossia islamica è un “martire” dell’islam, che ha sacrificato la sua vita per sanzionare con la condanna a morte il miscredente blasfemo che ha offeso Maometto. Ed ecco perché tutti i suoi familiari erano d’accordo sul fatto che il professore avesse commesso un crimine imperdonabile. Già in precedenza il 7 gennaio del 2015, quando due terroristi islamici perpetrarono la strage dei vignettisti di Charlie Hebdo, tutti i musulmani condannarono la pubblicazione delle vignette pur dissociandosi formalmente dalla strage dei vignettisti.

Sbaglia il Presidente Emmanuel Macron a denunciare un “attentato terroristico islamista”, dove per “islamista” si intende una strumentalizzazione ideologica dell’islam, quindi il criminale avrebbe distorto il vero messaggio dell’islam che viene assolto da qualsiasi collusione con il terrorismo. Si tratta invece di un “attentato terroristico islamico”, perpetrato nel nome dell’islam. Si spiega così il fatto che dopo aver decapitato il professore urlando “Allah è il più grande”, Aboulakh A. ha voluto pubblicare sul suo profilo Twitter la foto della testa decapitata con questo messaggio: “In nome di Allah": "da Abdullah, servitore di Allah, a Macron, dirigente degli infedeli, ho giustiziato uno dei tuoi cani dell'inferno che ha osato offendere Maometto. 

Calma i suoi simili prima che non vi venga inflitto un duro castigo". Aboulakh A. ha rivendicato orgogliosamente quello che secondo l’islam è il “duro castigo” ai miscredenti blasfemi, così come ha successivamente ricercato la morte affrontando con il coltello i poliziotti al grido di “Allah Akbar”, certo che come ricompensa Allah l’accoglierà nel Paradiso dei “martiri” dove godrà dei piaceri di 72 fanciulle eternamente vergini.

Cari amici, l’atroce decapitazione di un professore nella Francia laica e liberale, condannato a morte da un giovane terrorista islamico che ha ottemperato letteralmente e integralmente a ciò che Allah prescrive nel Corano e a ciò che ha detto e ha fatto Maometto, ci fa toccare con mano che la radice del male non sono i terroristi islamici o gli estremisti islamici ma è l’islam, non sono le persone ma è una religione che legittima e ordina di discriminare, odiare, fare violenza e uccidere i non musulmani, con il fine esplicito di imporre l’islam come unica vera religione all’intera umanità ovunque nel mondo. Ecco perché, nel più assoluto rispetto dei musulmani che ci rispettano, se vogliamo salvaguardare la nostra civiltà che si fonda e legittima la sacralità della vita, la pari dignità tra le persone, la libertà di scelta individuale, dobbiamo avere l’onestà intellettuale e il coraggio umano di mettere fuori legge l’islam come religione dentro casa nostra. 

L’Europa torni a rimettere fuori legge l’islam all’interno dei propri confini come ha fatto per 1400 anni, se non vuole ritrovarsi a essere sottomessa all’islam.

Magdi Cristiano Allam

http://altrarealta.blogspot.it/




SUBLIMINALE FORZA PERSONALE


Psychic Subliminal Binaural Beat Meditation By IvanoV 

questo tipo di messaggi subliminali entrano direttamente nel tuo inconscio e modificano le tue convinzioni limitanti sono molto potenti e molto utili.
Il messaggio impercettibile a livello conscio viene percepito dal ns subconscio " registrato tra la musica rilassante, Ho inserito in questa meditazione un a frequenza per stimolare il rilassamento e alcune frasi positive per incrementare la propria forza personale , le frasi sono di Vadim Zeland consigliate come file di configurazione nel libro il proiettore https://www.macrolibrarsi.it/libri/__... CI vogliono circa 21 giorni di ascolto per registrare una informazione nella mente, quindi il consiglio è quello di ascoltare questo audio almeno per 3 settimane. é consigliato l'uso con cuffie acustiche o aurecolari Buona Ascolto di questa meditazione subliminale per chi fosse interessato a file video e audio personalizzati mi scriva a ernestivo@gmail.com é gradita l'iscrizione al canale GRAZIE qui alcuni dei messaggi subliminali inserite nel video: ho una salute potente, un'energia potente, un'intelletto potente, un forte potenziale creativo. la forza é con me, per questo faccio tutto in modo geniale e brillante. creo capolavori, la gente é, entusiasta del mio lavoro la mia coscienza si é espansa, vedo tutto chiaramente capisco tutto chiaramente mi esprimo chiaramente, sono chiaramente consapevole della réalta', ho un' enorme vantaggio sono sveglio. nel mio sogno lucido a occhi aperti posso creare l'impossibile io gestisco la mia réalta' e padroneggio il mio sogno lucido. nel mio cervello é inserito un programma di miglioramento, i miei emisferi cerebrali sono perfettamente sincronizzati ho una mente geniale e un' intelletto possente e diventa di giorno in giorno sempre piu' potente, tutto va proprio come voglio. per me decido sempre per il meglio , sono un genio e creo capolavori, giro il mio film e poi osservo e vedo, che esso si sviluppa davvero nella réalta', la gente prova per me simpatia ed é felice di comunicare con me , piaccio davvero a tutti.


La via del Transurfer - https://faregruppo.blogspot.it



http://altrarealta.blogspot.it/

giovedì 15 ottobre 2020

ANTIPATOGENO

problemi di salute? Pensate di curarvi con il solito l'antibiotico?
Lo sapete che esiste un "martello neuroacustico" capace di distruggere i batteri e virus che si annidano nel vostro organismo e i fanno stare male?….


Questo programma è stato creato in base alle ultimissime ricerche che riguardano l'azione delle frequenze, svolte nella clinica del dr. Anthony Holand. Il Dr. Anthony Holand per molti anni aveva condotto delle ricerche cercando di trovare una frequenza che possa uccidere le cellule cancerose.

Avete sentito dei casi quando i cantanti d'opera spaccavano i bicchieri di vetro con la sola forza della loro voce? Alla base di questo fenomeno fisico c'è la risonanza: la frequenza della voce coincide con la frequenza del vetro, e il vetro si rompe.

E se proviamo a fare lo stesso con i germi patogeni? Anche i germi patogeni hanno delle frequenze di risonanza a cui reagiscono. Per anni il dr. Holand provò migliaia di frequenze, ma tutto era invano finché non fece coincidere due suoni, per caso: la frequenza portante e la sua undicesima armonica. Ogni frequenza possiede delle armoniche, pari e dispari. L'undicesima armonica è dispari e si ottiene moltiplicando la frequenza portante per 11 (per es. se la frequenza portante è 200 Hz, la sua undicesima armonica sarà 2200 Hz).

Le prove dell'azione comune delle due frequenze si mostrarono stupefacenti: questa copia era capace di uccidere non solo i germi “normali” come la candida, ma persino le cellule tumorali.

