sabato 12 giugno 2021

MANUALE DI INSURREZIONE – Lezione 12


Molte tragedie nella vostra vita si sarebbero potute evitare se aveste saputo di essere in guerra e aveste scelto di dedicare la vostra vita alla battaglia. Quando vi ponete al servizio della luce, la luce vi attraversa... e NELL’ATTRAVERSARVI RIPULISCE I VOSTRI CORPI. La miglior protezione contro incidenti e malattie... è gettarsi nella battaglia con il cuore che esplode nel petto. Mettete Dio al primo posto nella vostra vita e Dio si occuperà dei vostri bisogni, non vi farà mai mancare niente. Dio si prende cura dei suoi soldati, donando loro una morte onorevole, ma non può fare nulla per evitare le sconfitte che costellano la vita di chi non combatte. “Chi teme per la propria vita la perderà” è una legge, non una frase poetica.
Dovete distinguervi. Non potete far parte della folla e allo stesso tempo parlare di risveglio dell’umanità. Dovete avere il coraggio di apparire strambi, anticonformisti, non educati al pensiero unico. Ma fate attenzione, perché attirerete persone simili a voi, quindi altrettanto strambe e difficili da gestire.
«Guai a voi, quando tutti gli uomini diranno bene di voi.» Lc 6,26
Se il mondo – che per definizione è il mondo degli addormentati – pensa che siete meravigliosi... c’è qualcosa che non va. Coloro che dormono dovrebbero provare nei vostri confronti un timore reverenziale, che talvolta può sfociare nell’odio. Il “popolo di Dio” è sempre inviso agli occhi del mondo, perché l’irradiazione d’un cuore in fiamme provoca reazioni illogiche e immotivate.
Provo compassione per gli Apostoli Neri, così come provo compassione per tutti coloro che intraprendono una battaglia sapendo di essere sconfitti. Provo compassione, non paura. Chi vince sulla paura, vince su tutto il resto. La paura – non l’oggetto della paura – rappresenta il nostro peggior nemico. LA PAURA PUÒ SCONFIGGERCI, PERCHÉ PUÒ SPEZZARE LA NOSTRA RESISTENZA, PUÒ INSINUARSI DENTRO DI NOI E CONVINCERCI CHE NON SIAMO ALL’ALTEZZA. Ecco perché il nostro lavoro deve essere obbligatoriamente interiore. Coloro che hanno in animo d’insorgere, non si possono permettere la paura.
La paura si supera con l’amore e l’accoglienza. Dobbiamo accogliere la sensazione di paura che sentiamo sorgere al nostro interno. Lo possiamo fare in tutte le occasioni della nostra vita, ogniqualvolta ce ne ricordiamo. Dobbiamo essere pazienti, metodici e instancabili. Ogni volta che sentiamo espandersi la sensazione di disagio dovuta all’ansia o al timore... ACCOGLIAMOLA. Apriamoci ad essa, anziché rifiutarla e maledirla. Non prendiamo le distanze dalla paura se non vogliamo che essa diventi più forte. Mi ricordo che da bambino odiavo con tutte le mie forze la mia timidezza, che mi impediva di parlare in pubblico, ma più la odiavo più essa invadeva la mia vita.
Non le frecce o le pallottole, ma la paura di non essere all’altezza ci uccide. Cominciamo allora ad acquisire dimestichezza con questa strana sensazione, ad impadronircene, a impugnarla come un’arma, come un supereroe fa con i suoi superpoteri. La paura – se osservata a lungo per ciò che realmente è – non è altro che energia, la quale può essere immagazzinata e utilizzata come un raggio laser. Puoi usare la paura scatenata dentro di te dall’attacco di una tigre... per uccidere la tigre stessa. Ma per riuscirci non devi mai smettere di essere consapevole di te mentre provi la paura. Non puoi permetterti di non amarla.
Si dice che una persona coraggiosa è qualcuno che prova paura come tutti gli altri... ma riesce a gestirla e a proseguire nonostante essa. Io vi dico che un uomo e una donna che hanno raggiunto la saggezza... a un certo punto diventano in grado di afferrare la paura e usarla.
«Tutti i popoli della terra vedranno che tu porti il nome del Signore, e ti temeranno.» Deuteronomio 28,10

Il vostro Scarasaggio S Brizzi

http://altrarealta.blogspot.it/

PERCHÉ NON INIZIARE A INFORMARE.... E PERCHÉ NON FARLO DAVVERO.

