domenica 15 settembre 2019

Lotta al contante. Un semplice click e l’individuo muore

Lotta al contante. Un semplice click e l’individuo muore (intervista telefonica a Giuseppe Palma, con un articolo – AbruzzoWeb)
Riporto qui di seguito l’intervista telefonica che ho rilasciato ad AbruzzoWeb, oltre ad un mio articolo apparso sempre sullo stesso quotidiano online. Tema: la lotta al denaro contante mette in serio pericolo la Libertà.
Articolo:

Arrivano i giacobini al governo e subito parte l’attacco al contante. La scusa è sempre la stessa: la lotta all’evasione fiscale. Il problema, oltre che tecnico, è culturale. L’evasione fiscale, che ammonta a circa 120 miliardi di euro l’anno, non deriva da operazioni di piccoli commercianti o artigiani che cercano soltanto di sopravvivere in un Paese a crescita zero da circa vent’anni, bensì dalle grandi evasioni milionarie delle multinazionali, che con operazioni apparentemente regolari sottraggono al fisco decine di milioni di euro ogni anno.

Ma un governo giacobino come quello Pd-5Stelle, vicino agli interessi dei grandi potentati economici, cerca di prendersela sempre coi più deboli. Ma la questione è antica. Ha iniziato Romano Prodi nel 2007, ma successivamente Berlusconi alzò il limite. Poi Mario Monti, che ridusse il limite di utilizzo del contante a 999,99 euro per tutte le transazioni, fortunatamente innalzato da Matteo Renzi a 2.999,99 euro. Ora i 5Stelle, unitisi a quella parte del Partito democratico che vede nelle partite Iva l’osso da spolpare (anche se ormai di ciccia ne è rimasta ben poca), ripartono all’attacco. Le proposte che circolano in questi giorni sono due: quella di Confindustria (che ormai rappresenta solo grandi gruppi di potere economico e non le imprese) e quella del governo. Confindustria propone una tassa del 2 per cento su tutti i prelievi di ammontare superiore a 1.500 euro mensili, mentre il governo giallo-rosso una non ancora precisata tassazione per chi paga beni e servizi in contanti invece che con strumenti elettronici.

Negli ultimi giorni il M5S ha preso di mira gli albergatori, ma ben presto se la prenderà anche con commercianti, professionisti, artigiani e benzinai. Ne deriverà che la maggior parte dei privati cercherà di nascondere acquisti o prestazioni come strumento di legittima auto-difesa nei confronti di uno Stato di Polizia tributaria.

Questione culturale.

Se si abolisse il contante (è quello a cui Pd e 5Stelle vogliono arrivare) e si autorizzasse solo l’utilizzo della moneta elettronica (bancomat, carte di credito etc), si finirebbe per limitare la libertà dell’individuo. L’agenzia delle entrate, grazie alle misure adottate dal Pd nella passata Legislatura, può già adesso pignorare i conti correnti di ciascuno senza passare più dal giudice. Se si abolisse il contante, o se ne limitasse ancor di più l’utilizzo, con un semplice click lo Stato e il sistema bancario disporrebbero della vita e della morte di ciascuno.

L’individuo sarebbe privato anche della possibilità di arrangiarsi e sopravvivere perché impossibilitato ad utilizzare il contante, non potendo più utilizzare il conto corrente perché pignorato dallo Stato. Se la moneta è solo elettronica, in un attimo lo Stato te lo può azzerare pigiando un tasto del computer. Per questo ognuno vivrebbe totalmente schiavo di un sistema capace di annientamento vitale dell’essere umano. Inaccettabile per chi, soprattutto tra quelli del Pd, si ostina a definirsi liberale.

Questa è dittatura. Tra le peggiori che la storia abbia mai conosciuto.

Giuseppe PALMA

bioshop prodotti per il benessere

http://altrarealta.blogspot.it/

LETTERA APERTA AD ALESSANDRO DI BATTISTA

LETTERA APERTA AD ALESSANDRO DI BATTISTA (commento sul suo profilo )