Questo sembra fantascienza, ma esistono già delle ricerche documentate: la combinazione della frequenza portante e della sua 11° armonica deprime gli organismi patogeni.
Abbiamo deciso di creare un programma basato sulle ricerche del dr. Holand, adoperando la frequenza portante 48 Hz + la sua undicesima armonica, 528 Hz. La loro sovrapposizione agisce in maniera letale sulle cellule patogene.


Recensioni:
Ivan Brugnolo

Mi sento di dire che é un programma stupefacente, ne ho constatato l'efficacia co una bronchite che era da antibiotico. Ho voluto ritardarne l'assunzione di qualche ora per vedere se riuscivo a evitarla, dopo circa un ora dall'ascolto della meditazione ho sentito un miglioramento nella respirazione e nello stato generale. Dopo due giorni meditandoci due volte al giorno i sintomi sono spariti quasi completamente e mi sento di nuovo in forma. Che dire...strabigliante.
Grazie Lenny.

Giuliva
Io ho utilizzato il programma dopo 4 giorni di febbre alta. Avendo preso aspirina e tachipirina che abbassano la febbre temporaneamente, ho voluto tentare questa via e dopo 4 giorni , subito dopo l'ascolto, la temperatura era 37,2. L'ho ascoltato di nuova la mattina e la temperatura si è normalizzata. Veramente sorprendente. Grazie .
Giuliva
05.05.2017 11:14
Io ho utilizzato il programma dopo 4 giorni di febbre alta. Avendo preso aspirina e tachipirina che abbassano la febbre temporaneamente, ho voluto tentare questa via e dopo 4 giorni , subito dopo l'ascolto, la temperatura era 37,2. L'ho ascoltato di nuova la mattina e la temperatura si è normalizzata. Veramente sorprendente. Grazie .




http://altrarealta.blogspot.it/

sabato 10 ottobre 2020

PIANETA RESO INVIVIBILE DAI MALAVITOSI DELL’OMS E DA UNA BANDA DI MATTI



NUOVI DECRETI SEMPRE PIÙ SCALCINATI, INCOMPETENTI E DEMENZIALI

Chi resiste e tiene duro è bravo ed eroico, oppure è scemo del tutto al pari di chi lo governa imperterrito, eruttando decreti demenziali e DPCM a getto continuo a seconda dell’andazzo dei numeri fasulli e delle falsate statistiche: Numeri che, nota bene, gli stessi bulli insediati ai vertici hanno prodotto, manipolato e imposto ai rispettivi greggi di riferimento. Il fatto del giorno in Italia è che, mediante l’uso sibillino e mistificatorio delle cifre definite in grave peggioramento, da ieri va in vigore una nuova ondata di decreti legge tutti abusivi e demenziali al pari di chi le sta emettendo. Decreti che si estendono fino al 31 gennaio 2021, salvo ritocchi e modifiche apportati via via sulla base di come si comporta il mostro Covid.
BULLISMO DI STATO AI DANNI DI UNA CITTADINANZA AMMUTOLITA
Decreti che impongono non solo una serie di ulteriori limitazioni-imposizioni-restrizioni, e quindi un appesantimento e un prolungamento del confino e degli arresti casalinghi per tutti, ma anche un autentico atto di bullismo quale l’obbligo della mascherina anche all’aperto, con sanzione da 400 a 1.000 euro per i trasgressori. Ma che bravi Conte e Speranza ! Perché solo 1.000 euro poi? Perché non un milione di euro? Perché non il sequestro della abitazione e di tutti i beni ai criminali che osano disobbedire? Perché non i lavori forzati e magari la sedia elettrica o il cappio da reintrodursi in nome della Salute e del Benessere Bacati e Distorti, visti e concepiti secondo la loro visuale da manicomio criminale?

HANNO TRASFORMATO UN GIOCATTOLO FUNZIONANTE IN UNA TRAPPOLA MORTALE

È un bel dire Buon Giorno, Buona Sera, Buona Notte. È una bella utopia salutare il prossimo con un Salute o con un autentico cenno di sorriso verso la gente che incroci per strada. Tutto suona maledettamente bacato e ipocrita. Qualunque cosa facciamo e diciamo e pensiamo, persino i convenevoli giornalieri assumono un aspetto perverso e sinistro. Tutte le cose semplici e naturali che facevamo normalmente prima senza nemmeno pensarci risultano ora corrotte e insensate, come se all’improvviso ci venisse a mancare il terreno su cui camminiamo. Una situazione impalpabile di follia collettiva che compenetra persone e cose.
LA GENTE SI COMPORTA PIÙ DA CONIGLI CHE DA ESSERI UMANI

Persino il nostro tentativo quotidiano di indorare la pillola, di incoraggiare la gente a tener duro e a ritrovare se stessa nei grandi valori che essa possiede al suo interno nonostante tutto, perde forza, smalto e ragione d’essere, perde di significato, corre il rischio di apparire superfluo, obsoleto, persino ipocrita e mellifluo. Mi chiedo come possa accadere tutto questo e mi chiedo anche fino a quale punto di sconsiderata e patologica mansuetudine possa arrivare il genere umano, passando disinvoltamente dalla osservanza e dalla obbedienza alla schiavitù totale, passando dalla difesa dei propri diritti e delle proprie inalienabili libertà all’atteggiamento conigliesco del “Fate pure di me tutto quello che volete”. In effetti se esiste una pandemia è proprio questa, questa perdita di reattività e di ribellione a qualsiasi atto di arroganza, di offesa e di bullismo. Ti calpestano, ti massacrano, di incatenano, ti fanno pipì e cacca sulla schiena, ti sputano addosso e tu gli dici “Grazie, siete fantastici. Fatelo ancora”.
NON MANCA TUTTAVIA LA GENTE REATTIVA, MA È IN FORTE MINORANZA

Mi vengono in testa gli improperi del medico di Teramo Roberto Petrella, capace di urlare “Vigliacchi e Assassini” ai suoi colleghi medici vicini e lontani, incapaci di un gesto di sana e forte reazione di fronte alla degenerazione in atto. Mi vengono in testa le tante proteste e i moccoli irripetibili della gente costretta a far la fila all’ufficio postale per ore. Mi vengono in testa le battute salate del trainer della nazionale Roberto Mancini ai danni del ministro Speranza, per il quale il calcio vale molto meno della salute e della scuola. “Prima di aprire bocca e di dire cretinate uno dovrebbe pensare e usar il cervello”, più o meno le sue parole. Mi vengono in testa tutti i cori popolari a favore della libertà e che hanno infiammato le maggiori piazze di Londra, Berlino, New York, Parigi, e anche i faticosi raduni di casa nostra. Mi vengono in mente le lamentele durissime degli economisti, dei lavoratori in cassa integrazione, della popolazione scolastica, dei titolari di ristoranti, pizzerie e negoziati, costretti a chiudere, per non dire le aziende del turismo messo in ginocchio, le compagnie aeree, i fabbricanti di auto costretti a cambiare mestiere e a produrre mascherine e non più autoveicoli.

L’UNICA POESIA POSSIBILE È QUELLA GRAFFIANTE E DISSACRANTE DI CECCO ANGIOLIERI
E, sull’onda di tale scompiglio e putiferio, si dileguano velocemente tutte le voglie di rima e di poesia. Al massimo si può fare ricorso alla letteratura goliardica improntata all’improperio e alla dissacrazione, come quella del trecentesco e geniale burlone senese Cecco Angiolieri (1260-1312).