Non è stato spiegato alla popolazione che ognuno ha la capacità di rafforzare naturalmente il proprio sistema immunitario in pochi giorni (i più piccoli) o in poche settimane gli adulti?
Perché non essere coinvolti nei canali informativi con piattaforme e operatori sanitari che parlino di prevenzione? nutrizionisti, naturopati, fitoterapisti, potrebbero svolgere un immenso lavoro di informazione e prevenzione al pubblico e al tempo stesso alleggerire il lavoro dei medici e sanitari che stanno davanti.
Perché non dire alla gente che mangiare spazzatura, come prodotti industriali, lavorati e raffinati, è la prima cosa che distrugge le nostre difese?
Che l'efficacia del nostro sistema immunitario dipende strettamente dalla qualità della nostra flora intestinale e quindi dalla qualità di ciò che mangiamo.
Frutta e verdura cruda, locali e stagionali sono quindi il modo migliore per accumulare rapidamente le nostre riserve minerali necessarie per l'immunità...
Perché non spiegare che ad esempio un digiuno intermittente controllato rafforza il sistema immunitario in soli 3 giorni?
Che una corretta respirazione ha la capacità di ridurre alti livelli di produzione di cortisolo, ormone regolatore dei tuoi livelli di stress.
Perché non parlare dei benefici di una doccia fredda o di un bagno in mare, che in pochi giorni aumenta il livello di alcuni linfociti T?
Perché non spiegare che piante come l'ECHINACEA, L'ASTRAGALO, il SAMBUCO, la ROSA CANINA, L'ARTEMISIA... nelle sue forme concentrate e corrette, aumentano le difese immunitarie in poche settimane?
PERCHE NON PARLARE DELL'EFFICACIA DEGLI OLI ESSENZIALI ANTIVIRALI?
Oltre alla vitamina C ad alte dosi, l'importanza della vitamina D e minerali come lo zinco, selenio, magnesio? Tutto ciò è facile ed economico da ottenere.
La luce del sole, gratuito!
Perché non parlare di come una sana attività sportiva attiva gli ormoni della gioia e del benessere?
Perché non parlare dell'importanza della qualità dei nostri pensieri e della connessione tra mente e corpo?
Perché non parlare della forza dell'amore e della compagnia, che curano molto più dell'isolamento e della diffidenza?
Perché non parlare del benessere immediato che ci dà camminare o stare nella natura?
Perché non spiegare che la paura è immunosoppressiva? E genera più di ogni altra cosa: malattia, debolezza, ansia, sofferenza.
* PERCHÉ NON INIZIARE A INFORMARE.*
* E PERCHÉ NON FARLO DAVVERO...*
ci hanno insegnato solo ad usare alcool, metterci una mascherina, a stare chiusi e ad avere paura.
Se pensi che queste informazioni siano buone...
Copia e incolla in modo che arrivi a più persone e agisca
Alimentati bene e alcalinizzati.
Respira!

A. Festa

http://altrarealta.blogspot.it/

giovedì 10 giugno 2021

I preti non possono essere uomini normali

«I preti sono uomini normali anche loro, cosa crede?» dice la signora compiaciuta del suo pensiero medio.



La scena si sta svolgendo davanti alla farmacia, il neo-tempio dove si officia il culto della “religione sanitaria”. La forza di questa meta-religione è evidente quasi a tutti: durante i primi mesi del 2020 le chiese cristiane sono state chiuse e i sacramenti sono stati sospesi, mentre le farmacie hanno continuato ad accogliere le persone... a confortarle... e a dar loro Speranza! Il culto del corpo sopra ogni cosa, il culto del corpo prima di tutto. E la salvezza dello spirito? Una credenza popolare che presto verrà spazzata via dalla neo-religione e dai suoi viro-sacerdoti.



esempio di viro-sacerdotessa








Mi trovavo insieme ad altri fedeli (tutti distanziati e con la mascherina) ad attendere sul marciapiede l’inizio della messa del mattino, pochi minuti prima che arrivasse la viro-sacerdotessa – vestita con il suo bianco paramento sacro – la quale avrebbe alzato la saracinesca del tempio farmaceutico e ci avrebbe fatto entrare (uno alla volta, con sacrale rispetto per il luogo di culto).