Parole ...parole...parole ... vedi caro Dibba , quello che scrivi e ho notato in ogni tua intervista, è un arrampicarsi sugli specchi . Il tuo amico Di Maio lo ha confidato a qualcuno ( che non si può nominare ) che se non aveste agito in questo modo e foste andati alle elezioni sarebbe stata una Caporetto . Non c’era bisogno di confidarlo per capirlo . Sarò una romantica ma meglio un 5% che una figura del genere . Voi che volevate eliminare la casta , siete diventati la casta , voi.... mai con Renzi , mai con la Boschi delle banche , mai con il partito di Bibbiano , mai con gli indagati ( il PD è composto dal maggior numero di indagati e qualcuno c’è anche nei nuovi ministri ) , e chi più ne ha più ne metta , ci siete andati a governare . E non tirare fuori continuamente il Papete , perché se un ministro che solitamente sta in mezzo alla gente , va al mare , tra l’altro con i suoi figli , in un bagno dove si bevono moijto e dove ci sono dj e cubiste da sempre , da proprio l’idea di quanto sei limitato . Meglio quelli che sono su di uno yacht su una isola da sogno vero ? Ma vedi da lì , la gente comune , sullo yacht, sta alla larga . Un po’ come Conte che fa mettere le transenne nelle aree terremotate perché ha paura del contatto della popolazione. Buono quello , metterebbe transenne anche intorno a Montecitorio , ah già !! ci ha pensato il nuovo ministro dell’interno durante la manifestazione .
Tu oramai ti sei adattato ai poteri forti che combattevi , perché il capo Grillo ancora più massone degli altri , vi ha dato l’ordine di continuare a governare con il PD , addirittura ha spartito ordini al PD , più poteri forti di così (GRILLO E PD ) . Non fare la morale . Non attaccarti a qualsiasi cosa perché hai perso la credibilità . Vedi caro Dibba noi eravamo amici di Facebook all’inizio della tua avventura politica e dato che allora rispondevi ai messaggi ho avuto con te qualche scambio di opinione , ora io mi vergogno di averti creduto , sei un pagliaccio come tutto il movimento , compresi Grillo e Casaleggio . Ma se non è adesso , prima o poi scomparirete vi aggregherete a quel PD che tanto avete combattuto .

http://altrarealta.blogspot.it/


Perche' si scoraggia l'uso del contanti ?

Si scoraggia l'uso del contanti con la scusa dell'evasione... la verità è che si vuole favorire le banche!!
Se gira una banconota da 100 euro, dopo centinaia di passaggi sarà sempre una banconota da 100 euro !
Se girano 100 euro tramite carte di credito, con le varie commissioni che si pagano ad ogni passaggio, dopo 100 passaggi considerando una media di 1 euro a "strisciata" addebitato al commerciante, la 100 euro è finita tutta nella banche ! Questo a lunga andare provoca in giro unitamente ad altre azioni speculative rarità monetaria ... detto alla sora Maria ... "soldi non ne girano" !
Volete favorire l'uso della moneta elettronica ? Iniziate con l'azzerare le commissioni e dare in uso gratuito i pos e poi ne riparliamo.
CONDIVIDETE SE NON LO FA LA TV ALMENO INFORMATE VOI !!!
Lino Ricchiuti
http://altrarealta.blogspot.it/



venerdì 13 settembre 2019

LA RIVOLUZIONE INTERIORE

Non mi meraviglia il fatto che esista una dittatura capace di mascherarsi da
democrazia, di passare le guerre come missioni di pace, il commercio di schiavi in aiuti umanitari, la speculazione delle case farmaceutiche in prevenzione sanitaria...e molti altri giochi di prestigio ed illusionismo.

No, non mi stupisco proprio per niente, anzi, tutto mi sembra così coerente, logico ed impeccabile visto lo stato di incoscienza ipnotico che aleggia sulla specie umana. Ad essere sincero mi meraviglierei molto di più se un elit di persone illuminate guidasse una massa indisciplinata, confusa e frastornata verso principi nobili e raffinati, seguendo un modello di crescita individuale e collettivo. Oppure mi stupirei ancora se una ristretta cerchia di potere riuscisse a pilotare nell'oblio una specie evoluta e cosciente.


Del resto ognuno ha ciò che si merita. Mi sembra sensato che i pastori di un gregge spaventato, ottuso e disorientato, che trova le sue sicurezze nel dipendere esclusivamente dagli altri e i suoi scopi nella pensione e nelle ferie due volte l'anno, guidino il gregge al pascolo dell'ipocrisia e della menzogna.


E' un po' come l'enigma dell'uovo e della gallina, e anche qui rimane il dubbio se è nato prima il pastore o il gregge, comunque è evidente che la relazione è perfetta e non potrei aspettarmi qualcosa di diverso dal risultato attuale, visto che l'uno non può esistere senza l'altro. Quindi niente meraviglia né stupore, ma soltanto semplice comprensione che la questione è ugualmente proporzionale.