S’i’ fosse foco, arderei ’l mondo;
s’i’ fosse vento, lo tempesterei;
s’i’ fosse acqua, i’ l’annegherei;
s’i’ fosse Dio, mandereil’en profondo;

s’i’ fosse papa, sare’ allor giocondo,
ché tutti cristïani imbrigherei;
s’i’ fosse ’mperator, sa’ che farei?
A tutti mozzarei lo capo a tondo.

S’i’ fosse morte, andarei da mio padre;
s’i’ fosse vita, fuggirei da lui:
similemente farìa da mi’ madre.

S’i’ fosse Cecco, com’i’ sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
e vecchie e laide lasserei altrui.

La parte finale fa parte ovviamente della tradizione giocosa comica di molti poeti dell’epoca. Ma le prime cinque strofe suonano davvero caustiche come di più non si potrebbe. Proviamo a immaginare un Cecco Angiolieri preso a scontrarsi l’attuale mandria di buffoni catapultati non si sa come e perché ai vertici, userebbe di certo tutti gli elementi distruttivi a sua disposizione, ma almeno cento volte più intensamente.

CREDERE, OBBEDIRE E COMBATTERE, O ANCHE METTI LA MASCHERINA O BEVI L’OLIO DI RICINO, ANDAVA BENE FORSE COL FASCIO O CON LA BANDIERA ROSSA
Fatto sta che tutto è cambiato e tutto ha assunto un nuovo sapore rivoltante. Ogni cosa, ogni sentimento, ogni valore è stato contaminato e depauperato in modo quasi irrimediabile. E noi dovremmo non aprir bocca? E noi dovremmo dire “Obbedisco signor capo”? Con quale coraggio potremmo poi guardare negli occhi i nostri figli, lasciati in balia di questi imbecilli patentati? Con quale coraggio potremo guardarci allo specchio e dire “Mi piaccio e mi stimo così come sono”? Non sono un giustizialista e non auspico per nessuno gli orrori di Place de la Concorde. Tuttavia, le motivazioni per mandare questa gente a casa all’istante (prima che faccia altri gravi danni), e per sottoporla poi a un Tribunale stile Norimberga, ci sono tutte. Mille e più motivazioni per fare questo, e nemmeno una per non farlo.

Valdo Vaccarohttps://www.valdovaccaro.com/pianeta-reso-invivibile-dai-malavitosi-delloms-e-da-una-banda-di-matti-ai-posti-di-comando/




















giovedì 8 ottobre 2020

LA MASCHERINA È LA NUOVA SVASTICA


Noi siamo nel mondo visibile: vediamo il parlamento, il governo, l’opposizione, i giornali e la televisione che parlano di tutto questo. Ma è solo teatro”. D’ora in poi non si potrà mai più tornare al vecchio stato sedato voluto dai media e dai politici. È qui che si decide se si possono sollevare solo i pesi, se si possono segnare solo i gol, se si può vincere solo sul ring, o se ora si può affrontare e digerire ciò che si è scoperto. Perché questo è ormai dentro di te e non è più un gioco in cui puoi dimostrare il tuo valore attraverso panem et circenses. Eccolo qui, il vero e proprio gioco della vita. Siete pronti?


La mascherina è la nuova svastica
In questo momento si tratta di vaccinazione, di fare soldi con il vaccino e di fomentare la paranoia nella società mondiale che ogni virus potrebbe ogni anno uccidere tutte le persone se non vaccinate presto, e appunto, per favore ogni anno. Si tratta di un modello di business della Bill and Melinda Gates Foundation, che dirige completamente questo colpo di stato, attraverso miliardi di dollari. E siccome i conti non tornano, i dati scientifici ufficiali e le statistiche sono simili a quelli di una comune influenza, cioè non ci sono milioni di morti per la SARS COV-2, e il progetto di vaccinazione mondiale potrebbe scoppiare se gli ancora timorosi e gli spettatori di ARD e ZDF (canali statali tedeschi dovessero diminuire e sabotare il progetto di vaccinazione permanente mondiale, è necessaria una leggera coercizione che sia in grado di stabilire un’opinione di maggioranza che desideri il vaccino. E per garantire questo, la mascherina diventa obbligatorio. 

(Conte: “Mascherine e distanze finché non c’è vaccino”. Attraverso di lei, si condizionano le masse in un essere unificato, che è esplicitamente descritto nel libro La psicologia delle masse o nel libro Propaganda, al fine di garantire vantaggi di mercato e realizzazioni ideali. La mascherina è un banner, un segno distintivo, uno slogan per sostenere la stessa idea, un ideale di gruppo che esprime che uno si preoccupa e non vuole danneggiare l’altro. Un comando che ha trasformato la scintilla dell’individuo e dell’autodeterminazione in un campo minato di dubbi. Solo con lo striscione, il simbolo della comunità, la nuova legge sulla protezione della bocca, tutti noi ora mettiamo il „noi“ al di sopra di ogni „io“.

Ma in realtà è un atto di obbedienza che costringe l’intera società nella direzione che gli approfittatori vogliono guidare, devo vaccinare il mio io interiore, è l’unico modo per sopravvivere, e imprimere una ferma convinzione nel sacro compito, il sacro dovere verso il gruppo. Uno crede nella causa superiore come il dovere più sacro e quindi addestra modelli di comportamento che costringono l’altro a fare lo stesso. Coloro che non indossano la fascia da braccio con la svastica vengono automaticamente osservati. Questo non è uno di noi, ora lo sappiamo per certo, è uno che infrange le regole, che vuole ostacolare il nostro benessere, che ci danneggia e su cui dobbiamo giudicare. Quando il Bayern Monaco di Baviera gioca a Dortmund nello stadio di calcio, valgono regole simili. Ora queste regole valgono per oltre ottanta milioni di persone. E c’è solo un club, non due. Il secondo non può essere! È così che va il gioco. Non sottovalutare mai il potere e il profondo effetto psicologico delle azioni simboliche. I simboli si uniscono e mettono il Noi davanti all’Io, perché d’ora in poi si tratta solo della cosa, dell’idea e del suo completamento. 