«I preti sono uomini normali anche loro, cosa crede?» dice la signora mediamente cerebrata. Siamo nel mezzo di un discorso dove io critico il comportamento dei sacerdoti che invitano le persone a rispettare il distanziamento e a “pregare affinché il Signore faccia terminare la pandemia”.



«E no!» rispondo io «i preti non sono uomini normali. Non se lo possono permettere. Un prete è al servizio di Dio, un prete deve avere fede e trasmetterla anche ai fedeli. E se si chiamano fedeli ci sarà un motivo!»



Un prete deve fare da esempio. Un prete ha il potere spirituale... e tale potere non può essere sottomesso al potere temporale d’un governo pseudo-scientifico! La politica deve derivare dalla filosofia e la filosofia deve derivare dalla teologia. Non c’è conoscenza e non c’è Stato, senza la scoperta di cosa è Dio! (tutto questo però alla signora non l’ho detto)



Interviene un signore: «Il prete è come tutti gli altri e anche lui ha paura di prendersi le malattie».

«Non capite!» rispondo io «Non può essere come tutti gli altri. Il prete deve essere superiore a ciò che è terreno. Se ha paura di morire come tutti gli altri e ha paura di infettarsi come qualunque altro terricolo... allora non faccia il prete. Ci sono tanti altri mestieri da svolgere. Un commercialista può avere paura di un virus... anche un ingegnere può averne paura, un tronista della De Filippi o un giornalista sportivo... ma non un prete! Se non possiedi la fede e non puoi fare da esempio per gli altri... non devi fare il prete!»





esempio di viro-sacerdote






Mi guardano tutti come si guarda una colonia di batteri su una piastrina di Petri. Non capiscono quale strano essere io sia... e in virtù di quale trauma infantile possa ragionare in questo modo. Avranno sicuramente pensato che mia madre da piccolo mi prendesse a cinghiate (il che non è successo solo perché per non prenderle da mia madre mi bastava correre più veloce di mia sorella intorno al tavolo da cucina!).



«Ma chi è lei per giudicare?» dice un signore, così anziano che probabilmente viene tenuto in vita solo grazie a complicati riti voodoo.

«Io sono figlio di due medici» dice un giovane «i miei genitori hanno visto cose davvero brutte. Lei non sa cosa sta dicendo!» Ecco, ci mancava solo il frutto dell’accoppiamento sacrilego fra due viro-sacerdoti.

«Non abbiamo bisogno di complottisti!» grida un altro pluricentenario.



Il clima si sta scaldando un po’ troppo. Sento che è arrivato il momento di andare a casa, fare la valigia e affidarmi a un programma di protezione testimoni dell’FBI.



Salvatore Brizzi

[Il mondo è bello, siamo noi ad esser ciechi]
http://altrarealta.blogspot.it/

mercoledì 9 giugno 2021

LASCIAPASSARE DITTATORIALE!


 


Ue: discriminazioni virali nella circolazione e negli spostamenti delle persone. Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva il cosiddetto Green pass con 546 voti a favore. Gli eurodeputati hanno completato il lavoro legislativo sul certificato digitale dell'Ue per facilitare gli spostamenti all'interno dell'Unione. Il testo dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per l'entrata in vigore e l'applicazione immediata. Il sistema si applicherà dal primo luglio 2021 e resterà in vigore per 12 mesi. Insomma, addio anche alla libertà apparente nel vecchio continente.