Per apportare un reale cambiamento in tutto l'assetto sociale è necessario che ogni individuo percorra una Via di trasformazione, modificando in maniera indipendente la propria psicologia in qualcosa di più nobile e raffinato. Questo implica una radicale rivoluzione interiore capace di portare la persona a cambiare quei paradigmi obsoleti e distruttivi che ormai dominano le profondità inconsce. Se vogliamo realmente migliorare le cose siamo chiamati in causa a trasformare l'auto sabotamento in autostima e fiducia intima, a portare equilibrio al flusso e riflusso emozionale che scaraventa da un estremo all'altro, ad edificare in sé stessi un centro di osservazione utile per poter filtrare tutti i pensieri che transitano nel cervello, selezionando quelli che agiscono per un'evoluzione personale e collettiva, e scartando quelli involutivi legati all'egoismo e alle manie sulla reputazione.

Inutile aspettare che siano gli altri o le situazioni esterne a cambiare le carte in tavola, fantasticando sulla speranza che possa emergere un governo giusto e coerente, che possa verificarsi una congiunzione astrale capace di resettare la follia condivisa o ancora che possano arrivare gli alieni e trasportarci in un luogo idilliaco. Visto che tutto è ugualmente proporzionale, in quanto questa società impazzita e confusionale è il perfetto specchio della spazzatura che dimora in ogni singolo inconscio, è di fondamentale importanza che ogni individuo possa percorre la Via trasformativa, iniziando a condividere all'interno del circuito collettivo bellezza al posto di competizione e profitto.

Come è possibile cambiare una società se poi nella vita di tutti i giorni ci insultiamo per un parcheggio o per avere ragione nel bel mezzo di una discussione?

Come posso evolvere se la vita quotidiana è intasata di preoccupazioni legate al domani, il dopodomani o se non riesco a rimanere centrato durante un colloquio di lavoro?

Come posso essere integro se addosso continuamente le mie responsabilità in mani altrui?

E' necessario accogliere che la spiritualità è soprattutto una Via di trasformazione che porta l'individuo a passare da uno stato di incoscienza ed ipnotismo ad uno stato superiore di consapevolezza di sé e di come si agisce nel mondo. Certo, è più comodo rilassarsi negli abbracci di luce, oppure illudersi di essere più spirituali di altri perché non mangiamo carne, o magari nascondendoci dietro la maschera dell'ambientalista o del pacifista. Non voglio dire che queste ideali non siano importanti, sto soltanto mettendo in guardia per far sì che queste azioni non divengano un alibi per scappare dal proprio Lavoro interiore che ognuno di noi è chiamato in causa ad effettuare se vogliamo veramente rivoluzionare la nostra vita e di riflesso l'intera società.

La spiritualità non può divenire un teatrino dove ci mostriamo perbenisti e buonisti mentre dentro bruciamo tra le fiamme dell'inferno, la vera spiritualità è una Via trasformativa che porta l'individuo ad edificare il paradiso dentro di sé per poi condividerlo con gli altri. E' un'Opera che ci fa radicare nella libertà, nella verità e nell'amore che dimorano dentro ognuno di noi, e non una scappatoia per fuggire dalle proprie responsabilità.
O ti trasformi, o tutto rimarrà uguale, perché l'unica cosa che devi cambiare è la tua attitudine nei confronti di te stesso e della vita in generale. Tutto il resto è noia.

Matteo Bianciardi
https://www.matteobianciardi.com/post/la-rivoluzione-interiore?fbclid=IwAR16-qyao61auE8q2mHcXy5T6Vatz6Or21WJrP_0T41EL9RNVMN7nDFfrK8
http://altrarealta.blogspot.it/

vedi anche
LA VIA DEL TRANSURFER
https://faregruppo.blogspot.com/


La Rivoluzione Interiore
La Psicologia dell'Esoterico
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

mercoledì 11 settembre 2019

IL FLUORO E' TOSSICO

Il Fluoro usato per la fluoroprofilassi infantile, contenuto in dentifrici, chewing gum, gocce, pasticche, collutori, acque, bevande e in altri numerosi prodotti é tossico e cancerogeno!

Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici (Prozac), il Valium, ecc., ipnotici e del gas nervino (Sarin).

Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali, oltre poi a ridurre la durata della vita e a danneggiare la struttura ossea.


I danni accertati dall’ingestione del fluoro sono:

Rischi al cervello (NRC National Research Council), 1 ppm, ossia una parte per milione di fluoro può produrre nei bambini deficienze di apprendimento e difficoltà di concentrazione. Ricordiamo che nei dentifrici di uso comune c'è una quantità di circa 1500 ppm.