Un paese, un popolo, un cancelliere. Un’idea, un popolo, una super vittoria. Il fatto che la mascherina sia diventata superfluo alla fine di marzo non interesserà più le masse impaurite.
Addestreranno l’atto irrazionale in un tale atteggiamento e troveranno del tutto normale che la mascherina come simbolo rappresenti la fine della libertà di opinione. Le masse non se ne accorgeranno nemmeno, come è da temere. È, come ho già accennato nella mia dose giornaliera del 15.4.2020, l’obiettivo di questa falsa pandemia di installare un’economia pianificata, cioè un nuovo e completamente diverso socialismo in Germania. Per questo consiglio il nuovo libro di Markus Krall, Die bürgerliche Revolution, in cui scrive anche di una nuova economia pianificata da installare. L’introduzione di Angela Merkel alla crisi si concluderà con il suo Requiem. Il pezzo sarà composto e diretto, ne sono certo, dalla Germania dell’Est. L’impulso a proteggere questo Paese dall’alto tradimento del governo Merkel, sì, a liberarlo, verrà dalla Germania dell’Est per poi infettare l’intero Paese.
Fonti
(1) https://www.focus.de/.../bei-hart-aber-fair-lauterbach...
(2) https://www.welt.de/.../RKI-zu-Corona-Ohne-Impfstoff...
(3) https://kenfm.de/kenfm-am-set-gespraech-mit-prof-dr.../
(4) https://fragdenstaat.de/.../4123-wie-wir-covid-19-unter.../
Si ringrazia l’autore per il diritto di pubblicare l’articolo.
La traduzione su KenFM rivista
FONTE https://kenfm.de/tagesdosis-22-4-2020-der-mundschutz-ist.../

http://altrarealta.blogspot.it/





Salvatore Brizzi
Risveglio
Con gli esercizi delle antiche scuole esoteriche
Anima Edizioni



venerdì 2 ottobre 2020

Il virus della sottomissione

Volevo comprare una borsa… сhe costava 200 euro. Cara, per il nostro paese, e anche per me. D’altra parte, mi serve, ed è meglio spendere una volta e non pensarci più, perché è di marca, sarebbe stata indistruttibile facendo la sua figura.

Ed ecco, sono davanti alla bottega, pardon, boutique, e mi viene incontro  una bella commessa, pardon, consulente. MI sta dicendo qualcosa, ed io sto sorridendo, so già che comprerò quella borsa.

  • “Scusi”, insiste la commessa. “Per ora non può entrare.”
  • “Come?”
  • “Non più di due persone alla volta. Può aspettare fuori?”
  • “Grazie”, dico. “Mi ha appena fatto risparmiare 200 euro.”

La commessa non ha nessuna colpa, non è stata lei a stabilire queste regole.  Ma io non mi sono ancora dimenticata che cos’è la libertà e la dignità, non aspetterò fuori, è umiliante.

Stavo pensando questo camminando per la strada, scegliendo un locale per pranzare, mettendomi la mascherina per andare fino a tavolino, togliendomi la mascherina per mangiare, rimettendomi la mascherina per uscire dal locale. Si, stavo pensando alla libertà alla quale abbiamo rinunciato facilmente, come io ho rinunciato a quella borsa.-

 

Abbiamo acquisito in fretta le nuove abitudini, ma ancor più in fretta, l’abitudine alla sottomissione.

Quando si tratta dei bisogni di base, obbedisco. Comprare il cibo, ottenere un documento che serve, spostarsi dal punto A al punto B. Queste cose ormai non sono realizzabili senza sottomettersi alle regole odierne. Chi le ha inventate, perché, quanto siano sensate, non importa, è più facile accettarle.

Ma dopo, andiamo sempre in discesa.

Certo, tu, sconosciuto, mi puoi sparare un raggio in fronte, perché devo entrare in palestra già pagata per un anno.

Certo, permetterò ad un altro sconosciuto di esplorare il mio naso, ottenere un campione del mio DNA, studiarlo e farne ciò che si vuole: perché ho bisogno del certificato, devo prendere un aereo. E poi scendere dall’aereo. Non dirò nulla, anche se un anno fa tutto ciò era riservato soltanto ai medici che sceglievo io, non ai paramedici nell’aeroporto di Istanbul.

Odio il disinfettante, odio il suo odore, ma acconsento e metto le mani sotto il beccuccio. Non sono più io a decidere che odore deve avere la mia pelle, lo decide qualcun altro.

Non posso più rispondere “che te ne frega” in risposta alla domanda “con chi ha avuto i contatti nelle ultime due settimane?” Nessuno può rispondere così, se vuole mantenere l’illusione di una vita normale. E’ più facile accettare.   Vai a dire: non avete nessun diritto, è illegittimo, io ho pagato. “Zac”: 36,2°. Questione di un secondo.

 

NON ABBIAMO PAURA DELLA MALATTIA, ABBIAMO PAURA DI ESSERE NUOVAMENTE SALVATI DALLA MALATTIA.

Sono pronta a molto, pur di evitarlo: ecco la mia mascherina, le mie mani, le mie analisi e la lista dei miei contatti. Ecco il muscolo, ecco la vena, iniettatemi il vostro vaccino, anche la benzina, se preferite, ma lasciatemi in pace, lasciate che io viva e lavori.

A pensarci bene, è geniale: sono io, con le mie mani,  rinuncio ai miei diritti, per avere ciò che costituisce di nuovo il mio diritto. La nostra privacy, la nostra libertà in cambio alla possibilità di lavorare e pagare le tasse.

In un certo senso la situazione Covid a settembre è peggio che a marzo. Allora avevamo paura, ma anche una missione: avere cura degli altri, salvare le vite, salvare la civiltà. Ognuno di noi si sentiva parte di qualcosa di più grande.

Ma ora siamo un gregge di pecore più o meno docili, che daranno tutto ciò che hanno per essere tosate a zero, non per un prato di erba più verde. Questa è la nostra nuova realtà.

Non dobbiamo aver paura delle vaccinazioni, del chip e di altra fantascienza. Non dobbiamo aver paura del Covid.

Siamo infettati di una cosa ben più grave, il virus della sottomissione. Ricordate quel giorno quando avete pensato per la prima volta: ”Non c’è alcun segreto nei miei dati ed analisi medici”. Il giorno quando avete deciso che non c’è nulla di terribile nei divieti e nei controlli, che le limitazioni servono, che i diritti non possono esistere quando nel mondo c’è il virus, e che tornerà tutto come prima, quando avremo vinto.

Siete stati contagiati in quel momento.

 

(Alla Bogolepova, Gazeta.ru) https://www.gazeta.ru/comments/column/bogolepova/13268551.shtml

Ho tradotto questo articolo russo (attualità) per chi vuole capire dove stiamo andando e soprattutto, che non esistono delle isole felici; il mondo ormai è una infinita riproduzione delle fotocopie. Se ci piace così, va bene, se non ci piace, dovremmo cambiare noi.