https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=green+pass

http://altrarealta.blogspot.it/


UN'INVASIONE SILENZIOSA


Sulla superficie della Terra, in questo momento, ci sono pandemie, guerre e violenza e tutto sembra nero.
Ma, contemporaneamente, sta accadendo qualcosa di silenzioso e di calmo...alcune persone sono chiamate da una Luce superiore.
Una rivoluzione sta avvenendo dall'interno verso l'esterno, dal basso verso l'alto, é un'operazione globale, una cospirazione spirituale.
Ci sono cellule di quell'operazione in ogni nazione del pianeta.
Non li vedrete in TV, non sentirete le loro parole alla radio, non leggerete di loro sui giornali.
Non sono in cerca di gloria.
Non indossano uniformi.
Sono disponibili in tutte le forme e dimensioni.
hanno abitudini e colori diversi.
La maggior parte lavora in modo anonimo. Lavorano tranquillamente fuori dal palcoscenico, in ogni cultura e luogo del mondo.
Nelle grandi e piccole città, nelle loro montagne e nelle loro valli.
Nelle autorità,nei villaggi, nelle tribù e nelle isole remote, forse li incontrerete per strada e non vi renderete conto...
Sono ancora sotto mentite spoglie. Sono dietro le quinte...e non gli importa chi vince gli allori per i risultati, e sì, gli basta che il lavoro sia fatto.
Di tanto in tanto si incontrano per strada, si scambiano sguardi di riconoscimento e continuano per la loro strada.
Durante il giorno, molti di loro si travestono nel loro lavoro abituale, ma dietro le apparenze, inizia il vero lavoro.
Alcuni che conoscono l'opera li chiamano: "L'Esercito della Coscienza" "Guerrieri della Luce". Lentamente stanno costruendo un mondo nuovo, con la forza dei loro cuori e le loro menti, continuano con gioia e passione...
Sganciano morbide bombe d'amore senza che nessuno se ne accorga: poesie, abbracci, musica, foto, film, parole d'amore, meditazioni e preghiere, danze, attivismo sociale, siti, blog, atti di gentilezza...
Il mondo ha bisogno di AMORE
Si esprimono in modo unico e personale ed ispirano gli altri esseri umani ad aiutare a risvegliare la coscienza e a condividere con amore i loro talenti ed i loro doni

Brujta curandera

http://altrarealta.blogspot.it/


martedì 1 giugno 2021

RIMOZIONE DELLE FRUSTRAZIONI




"Frustratio" (lat.): la mancata soddisfazione di un desiderio, la delusione per ciò che non si è avverato. La frustrazione è uno stato psichico che sorge in una situazione reale oppure in presenza dell'impossibilità di soddisfare un bisogno; in altre parole, questo stato sorge quando i desideri non corrispondono alle possibilità che abbiamo.
Non si tratta solo degli ostacoli, ma anche di una forte motivazione di una persona per il raggiungimento di certi obiettivi. Questa situazione può essere vista come traumatizzante, perché è percepita come una minaccia alla soddisfazione di un certo bisogno o desiderio. La frustrazione genera una serie di processi emotivi: la delusione, l'ansia, persino la disperazione.
Una frustrazione arriva in assenza di un risultato atteso o desiderato, ma in questo stato le persone continuano ancora a lottare per realizzare ciò che attendono, anche senza sapere esattamente che cosa si deve fare per riuscirci.
Le frustrazioni conducono all'aggressività, e l'aggressività genera l'ansia. L'ansia fa nascere delle reazioni difensive. Il sistema nervoso di una persona frustrata, se queste situazioni si ripetono spesso, subisce dei seri danni, e le conseguenze possono influenzare sia la sfera emotiva sia la sfera psichica di una persona per il resto della sua vita. Una frustrazione è collegata spesso all'aggressione: un atto dell'aggressione è spesso causato dalle frustrazioni accumulatesi per anni.
Noi tutti nella vita abbiamo conosciuto uno stato di frustrazione per colpa dell'impossibilità di ottenere ciò che si voleva: un'attenzione da parte del partner, una promozione, un successo nell'arte e così via; l'elenco potrebbe essere lungo. A volte rimoviamo una frustrazione distruggendo degli oggetti: un esempio classico sono i piatti che si tirano addosso i coniugi litiganti perché non riescono ad avere un rapporto come si vorrebbe.
E' molto importante togliere delle frustrazioni accumulatesi nella coscienza per sostenere la nostra salute emozionale; e in questo può aiutare il programma: tutte le vostre frustrazioni e le loro conseguenze saranno rimosse dalla vostra coscienza tramite i ritmi isocronici molto calibrati su uno sfondo musicale rilassante.
E' possibile rimuovere una frustrazione?
Si, è possibile. Una frustrazione lascia una netta impronta nella coscienza, gli scienziati possono persino misurare il grado della frustrazione tramite un EEG, tanto è forte la sua azione sul nostro cervello. La chiave per la sua rimozione sta nel bilanciamento dell'attività degli emisferi; si usano determinate frequenze per l'emisfero destro e altre frequenze per l'emisfero sinistro. Per questo è così importante lavorare con il programma indossando le cuffie e controllando i loro poli.
L'azione delle frequenze permette di eliminare la tensione, di apportare la calma, di far tornare ad una vita normale, di cambiare i punti di vista su certe situazioni. Potreste verificare l'efficacia del programma da soli – già dopo alcuni minuti proverete un sollievo e cambierete il vostro modo di vedere alcuni problemi.
Recensione
durante l'ascolto numerosi sensazioni ed emozioni spiacevoli sono venute a galla, e portate alla luce per la guarigione, ma la cosa sorprendente é il dopo meditazione, mi sono ritrovato in uno stato di consapevolezza
espansa, presente e centrato in me stesso come mai mi era capitato e sopratutto senza pensieri ma solo presenza.
consigliata a tutti