Rischi per la ghiandola tiroidea: il fluoro agisce come smembratore endocrino, sempre secondo NRC, 0.01 - 0.03 mg di fluoro per Kg al giorno possono ridurre le funzioni della tiroide in soggetti con basso tasso di iodio, questa riduzione può portare ad un calo dell’acutezza mentale, depressione e aumento di peso corporeo.

Rischio per le ossa: il fluoro riduce la resistenza delle ossa ed espone a fratture, per ora non ci sono dati sul quantitativo di fluoro oltre il quale aumentano i rischi per le ossa, l’unico dato disponibile parla di 1.5 ppm.

Rischio di cancro alle ossa: studi su animali ed umani, inclusi gli ultimi studi dell’università di Harvard hanno stabilito con certezza il collegamento tra fluoro e osteosarcoma (cancro delle ossa) in uomini al di sotto di 20 anni. A questo proposito è disponibile una dettagliata relazione redatta dal National Toxicology Program che ha seguito gli adolescenti monitorati, va detto che purtroppo più della meta di questi soggetti sono deceduti dopo alcuni anni dalla diagnosi dell’osteosarcoma.

Rischi per pazienti sofferenti ai reni: pazienti sofferenti di patologie che coinvolgono i reni hanno manifestato un’alta sensibilità alla tossicità del fluoro, questa sensibilità è dovuta all’incapacità di questi soggetti ad eliminare dal corpo il fluoro assunto. Come risultato si ha una elevata presenza di fluoro nelle ossa ed un aggravamento o insorgenza di un disturbo conosciuto col nome di osteodistrofia renale.

Nel 1944 il Journal of American Dental Association scrisse che la fluorazione causa OSTEOPOROSI, GOZZO e malattie alla spina dorsale.

Nel 1990 uno studio confermo' la correlazione tra fratture ossee e fluoro. La Cornell University scopri invece danni ai reni.

Mentre uno studio del 1978 dell' Universita' di Yale scopri che bastava 1ppm di FLUORURO per diminuire resistenza e elasticità delle ossa.

Nel 1987 NCI americana (Istituto dei Tumori) stabiliva relazione tra cancro (osteocarcinoma) e fluoro nell'acqua potabile!

Danneggia la ghiandola pineale: la maggior parte del fluoruro che entra nel corpo non è facilmente eliminata, infatti tende ad accumularsi nelle ossa del corpo e nei denti. Recentemente, è stato scoperto che si accumula ancor più nella ghiandola pineale, situata al centro del cervello. Possiamo considerare la ghiandola pineale (o epifisi) il "congegno" più sofisticato che si trova nel nostro corpo. Si tratta di una ghiandola endocrina dalla forma simile ad una pigna ma poco più grande di un chicco di mais e la sua attività è prevalentemente notturna poiché influenzata dalla luce. Cartesio la definì la "sede dell'anima" nel XVII secolo e da allora gli studi proseguirono nella convinzione che fosse implicata negli equilibri della psiche. Situata al centro del nostro cervello, è collegata allo stesso da sofisticate reti neuronali ed è conosciuta soprattutto perché sovrintende e sostiene una moltitudine di funzioni vitali, tra le quali la regolazione del ritmo circadiano sonno-veglia e dell'orologio biologico (crescita, sviluppo, maturazione sessuale).

Una ghiandola pineale. Il fluoro vi si è depositato sopra a causa del suo accumulo dovuto all'utilizzo di prodotti contenenti Fluoruro di Sodio.

Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende piu' fragili e soggette a fratturarsi perché danneggia gli enzimi, in particolare quelli delle ossa, che contengono il 99% del fluoruro del corpo. Con gli enzimi danneggiati dal fluoruro e incapaci di produrre il collagene necessario a mantenere le ossa forti e in buona salute, esse divengono fragili e deboli.

Il Dott. Durrant-Peatfield ci dice che il fluoro è un veleno che distrugge gli enzimi. Il suo accumulo nella tiroide è causa di squilibri ormonali. E' associato a malattie autoimmuni oltre all'osteoporosi, l'osteosarcoma e perfino un'aumento del cancro alla tiroide.

Il dr. Joel Kaufmann, professore emerito di chimica all’Università delle Scienze di Phiadelphia, parla fuori dalle righe: “I promotori della fluorurizzazione hanno censurato la maggior parte dei media, hanno ignorato importanti discussioni in merito, hanno calunniato molti oppositori della fluorurizzazione, e capovolto giudizi legali contro la fluorizzazione in un modo che dimostra il loro potere politico. Si è poi scoperto che molti studi le cui conclusioni erano a favore della fluorurizzazione non erano supportati dai loro stessi dati.” - J. Am. Phys. Surg.