Olga Samarina

http://altrarealta.blogspot.it/



giovedì 1 ottobre 2020

GRILLO 2013

giovedì 23 maggio 2013

GRILLO; L'EUROPA VA RIPENSATA

"L'Europa va ripensata. Noi consideriamo di fare un anno di informazione e poi di indire un referendum per dire sì o no all'Euro e sì o no all'Europa". Lo ha detto Beppe Grillo a Mirandola. "Sull'Euro e sull'Europa gli inglesi ci insegnano la democrazia. Nessun partito può arrogarsi il diritto di decidere per 60 milioni di persone".
"Il paese è da ricostruire, in un momento di crisi totale non sanno dove andare a prendere i soldi e intanto cresce sempre il debito", ha aggiunto Grillo a Mirandola. "Questi politici - ha proseguito - sono parassiti, provinciali e dilettanti allo sbaraglio, prendono tempo perché non sanno cosa fare. A settembre od ottobre crollerà tutto e noi siamo pronti a mandarli a casa. Loro hanno una paura fottuta di noi e per questo si è pensato a una legge per non farci votare, siamo quelli che non si aspettavano".
"Noi continuiamo a fare leggi e disegni di legge, come sull'impignorabilità della casa, il diritto di cittadinanza e l'eliminazione dell'Irap, ma loro ci mettono in un angolo, ce le copiano e le presentano loro. Lavoriamo tantissimo per le piccole e medie imprese, abbiamo preso il 25% dei voti ma non contiamo nulla". Cosi' il leader del MoVimento a Mirandola dove ha consegnato i fondi del Movimento 5 Stelle per la costruzione di una palestra dopo il terremoto. "Ci sono truffe semantiche - ha proseguito Grillo - confondono la vera emergenza con le priorità. La prima viene gridata in televisione, mentre poi le priorità sono salvare Berlusconi, e fare le leggi sulla giustizia e salvare il Monte dei Paschi di Siena, il condono edilizio".
Il MoVimento 5 Stelle ha pronta una proposta di legge per l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta sul dissesto del Monte dei Paschi di Siena. Lo rende noto un comunicato del Movimento spiegando che l'iniziativa sarà presentata alla stampa dalla capogruppo alla Camera, Roberta Lombardi, e dai deputati Massimo Artini e Mara Mucci alle ore 

fonte Ansa



martedì 22 settembre 2020

SUICIDIO ITALIA

SUICIDIO ITALIA: EBBENE SI, HA VINTO IL PARTITO DELLA CATASTROFE.

Ce l’hanno fatta ancora una volta: loro, i demolitori. Il Movimento 5 Stelle, clamoroso depistaggio politico di massa, è riuscito a convincere gli italiani: “meno è meglio”. Meno democrazia, meno rappresentanza, meno spazi di libertà e dissenso. D’ora in poi, i parlamentari – ridotti di un terzo – saranno ancora più lontani dagli elettori e ancora più legati ai boss di partito. Ovvio, da parte di un movimento-caserma che ha espulso in modo sistematico chiunque osasse esprimere un pensiero diverso: tolleranza zero, per le idee elaborate in autonomia. L’esito del referendum confermativo della peggiore riforma costituzionale della storia repubblicana rappresenta un capolavoro, per un grande statista del calibro di Luigi Di Maio, uomo-simbolo dell’Italia allo sbando che è riuscita a insediare a Palazzo Chigi nientemeno che Giuseppe Conte, l’ometto che ha rinchiuso in casa i cittadini per quasi tre mesi, col pretesto del Covid, affondando l’economia. La grande opera dei rivoluzionari all’amatriciana: mettere la guida del governo nelle mani di un prestanome del potere italico più antico e storicamente meno democratico, quello del Vaticano.
Osservatori indipendenti come Paolo Barnard, Alessandro Meluzzi e Federico Dezzani – diversissimi tra loro – l’avevano detto fin dall’inizio: lo psico-movimento creato da Gianroberto Casaleggio insieme ad Enrico Sassoon, esponente di un’importante famiglia legata ai Rothschild già dal Settecento, non era altro che una sorta di “psy-op”, un’operazione illusionistica del grande potere. Obiettivo: intercettare l’esasperazione popolare crescente, deviando il dissenso verso lidi innocui. In altre parole: un colossale equivoco, costruito per ingannare gli elettori. Secondo Dezzani, il Movimento 5 Stelle è stato il continuatore naturale di Antonio Di Pietro (di cui ereditò l’elettorato) e dell’operazione-Tangentopoli, con la quale si rottamò la Prima Repubblica, per via giudiziaria. Fondamentale, Mani Pulite, per permettere ai predatori dell’Italia di allungare le mani sul Belpaese. Evento simbolico di quella stagione: il party a bordo del panfilo Britannia, con il gotha della finanza anglosassone. A bordo del Britannia c’era anche Beppe Grillo: l’ha detto Emma Bonino, che era presente, e lo disse (allora) anche Enrico Mentana.
Sempre presentato come ex comico, reduce da rumorosi spettacoli giocati in modo abilissimo contro gli abusi del potere, Grillo in realtà era cresciuto all’ombra del potere democristiano. Lo ricorda Meluzzi, secondo cui il futuro leader dei grillini militava in quella sinistra Dc che fu scelta, come socio di minoranza dell’ex Pci, per dar vita – attraverso l’Ulivo – a quella casta italiana destinata ad essere asservita ai poteri forti stranieri. Il patto: vi affidiamo il governo, a condizione che cediate ai privati il cuore dell’economia nazionale. A sparigliare le carte è poi sopraggiunto Berlusconi, e proprio l’antiberlusconismo ha gonfiato le fila grilline, grazie al carisma di Grillo e all’abilità “visionaria” di Casaleggio. Crollato il paese sotto i colpi di Monti, dopo l’effimera meteora Renzi è toccato proprio ai 5 Stelle l’onere del governo, e così sono cominciati i guai – per loro, e per gli italiani. Se il bilancio dei pentastellati è catastrofico, sia sul piano politico-elettorale che su quello governativo, non si può dire altrettanto per i loro eventuali mandanti occulti, sempre se si presta fede all’analisi dietrologica dei loro detrattori. E’ un fatto, comunque: coi grillini al governo (e il loro uomo in prestito, Conte), l’Italia si è ulteriormente indebolita in modo spaventoso, e oggi è praticamente in ginocchio. Missione compiuta, dunque?
Il taglio dei parlamentari – richiesto per un istinto populistico, retoricamente antipolitico e quindi antidemocratico, senza un riassetto complessivo delle istituzioni – non è mai piaciuto ai veri partiti in campo, dal Pd alla Lega. Alla sciagurata proposta dei 5 Stelle si piegò Salvini nel 2018, per tenere insieme l’esecutivo di allora, e ora si è piegato Zingaretti, sempre per mantenere viva l’alleanza di governo. A limitare i danni, come si è visto, non sono bastate le dichiarazioni di voto contrario, a favore del No, espresse da leghisti come Borghi, Bagnai e Giorgetti, e da esponenti del centrosinistra come gli ulivisti Prodi e Parisi, senza contare lo stesso Veltroni, fondatore del Pd. Vent’anni di Vaffa e di linciaggio verso i politici hanno centrato il bersaglio: indebolire la politica, quindi la democrazia. Festeggiano giornalisti sfacciatamente “dimezzati” come Travaglio e Scanzi, grandi sponsor di Grillo e Conte: hanno stravinto, anche loro. L’Italia è ko, ma pazienza. Come recita il vecchio adagio ospedaliero: l’operazione è riuscita, anche se il paziente è morto. Ha vinto Di Maio, il ministro più imbarazzante di sempre. Ha vinto il Partito della Catastrofe, nonostante abbia tradito tutte le promesse elettorali, dimezzando i propri voti. Ha vinto Conte, l’uomo del lockdown che ha messo in croce il paese. Sono convinti di avere vinto persino gli italiani, quelli che hanno votato Sì.
(Giorgio Cattaneo, 22 settembre 2020).

http://altrarealta.blogspot.it/

GUARIGIONE NEUROACUSTICA Questi programmi sono destinati alla cura delle tua salute e alla guarigione , usano una tecnica neuroacustica priva di effetti collaterali, non ha scadenza, non termina mai acquistata una volta é a tua disposizione per sempre per te e per la tua famiglia, .... per te ora c'è a disposizione la guarigione neuracustica provare per credere, ci sono inoltre anche parecchi programmi on line e programmi acustici gratuiti, qui sotto i principali programmi per la salute


Io sono una TESTIMONE DEL DECLINO di questo paese...