http://altrarealta.blogspot.it/

sabato 22 maggio 2021

IL NUOVO SISTEMA




«I grandi banchieri centrali…stanno cercando di accelerare l’introduzione del nuovo sistema. E devono introdurre il nuovo sistema senza che nessuno si accorga esattamente di cosa si tratta…
Descrivo il nuovo sistema come la fine delle valute. Quindi non stiamo introducendo una nuova valuta, essenzialmente stiamo introducendo un nuovo sistema… È una cosa grande, è complicato, è disordinato, e la sfida che hanno è come proporre un sistema che se la gente capisse nessuno vorrebbe, e ovviamente. E il modo in cui lo fai è una crisi sanitaria.»
«E perché una crisi sanitaria è così positiva per tutto questo?»

«Perché generalmente se poche persone vogliono controllare i molti, la domanda è: come puoi condurre tutte le pecore al mattatoio senza che se ne rendano conto e oppongano resistenza? Per farlo la cosa perfetta sono i nemici invisibili. Per cui abbiamo avuto la guerra al terrorismo, sai, con terroristi invisibili, e poi ora un virus, che è perfetto, perché è invisibile… Sono enormi meccanismi di controllo: puoi fermare le persone che si radunano, puoi fermare le persone che si organizzano… E se digitalizzi tutto, con la tracciabilità allora puoi controllare chi sta parlando con chi. Se riesci a convincerli a lavorare e istruirsi online puoi ascoltare letteralmente tutto ciò che stanno dicendo. Così puoi istituire una sorveglianza straordinaria con la teoria che ti stiamo proteggendo dal virus invisibile. È molto intelligente, e come puoi vedere funziona con molte persone. Non con tutte, ma con molte… Stiamo parlando di un sistema di transazione che non è più una valuta, è un sistema di controllo… Vogliono combinare questo con il transumanesimo… Se ricevo un’iniezione possono installare l’equivalente di un sistema operativo nel mio corpo. E poi collegarlo al sistema finanziario… Quindi descriverei il Covid-19 come l’instaurazione dei controlli necessari per convertire il pianeta da un processo democratico alla tecnocrazia. Perciò quello a cui stiamo assistendo è un cambiamento nel controllo e l’ingegnerizzazione di un nuovo sistema di controllo. Quindi pensalo come un colpo di Stato. È molto più simile a un colpo di Stato che a un virus… E il virus magico è: oh, sai che dobbiamo cambiare radicalmente il sistema a causa del virus magico… Se hai la tua scusa magica perfetta, può essere di tutto…il virus magico può essere incredibile, perché ogni coinvolgimento nel colpo di Stato finanziario è stato magicamente risolto dal virus magico…. È abbastanza sorprendente che qualcuno ci creda, ma lo fanno… La tecnocrazia in cui ci vogliono spingere è ciò che viene chiamata “transumanesimo”. Quindi essenzialmente quello che fai è usare iniezioni per iniettare materiale nel corpo e creare l’equivalente di un sistema operativo. Tutti conoscono il concetto di Microsoft che ti fa scaricare un sistema operativo nel tuo computer, che dà a Microsoft e a una varietà di altri concorrenti una porta di accesso nel tuo computer, e ogni mese o due o tre devi aggiornarlo perché ci sono i virus, tornando al virus magico, e possono risolvere tutti i problemi. 