Fonte


Il fluoro é tossico E cancerogeno


http://laviadiuscita.net


Non é solo il fluoro che é dannoso ma anche molte delle altre sostanze chimiche contenute nei classici tubetti di dentifricio

Ci sono Varie alternative all'uso dei dentifrici di uso comune, una di queste é l'uso della polvere dentifricia



Dentifricio Polvere - Vicco Vajradanti Voto medio su 11 recensioni: Buono
€ 5,70
SOSTITUIRE I DENTIFRICI IN TUBETTO.


Il dentifricio Vicco Vajradanti è una polvere dentifricia naturale ottenuta miscelando venti differenti erbe, radici, piante e fiori ben noti nella letteratura Ayurvedica per le loro qualità nella cura delle gengive.

Modalità d' uso: Prendere un pò di polvere dentifricia, massagggiare delicatamente sulle gengive con il dito o lo spazzolino, lasciare per qualche minuto e poi risciacquare.

Spesso non si da abbastanza peso al fatto che determinate sostanze vengono ingerite si in piccole quantità, ma vengono ingerite per tutta una vita per cui è inevitabile che lascino qualche traccia o causino qualche scompenso nell'organismo. Essendo completamente naturale questo dentifricio in polvere si oppone all'utilizzo di una serie di prodotti non proprio benefici che vengono utilizzati nella maggior parte dei dentifrici commerciali. ..

SENZA FLUORO.

Numerosi studi parlano del fluoro contenuto nei dentifrici e lo classificano, a certi dosaggi, come veleno: il fluoro viene assorbito e crea danni soprattutto al sistema nervoso centrale; ci rende infelici, depressi, inattivi ed addomesticabili: alcuni ipotizzano e non so come dargli torto, che venga utilizzato affinché i bombardamenti mediatici possano avere effetto su di noi.

Il sistema nervoso deve invece rimanere bello sveglio e tonico, perché è da lì che poi partono tutti gli impulsi per tutti gli organi del corpo, ed è quindi fondamentale per proteggere la nostra salute più di ogni altra cosa.

SENZA SCHIUMOGENI.

siamo contrari all'uso di schiumogeni nei dentifrici. Se notate, ad esempio, nel bagno schiuma, nel lavare i piatti, ecc... vi sarete resi conto che la schiuma gonfia le particelle d’acqua. Basta un bicchiere d'acqua per fare una montagna di schiuma: serve, poi, moltissima acqua per eliminarla. Per uso esterno e domestico la schiuma può avere la sua utilità e non fa danni ma per uso interno crea problemi al corpo. Le mucose umide del cavo orale assorbono questi schiumogeni e si gonfiano. Queste mucose sono nel punto più importante del nostro corpo a diretto contatto e nello spazio dove passano le arterie più importanti che portano sangue al cervello, i canali delle vie respiratorie, ecc..

SENZA ADDENSANTI.

Se nei dentifrici non ci fossero addensanti chimici, dal tubetto uscirebbe una sorta d’acqua densa che non rimarrebbe stabile sullo spazzolino. Per “risolvere questo falso problema” vengono utilizzati gli addensanti che rendono il dentifricio pastoso. Anche qui i medici “dell’élite” dovrebbero rispondere a questa semplice domanda: “Se questi addensanti rendono densa l’acqua del dentifricio, potrebbero rendere densa anche l’acqua delle cellule del cavo orale che viene poi assorbita dal nostro corpo?”... La risposta è assolutamente SI'.

Il problema e che a molti di loro non interessa porsi tale domanda. Un altro quesito interessante al quale dovrebbero rispondere potrebbe essere: "Se i fluidi del sangue sono più densi possono procurare problemi circolatori, infarti e altri gravi patologie? Scorre meglio, nelle nostre arterie e nel nostro cuore, una sostanza fluida o una sostanza densa?!. Qui lasciamo la risposta a voi persone di buon senso.
http://altrarealta.blogspot.it/

IL SORRISO DEGLI SCIACALLI




«Lei sarebbe favorevole alla revoca della concessione (autostradale, NdR)?».

Prodi a Padoan «Cosa dici tu? Niente...».

Padoan «Sono della stessa opinione del Presidente».

E si mettono a ridere.

Evidentemente i due sciacalli trovano una cinquantina di morti e più di 500 sfollati un “danno collaterale” divertente.

Non bisogna però stupirsi.

D’altronde Prodi fu quello che smantellò, svendette l’IRI per farci entrare nella UE e nell’euro. Vantandosene, a più riprese.

Lui e tutta la sinistra liberale.