Io sono una TESTIMONE DEL DECLINO di questo paese...
Sono venuta da fuori, da un paese che all'epoca amavano definire "l'Impero del Male".
Il primo italiano che ho incontrato mi disse (1988): "Signora, è arrivata in un paese libero."
Ne presi nota.
Mi invitarono a lavorare in un'agenzia di traduzioni, ma pur essendo impiegata a tempo pieno, io come gli altri avevo una partita IVA. Perché i dipendenti costavano. Fu uno dei primi segnali dei cambiamenti...
Poi misero una tassa, ora non ricordo il nome... dovevi fatturare per forza ciò che "si credeva" che guadagnassi. Io guadagnavo 2 milioni di lire all'anno, perché traducevo solo in russo e le commesse dopo il "crollo" dell'"Impero del Male" finirono. Con mille scartoffie e lunghe attese, riuscii a chiudere la P.IVA.
Vennero le Mani Pulite e un nuovo terremoto.
Il paese gridò "al ladro!"
Poi ci furono le numerose scissioni dei comunisti che si addossarono tutte le colpe dell'Impero del Male e se ne pentirono. La mutazione genetica dell'ex partito comunista più forte dell'Occidente fu inarrestabile (e sicuramente programmata).
Le ideologie sono brutte, dissero, liberiamocene.
E la gente se ne convinse.
Nel frattempo assistetti all'avanzata delle TV di Berlusconi, tra le ragazze cin cin, Mentana e i contenitori della domenica noiosi come certi pranzi in famiglia. Le casalinghe si incollarono allo schermo, estasiate.
I governi si formavano e saltavano, nella girandola dei "volti TV" e i dotti politologi.
Finalmente venne il "Presidente operaio" e vidi le lunghe code ai seggi.
Mi chiedevo come fosse possibile credere ad uno che ha la furbizia stampata in faccia. Credettero.
Nel frattempo la bottega del sig Luigi chiuse perché sono stati aperti "Ecom" - "Lidl"- "In's" e i numerosi giganteschi "Coop". Poi chiuse la bottega di signora Paola. Quella che vendeva i maglioni made in Italy (ne ho ancora un cimelio, indistruttibile). Non c'erano più le piccole industrie tessili che li producevano.
E fu aperto il rubinetto che rovesciò sull'Italia una valanga di plastica cinese: magliette di plastica, scarpe di plastica, casalinghi di plastica.
Ancora si vedevano le signore si sinistra, di mezza età, che facevano i girotondi nella piazza: si all'acqua pubblica e no alla discarica. Tristi animaletti, patetici.
Poi anche loro sparirono trovando più comode le petizioni online che nessuno lesse mai.
Nel frattempo si diedero il cambio i vari governi tecnici e le elezioni divennero sempre più inutili perché ci volevano i "tecnici".
Fu il turno del ricciuto comico che urlava nelle piazze: "Castaaaa!!", e la piazze gremite gli rispondevano: " Fanc***!!!"
Fu raccolta nel web la prima colonna dei "guerrieri".
Quelli ex di sinistra, abbandonati dai partiti traditori, gioivano: "Finalmente!"
Ci credettero.
I guerrieri giurarono: no PD no Vax e meno tax. E lasciamoli lavorare, poveri ragazzi, che fanno una vita difficile in mezzo ai falchi...
Ma la vita è una trasformazione: i guerrieri gustarono il potere a si adattarono, diventando "Si PD si vax e si tax".
E poi venne la "Grande paura" e alla gente fu dato uno scudo universale contro tutti i mali del secolo, la mascherina. La amarono sin dal primo momento, come un lattante ama il suo ciuccio e se ne sta bello tranquillo, non piange.
Poi la casta, forte dei consiglieri invisibili ma potenti, lanciò lo slogan: Basta casta! Tagliamola. E la TV lo riprodusse davanti alla platea di casalinghe e pensionati. Quella dell'ex presidente-operaio.
Risposero: Siiiiii!
Pochi si accorsero di trovarsi davanti al burrone dove stavano tristemente volando i fogli strappati della Costituzione, la "più bella del Mondo", come mi spiegarono 30 anni fa.
Bella Italia, seconda patria, ormai l'unica, visto che resto la cittadina della fantomatica Urss, dove stai andando...?

Olga Samarina
http://altrarealta.blogspot.it/


GUARIGIONE NEUROACUSTICA Questi programmi sono destinati alla cura delle tua salute e alla guarigione , usano una tecnica neuroacustica priva di effetti collaterali, non ha scadenza, non termina mai acquistata una volta é a tua disposizione per sempre per te e per la tua famiglia, .... per te ora c'è a disposizione la guarigione neuracustica provare per credere, ci sono inoltre anche parecchi programmi on line e programmi acustici gratuiti, qui sotto i principali programmi per la salute