«Il paradosso italiano è che è stato il centrosinistra a smontare l'IRI non la destra che si definisce liberale. Privatizzazioni, liberalizzazioni, riforma delle pensioni. Noi abbiamo portato la lira nell'euro. Con la sinistra nel Governo. Noi abbiamo compresso la spesa pubblica» come ci ricordava recentemente anche D’Alema.

Sono quelli che invocavano - attraverso un’austerità sempre più draconiana - lo smantellamento violento dello Stato sociale perché ci ha «progressivamente allontanato dal contatto diretto con la durezza del vivere, con i rovesci della fortuna».

Come Monti che ritene dannoso avere una prima casa di proprietà perché sfavorirebbe il nomadismo lavorativo che tanto piace al libero mercato.

Cosa tra l’altro falsa perché la costante crisi in cui ci hanno gettato ha fatto tornare dei livelli di emigrazione - intra ed extra Paese - dei giovani che, così alti, non li vedevamo dal primo dopoguerra.

Non ci si può aspettare nulla di buono da loro. Sono i maggiori responsabili del declino del Paese e della perdita della sua sovranità. Questo ormai dovrebbe essere chiaro a tutti.

Sarebbe un po’ come credere che, oggi, coloro che per decenni si sono arricchiti inquinando terra, acqua e aria, vogliano improvvisamente salvarle da loro stessi in nome di una supposta rivoluzione verde.

Ecco, tutti quelli che hanno contribuito a riportare al Governo del Paese questa gente se ne dovranno, prima o poi, assumere la responsabilità politica.

Gilberto Trombetta
[video via Christian Di Marco]
http://altrarealta.blogspot.it/



semplicemente rivoltante
/ri·vol·tàn·te/
aggettivo
Che suscita disgusto, repellente, ripugnante, nauseante: un individuo rivoltante.; una vista rivoltante.; modi rivoltanti.; è di una crudeltà rivoltante

lunedì 9 settembre 2019

CI STATE PRENDENDO PER IL CULO?

UNA DOMANDA AI NOSTRI DIPENDENTI PARLAMENTARI: CI STATE PRENDENDO PER IL CULO?

Un anno fa mi sono laureato in Viticoltura e enologia. Oggi sto facendo un tirocinio in provincia di Reggio Emilia, facendo molti sacrifici: percepisco 450 € di rimborso spese, nulla più.
Ieri, nell'azienda dove sto lavorando, è venuto un rappresentante di una cooperativa di accoglienza della zona. Voleva proporre 3 ragazzi, che grazie al progetto Lift possono essere assunti, con un contratto di tirocinio, con un rimborso spese di 450 € interamente corrisposto dallo Stato, non dal proprietario dell'azienda (come nel mio caso).
Quest'uomo ha aggiunto anche che i ragazzi usufruiscono di vitto e alloggio presso la struttura che lui rappresenta, e percepiscono anche un pocket money mensile di 75 € per le piccole spese.
Io sono in camper da 5 mesi perché con il "rimborso spese" riesco si e no a pagarmi il cibo, loro hanno una camera e gli viene fornito pranzo e cena, oltre alla colazione.


Ma la cosa più incredibile deve ancora arrivare...

Sono andato a leggermi le condizioni di questo "progetto Lift" e leggo che gli immigrati non possono lavorare per più di 30 ore settimanali... Io ne lavoro 40!
Siamo all"assurdo! Da domani chiunque abbia una ditta può avere manovalanza gratuita (che paghiamo noi cittadini) e non assumerà più nessuno, nemmeno un pulcioso neolaureato a 450 €, non gli conviene più. Paghiamo delle cooperative di accoglienza e gli immigrati che accolgono per prendere il nostro posto nel mondo del lavoro, e nessuno dice nulla?

Matteo M.

http://altrarealta.blogspot.it/

venerdì 6 settembre 2019

Quando ha iniziato il tradimento di Beppe Grillo?