domenica 13 settembre 2020

L’ATTACCO FINALE DEL NUOVO ORDINE MONDIALE ALL’ITALIA

L’ATTACCO FINALE DEL NUOVO ORDINE MONDIALE ALL’ITALIA E L’AUTUNNO CHE CAMBIERÀ LA STORIA DEL MONDO

Lo scorso sabato sera c’era davvero una insolita fila di auto blu sotto casa di Mario Draghi.
https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/24353850/mario-draghi-dagospia-fila-auto-blu-sabato-casa-parioli-governo-unita-nazionale.html
I media non hanno reso noti i nomi dei personaggi che hanno preso parte all’inconsueta riunione, ma non è difficile immaginare che si sia trattato di figure di primissimo livello.
Quello che è accaduto nell’appartamento romano dell’ex governatore di Bankitalia assomiglia molto ad una anticamera di consultazioni da prossimo presidente del Consiglio in pectore.
Mario Draghi si muove e parla già come se fosse a palazzo Chigi.
Prima di questo incontro, l’uomo di Goldman Sachs aveva tenuto un discorso nel parterre annuale di Comunione e Liberazione, nel quale scagliava accuse contro chi “ha messo a rischio il futuro dei giovani”.
https://www.repubblica.it/economia/2020/08/18/news/la_ricetta_di_draghi_puntare_su_giovani_e_istruzione_per_uscire_dalla_crisi_-264882603/
Se Draghi voleva davvero individuare il responsabile della vita di incertezze e di precarietà permanente nel quale la feroce applicazione delle dottrine ordo e neo liberali imposte da Bruxelles e dalla grande finanza internazionale hanno ridotto le giovani generazioni, non avrebbe dovuto fare altro che guardarsi allo specchio.
Draghi infatti è stato uno dei più feroci e spietati esecutori del piano economico del cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale che partorì già negli anni’70 la deindustrializzazione dei decenni successivi attuata attraverso quell’ondata di privatizzazioni selvagge nella famigerata notte a bordo del panfilo Britannia, sul quale l’Italia veniva venduta e tradita dal suo establishment.
Ora, dopo Rimini, l’uomo che salvò l’euro e condannò la Grecia alla più grave devastazione economica mai vista dal dopoguerra, seppellita di debiti dagli organismi al servizio della finanza neoliberale, è tornato a parlare nuovamente e lo ha fatto in occasione del Congresso Europeo di Cardiologia.
https://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/dal-governo/2020-09-01/coronavirus-mario-draghi-per-rilancio-economia-test-massa-e-tracciamento-ma-solo-vaccino-eliminera-incertezze-monito-spendere-molto-piu-la-salute-200023.php?uuid=ADx3eWm&refresh_ce=1
Qui Draghi è stato ancora più esplicito.
Ha chiaramente detto che si uscirà dalla crisi da Covid solamente attraverso “il vaccino e con test di massa e tracciamento” che nella sua idea dovranno diventare la nuova normalità.
La sorveglianza di massa dunque sarà la caratteristica fondamentale di questo nuovo totalitarismo globale.
Ormai chi ha ancora il dono della ragione, non ha difficoltà a capire che il presunto pretesto della tutela sanitaria è solamente una facciata per partorire una società che sia esattamente quella disegnata dalle élite mondialiste.
Gli stessi che ipocritamente definiscono “negazionisti” coloro colpevoli solo di mostrare i numeri che continuano a ribadire che questo virus “letale” non fa altro che produrre asintomatici sani o tutt’al più dei raffreddori, sono gli stessi che nulla dicono sul fatto che la morbosa attenzione su un virus ormai spento e debole ha dirottato tutte le risorse dell’intera sanità italiana, ignorando tutti coloro che muoiono per altre malattie e che sono la stragrande maggioranza.
Appare ormai evidente che la crisi pandemica sia stata espressamente pensata, come predisse Jacques Attali uomo a stretto contatto con i vertici del mondialismo, per partorire un governo unico mondiale che esautori definitivamente le nazioni che dovranno lasciare il posto a questa nuova dittatura globale.
https://www.ariannaeditrice.it/articoli/le-parole-di-jacques-attali-in-occasione-di-una-epidemia-ex-ante
Draghi sa perfettamente queste cose, così come sa che è lui, e non Conte, l’uomo designato dalla gerarchia sovranazionale per portare l’Italia verso l’ultima fase del Nuovo Ordine Mondiale.
I segnali c’erano già tutti nei mesi scorsi, per chi li volesse cogliere. Da prima del manifestarsi della cosiddetta “pandemia”, tra i palazzi di Montecitorio si faceva già insistentemente il nome di Draghi.
Il partito del governatore ha trovato terreno fertile prima nella Lega, quando Giorgetti prima e Salvini poi hanno espresso parole di elogi nei suoi confronti, è si è progressivamente esteso a tutto l’arco parlamentare fino a coinvolgere il M5S e il PD.
https://m.ilgiornale.it/news/politica/giancarlo-giorgetti-draghi-premier-perch-no-1799364.html
https://www.agi.it/politica/news/2020-03-28/coronavirus-mario-draghi-giuseppe-conte-governo-7933295/
Draghi dietro le quinte ha tessuto pazientemente la sua tela e non sta facendo altro che aspettare che il corso degli eventi di questa crisi lo porti poi a palazzo Chigi.
Ad aggiungersi al già folto fronte che lo sostiene è giunto uno dei massimi esponenti del globalismo, ovvero Bergoglio che ha pensato bene di insignirlo di un prestigioso incarico presso l’Accademia delle Scienze Sociali.
https://www.ilsole24ore.com/art/vaticano-papa-nomina-mario-draghi-nell-accademia-scienze-sociali-ADsWedd?refresh_ce=1
Le élite hanno già iniziato a liberarsi di Conte
Questo è un altro segnale da tenere in dovuto conto perchè ciò significa che Giuseppe Conte, fino a pochi mesi fa sostenuto ardentemente dalla corrente anticattolica e filo-massonica vicina a Bergoglio, è stato praticamente scaricato.
I media, non a caso, hanno già iniziato a voltargli le spalle da un po’ di tempo a questa parte. D’incanto, si iniziano a vedere degli articoli fino ad un mese fa impensabili sul mainstream mediatico.
La Repubblica, con un tempismo che definire puntuale è riduttivo, ha fatto trapelare uno studio che sarebbe stato già nella disponibilità del governo dallo scorso febbraio, secondo il quale il coronavirus avrebbe potuto portare ad un collasso delle terapie intensive ed era pertanto raccomandabile istituire delle zone rosse subito.
https://www.repubblica.it/politica/2020/08/30/news/coronavirus_documento_segreto_opposizioni_reazioni-265832591/
L’operazione che sta portando avanti il sistema è semplice, quanto diabolica. Si sta disfacendo di Conte accollandogli la responsabilità di non aver agito in tempo per fermare gli effetti del Covid.
In altre parole, si colgono i due classici piccioni con la stessa fava. Ci si libera di Conte che ormai in questa fase non serve più, bruciato per aver privato gli italiani della libertà e per aver portato il Paese al collasso economico, e al tempo stesso si continua a far credere alla masse che questo virus effettivamente sia letale, quando le autopsie realizzate dai medici a Bergamo e Milano hanno provato che non è state l’agente virale ad uccidere, ma le terapie sbagliate.
https://m.ilgiornale.it/news/cronache/bacco-abbiamo-ucciso-persone-terapia-intensiva-1874356.html
Ma se si indagasse su questa orribile verità, si dovrebbe mettere sotto inchiesta l’intero sistema sanitario italiano e i danni per l’establishment sarebbero probabilmente troppo rilevanti.
E’ molto più conveniente e funzionale continuare ad agitare lo spauracchio del virus mortale e dire che Conte non ha agito in tempo per fermarlo.
A quel punto, i media che prima difendevano compatti l’ex avvocato del popolo daranno in pasto l’allievo del cardinale Silvestrini alle masse mentre continueranno a preparare il terreno a Draghi.