Quando ha iniziato il tradimento di Beppe Grillo? Credo al tempo della riunione del Britannia, ma veniamo ai fatti che conosco. Lo incontrai nel 2008, dopo uno spettacolo, gli detti il mio libro Euroschiavi, e gli dissi che avevo capito la truffa del Signoraggio anche grazie ad un suo spettacolo di anni prima e che volevo agire.
Mi interruppe: "Si, ma oggi non puoi parlarne più, ti prendono per matto". Ma no - replicai - biosogna gridarlo invece ai 4 venti, viviamo in una prigione buia con la porta aperta; se facciamo luce e la gente la vede, magari si dà da fare per uscire. Grillo non era daccordo: "appoggio le elezioni regionali e provinciali, non le nazionali". Ma solo andando a Roma - replicai - possiamo cambiare le leggi.
Grillo non volle sentir ragione, per cui con l'amico Rabellino fondammo in fretta e furia il "No Euro, lista dei Grilli parlanti". Il budget era 7.000€. Tutto il gruppo di Grillo era contrario, e ci boicottarono alla grande alle elezioni indicandoci come "nemici".
Fummo uno dei 12 partiti in lizza, e sia Vespa che Rai Senato dovettero invitarci per ascoltare che dicevamo che c'era stato un golpe in quanto avevano privatizzato la banca d'Italia, che bisognava uscire dall'Europa, riapprorpiarci delle nostre sovranità... Presi 9.000 voti (ne servivano 14.000 per diventare Senatore), e dopo un mese di stress tornai a fare il medico-dentista. Ma almeno 9.000.000 di italiani avevano sentito due matti che in tempi non sospetti denunciavano fatti che oggi sono quasi scontati. L'anno dopo Grillo fondò il 5 stelle; vi furono 250.000 iscritti, e lo slogan era: No Euro no Europa, noTav, no Vaccini, no furti, etc etc. In un post precedente ho postato una registrazione di una grillina di allora, che dice che vi furono 250.000 iscritti, che erano noEuro, noVax,, no Tav, no Europa. Poi venne uno strano partito con un nome simile al 5 stelle, ed è il partito che tuttora confondiamo con il 5 stelle!!!! DI Maio, Fico, la Taverna etc fanno parte di questo papocchio". Quindi; il 5 stelle ha subito un furto di identità dalla concorrenza. Bravo PD, bella mossa. Ora vediamo cosa succede per la fisucia; spero che molti Grillini siano tamente idealsiti da passare a Salvini o alla Meloni per evitare uno sfacelo

Antonio Miclavez
http://altrarealta.blogspot.it/

giovedì 5 settembre 2019

Konare: al governo un sistema di potere travestito da partito politico

Preferisco tacere anche se volevo dare il mio contributo alla lotta di liberazione del popolo italiano.
Mi limito a dire che certe figure come Paragone, Amodeo (autore della Matrix europea), Diego Fusaro, ecc.. dovrebbero alzare la voce senza sosta ovunque, fino alla nausea, per impedire l’epurazione, la distruzione totale dell’Italia come la conosciamo.

Arriva al governo un sistema di potere travestito da partito politico.
Un sistema di potere che ha firmato, appoggiato tutti dictat del potere neoliberista, mondialista.
L’europa, come l’hanno costruita, è un crimine contro i popoli europei.
Il profitto è privato, i debiti sono a carico dei popoli, i parametri di Maastricht sono un crimine contro l’umanità..
Austerità per il popolo mentre loro vivono di privilegi.

La verità è che l’Italia, come tutti gli altri paesi, è sottomessa al potere criminale finanziario che governa il mondo attraverso una ragnatela fatta di politici, giornalisti, i così detti intellettuali, tutti appartenenti in gruppi di potere più o meno esoterici come il bilderberg, la Trilaterale, il club dei trecento, les diverse logge massoniche, in tutte le loro sfumature associative umanistiche o religiose.

Fare credere al popolo italiano che entità e sistemi di potere, che hanno portato il paese alla disperazione che abbiamo sotto gli occhi, saranno coloro che daranno sovranità, dignità e orgoglio al popolo italiano è una truffa semantica, una manipolazione di massa.

Dovete capire che se il popolo non si mette in piedi in massa per bloccare e denunciare tutte i tentativi di fregare il popolo italiano, i vostri figli non avranno altro che una vita precaria – quelli fortunati – gli altri saranno carne da macello come noi africani lo siamo a causa dei poteri criminali che governano il pianeta.

Chiudo ripetendo che c’è lo spazio per creare un movimento di liberazione nazionale.
Per questo tutte le anime consapevoli devono accantonare tutte le loro divergenze, tutte le differenze per un’obiettivo comune salvare il paese della morsa neoliberista.
Facciamo una riflessione collettiva..

Konaré
di Mouhamed Konare


http://altrarealta.blogspot.it/



Addio al M5S

L’ex del gruppo comunicazione: “Addio al M5S”. La lettera struggente di Debora Billi

E’ ora. Per quei 4 gatti che forse hanno voglia di leggere, racconto la mia storia. Serve più che altro a me, confesso.

Oggi mi allineo a tanti altri amici e dico addio al MoVimento 5 Stelle. Devo spiegare perché? Direi che è talmente scontato ed evidente da non doverci sprecare parole: l’obbrobrio che si è consumato nel Palazzo ha superato in nefandezza il golpe del 2011, e la mano che ha riconsegnato il mio Paese ai carnefici della Grecia stavolta porta il nome di MoVimento 5 Stelle. Ho dato il mio ultimo Oxi a Rousseau.
Ma nel giorno in cui il mio Paese è vinto, io sono finalmente libera. Una magra consolazione.

Come molti amici sanno, ho lavorato per 5 anni nell’ormai mitico “gruppo comunicazione” m5s alla Camera, che la stampa considerava onnipotente (ci ridevamo molto). Ho partecipato a cerchi magici, a vertici, ho vissuto momenti storici per il MoVimento. Ho scritto decine di post per il blog di Beppe, nessuno dei quali a mio nome, e alcuni dei quali finiti sulle prime pagine. Ho fatto campagne web e social, nel periodo dell’assai discusso divieto TV, che hanno coinvolto e trascinato l’intero MoVimento. Esisteva ancora a quell’epoca il MoVimento, sapete? Mi piaceva lavorare nell’ombra, e ho avuto i miei 15 minuti di celebrità solo per un tweet del venerdì notte che mi ha fatto finire nei titoli di apertura del TG1, tra Obama e il Papa. Per i media, d’altronde, ogni scusa era buona per attaccare il m5s. Gianroberto mi disse “Chiudi tutto per 48 ore, e passerà”. Un ottimo consiglio.

E’ passato, come è passato Gianroberto: era malato, aveva i giorni contati, e fu così che nel m5s partì la prima Foresta dei Pugnali Volanti. In quella guerra sanguinosa e tutta interna, tanti furono i morti lasciati a terra. In primis i meetup, quelli litigiosi ma anche quelli “scomodi”; poi singoli attivisti, scomunicati di botto; e poi la gente nel Palazzo, dai parlamentari agli umili lavoratori della vigna m5s come ero io o come era Messora. La strage dei casaleggini, di cui quello che avete visto nei giorni scorsi è stato solo l’atto finale.

Chi è il colpevole? Non lo so. Nel mio caso, a rendermi la vita impossibile e poi a buttarmi fuori nel 2018 furono alcune mezze figure di capacità nulle, e qualche arrampicatore che ha poi fatto carriera spinto da chissachi. Ci sono sempre, in politica. I parlamentari? Mi piacevano tutti, erano bravi, lavoravano tanto, si impuntavano per sciocchezze e a volte ci facevano ammattire. Ora ho visto moltissimi di loro fare appelli per il governo con il PD: sì, sei su scherzi a parte.

Ho sempre combattuto, malgrado tutto. Sono riuscita a togliermi soddisfazioni a dispetto di molti: la campagna di Luigi sui “taxi del mare” è stata un’idea mia, e ha aperto gli occhi al Paese sui trafficanti di uomini. E’ questo ciò che fa un giornalista, specialmente se “al servizio” di un partito che è (era) nato per aprire gli occhi ai cittadini.

Gianroberto, dicevamo. Eravamo amici, gli volevo bene e so che anche lui me ne ha voluto: “Ti ha difeso tanto”, mi hanno detto due big del m5s il giorno della sua morte. Chissà da chi, chissà da che, anche se posso immaginarlo. Non dirò nulla di ciò che pensava davvero, non andrò in giro a vendermi la sua fiducia: posso solo garantire che le scempiaggini sul “governo globale massonico” che girano sul suo conto sono tutte fesserie.

Questa, molto in breve (come merita) è la mia storia nel m5s. Che è durata fino a pochi giorni fa, quando ancora ricevevo chiamate e chat dal Palazzo, o scrivevo sui social sotto falso nome sempre per non creare problemi al m5s. Mi sono annullata per anni, ho cancellato la mia stessa esistenza, non ho mai fiatato e ho servito il m5s (e il Paese) fino all’ultimo. Non facile, per una giornalista.

L’”ultimo” però è arrivato. Il m5s oggi governa col PD, facendo credere che lo cambierà “dall’interno”. Ma il PD è come l’Europa: per cambiarlo dall’interno prima devi starci dentro, e quando vuoi uscire è peggio dell’Hotel California. Nella scatoletta di tonno ci abbiamo trovato la piovra, ed è stato più facile lasciarci abbracciare che combatterla.

Addio m5s, torno ad essere libera. Non devo più fedeltà a nessuno: Gianroberto è morto, ma mi piace pensare che avrebbe approvato.

E al mio disgraziato Paese, buonanotte e buona fortuna.
di Debora Billi (*)
http://altrarealta.blogspot.it/