Draghi e il Nuovo Ordine Mondiale non verranno prima di grandi disordini
L’ex governatore della Bce però non entrerà in scena prima di grandi tumulti e violenze.
La massoneria segue una strategia precisa da secoli e crea volutamente delle situazioni di grandi sconvolgimenti per poi dare vita all’esito già prestabilito.
Ordo ab chaos, è difatti uno dei suoi motti preferiti.
Più passano i giorni, più si avvicina il momento in cui la bomba economica esploderà.
I media hanno provato a far credere, maldestramente, che il crollo del PIL del 12,8% di quest’anno sia il peggiore dal 1995, quando in realtà era dal 1945 che non si vedeva un crollo così devastante.
https://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/collana-storica/pil-storia-italia/Il_PIL_per_la_storia_d_Italia.pdf
Il terrorismo sanitario è stato, in questo senso, semplicemente perfetto per provocare dei danni economici senza precedenti. Ha partorito una condizione da economia di guerra che sarà l’arma per mettere le masse con le spalle al muro e costringerle ad accettare il nuovo autoritarismo globale ordinato dalle élite.
Le crisi in questo gioco continuano ad essere l’anima di tutto. Sono i processi di cui si serve la cabala mondialista da molti decenni per avanzare a grandi passi verso il supergoverno mondiale.
Il coronavirus ha questo obbiettivo finale e, nell’immaginario del mondialismo, dovrà cambiare il mondo e l’Italia, in particolare.
Questa nazione continua a giocare un ruolo fondamentale in questa guerra perchè è la culla della cristianità, e il Nuovo Ordine Mondiale non potrà vedere la luce senza prima aver tolto dalla scena la religione fondata da Cristo.
Il mondialismo non è altro infatti che la negazione di Dio. E’ una tempesta di disvalori satanici che sta mandando al collasso la società sia sotto il profilo socio-economico, ma sopratutto sotto quello etico e spirituale.
Ancora più semplicemente, l’idea di costruire una nuova torre di Babele al di sopra della nazioni è un atto di guerra a Dio.
Draghi dunque giunge in questa ultima fase nelle vesti di falso messia inviato dalla cabala globalista e avrà il compito di drenare il Paese delle sue ultime risorse vitali e condurlo verso gli Stati Uniti d’Europa, del tutto imprescindibili per consentire la nascita della dittatura mondiale.
Fu proprio uno dei massimi rappresentati dell’establishment internazionale a dirlo, ovvero Winston Churchill davanti ad una platea di cinquemila persone a Copehnagen nel lontano 1950.
In quell’occasione, l’ex primo ministro britannico disse chiaramente che “l’ordine mondiale autoritario dal potere assoluto è l’aspirazione finale” verso il quale bisogna tendere, ma per arrivare a questo è indispensabile unire l’Europa sotto la forma di un superstato.
Senza l’Italia a bordo, la realizzazione degli Stati Uniti d’Europa continuerà a restare una chimera.
Quello che sta per arrivare dunque è un periodo di grandi tumulti e disordini dovuti all’instabilità sociale ed economica accuratamente preparata da chi tira le fila dei governi in tutto il mondo, di fronte al quale le masse saranno in larga parte completamente impreparate.
Tutto questo porterà a favorire ancora di più il clima ideale di instabilità auspicato dalle élite per consegnare il Paese a Draghi e raffigurarlo come il “salvatore”.
Una volta giunti a quel punto, l’ex governatore della BCE porterà a termine il lavoro iniziato molti anni addietro sul panfilo Britannia.
La compresione della natura spirituale della guerra in corso è fondamentale
Sono in molti ormai a chiedersi cosa si può fare per provare almeno a contenere gli oscuri scenari di caos e violenza che aleggiano sopra l’Italia.
Se si comprende a fondo la vera natura del Nuovo Ordine Mondiale, non si può non comprendere la sua natura profondamente satanica.
E’ per questo che mai come ora temprare al meglio la propria corazza spirituale per farsi trovare il più pronti possibile a ciò che sta per arrivare.
Chi ha fede, sa che questo folle piano di dominio sul mondo e distruzione dell’umanità e delle sue identità nazionali non potrà non crollare.
Ci saranno dure prove davanti, ma chi resisterà fino in fondo e non cederà alle forze oscure, sarà ricompensato.
Se ci si ostina invece a guardare solamente al lato materialista o economicista del globalismo, non si riesce davvero a comprendere cosa c’è in ballo.
La crisi da Covid non serve alle grandi élite principalmente per fare i soldi. Chi sta ai massimi livelli ha in mano il sistema bancario e controlla la creazione stessa del denaro in maniera illimitata.
Sono i livelli inferiori della gerarchia che vogliono sfruttarla per arricchirsi, ma sempre attenendosi fedelmente all’agenda delle grandi famiglie di banchieri come Rothschild o Rockefeller.
E’ senz’altro auspicabile che i piani di questa gente vadano in fumo anche sotto il piano politico, attraverso l’intervento di quei politici, su tutti Trump e Putin, che non vogliono far inginocchiare le loro nazioni ai piedi di questa cabala.
Ma è comunque fondamentale continuare a coltivare il senso spirituale più profondo del momento storico che si sta attraversando.
Monsignor Viganò lo ha spiegato magistralmente in varie occasioni. Nella più recente ha risposto ad un giovane di 16 anni che chiedeva cosa fare di fronte a tanto male.
L’arcivescovo ha risposto al ragazzo che se si continua a vivere nella rettitudine del Signore, non ci sarà appuntamento o evento per il quale non si sarà pronti.
Quando il mondo sembra destinato a precipitare nell’oscurità più completa, è quella l’ora nella quale le anime che hanno creduto riescono ad accendere ancora un po’ di speranza e a donare nuovamente un po’ di luce al mondo.
Quel momento certamente arriverà, ma non prima di attraversare dei grandi sconvolgimenti che per essere affrontati richiederanno una forte tempra materiale e spirituale.
Chi ha compreso, aiuti chi ancora vuole e può essere aiutato.
E’ un momento storico senza precedenti per l’Italia e per il mondo. La massoneria è pronta a tutto pur di vedere realizzato il suo totalitarismo globale guidato da un tiranno che perseguiterà tutti coloro che gli si opporranno.
Questi mesi saranno decisivi per comprendere se si è aperta la finestra tanto bramata dal Nuovo Ordine Mondiale oppure se il piano sarà sventato da contingenze di carattere politico ispirate probabilmente sempre dalla Provvidenza.
Questo scontro è un crocevia semplicemente fondamentale per la vita di tutti.
E’ il momento delle scelte, quelle importanti che cambiano veramente il destino di una persona.
Bisogna scegliere da che parte schierarsi e in un modo o nell’altro bisognerà essere pronti ad assumersi le proprie responsabilità in qualsiasi direzione si scelga di andare.
Chi deciderà di consegnare la propria vita nelle mani del mondialismo e di rinunciare alla sua umanità, dovrà risponderne se non davanti ai tribunali terreni, di fronte a quelli divini.
Chi sceglierà di non piegarsi, andrà incontro al suo calvario ma, se resisterà, sarà premiato.
Ora ognuno faccia la propria scelta.
Ora ognuno ha in mano il suo destino.

Cesare Sacchetti 
http://altrarealta.blogspot.it/

GUARIGIONE NEUROACUSTICA Questi programmi sono destinati alla cura delle tua salute e alla guarigione , usano una tecnica neuroacustica priva di effetti collaterali, non ha scadenza, non termina mai acquistata una volta é a tua disposizione per sempre per te e per la tua famiglia, .... per te ora c'è a disposizione la guarigione neuracustica provare per credere, ci sono inoltre anche parecchi programmi on line e programmi acustici gratuiti, qui sotto i principali programmi per la salute