E quindi questo è un sistema simile per il tuo corpo…che diventa un ricevitore e può letteralmente agganciare tutto al cloud… Questo sistema arriva al controllo completo non solo della tua capacità di effettuare transazioni finanziarie…ma a un controllo mentale tecnologico… In pratica stiamo parlando di collegamento ad un cyborg, se vuoi. E quindi transumanesimo e tecnocrazia vanno di pari passo… Stiamo parlando di togliere le libertà dove ne abbiamo, la libertà di girare e la libertà di dire quello che vogliamo…
«Siamo stati messi in trappola quest’anno?»
«Si, ma la porta non si è ancora chiusa. Il motivo per cui stiamo parlando è che la trasparenza può far infatti far saltare il gioco… Bill Gates sta cercando di installare un sistema operativo nel tuo corpo con il virus come scusa per doverlo aggiornare e per far funzionare la sua porta d’accesso ogni giorno… Hanno creato una civiltà separata. Non vedono più se stessi come parte della nostra civilità…»
Dario Gallinaro

http://altrarealta.blogspot.it/

venerdì 21 maggio 2021

In questo spaccato dell'assurdo e del falso ...

In questo spaccato dell'assurdo e del falso, la cosa che più sconvolge, è che gli italiani sono ormai convinti che il sistema li stia salvando.
In pratica, gli stessi soggetti che hanno devastato la sanità, abolito il diritto alla salute, chiuso una caterva di ospedali e aumentato follemente i ticket anche per i malati cronici, ora sono immersi in un'inspiegabile incantesimo della solidarietà.
Proprio così: gli stessi responsabili di aver svenduto il paese e i suoi beni, dopo averlo sotterrato di derivati e swap, negandogli ogni sovranità monetaria, alimentare, energetica e politica, inserendo il pareggio di bilancio addirittura in costituzione, incatenandoci a trattati criminali, polverizzando ogni semplice ipotesi di una banca pubblica o di una banca centrale realmente controllata dal paese, si sono trasformati per magia in "santi".
Una "conversione" miracolosa e inimmaginabile.
E pensare che fino ad ieri hanno spedito i nostri migliori cervelli dall'altra parte del mondo, importando manodopera a basso costo e spesso adusa a delinquere, distrutto la natalità e la famiglia, disintegrato il lavoro e la creatività imprenditoriale in luogo dello schiavismo a tempo determinato, sterminato il ceto medio e il benessere diffuso, frantumato il made in italy, adattato i nonni ad ammortizzatori sociali di ultima istanza, negando ogni futuro accettabile a milioni di persone.
Hanno ridotto la giustizia a prostituta del potere, diffuso angoscia a tonnellate, attraverso i diritti negati e gli uffici infarciti di burocrazia e inefficienze, che sono diventati luogo di offesa alle necessità della gente, si sono arricchiti, spartiti carriere, affari, mazzette ed emolumenti, riempiendoci di rifiuti di tutti i generi e provenienze.
Ora non sono più demoni, ma angeli colmi di amore.
Che cambiamento insperato e impensabile, eravamo in mano a persone meravigliose e non ce ne siamo mai accorti.
Il lupi si sono rivelati dei candidi agnelli, nelle teste della maggioranza dei beneficati.
Teste caratterizzate da lucida idiozia, ignorante saccenza e disarmante arroganza.
Basterebbe pensare questo, per capire che, questa "bontà", di cui non abbiamo visto ancora il meglio, se la meritano tutta.
Mo

http://altrarealta.blogspot.it/



LIBRI CONSIGLIATI VACCINI E PANDEMIA

VACCINI E BAMBINI – LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO

Il Giardino dei libri

 

LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE

Il Giardino dei libri

 

VACCINARE CONTRO IL TETANO? INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI DELLA VACCINAZIONE

Il Giardino dei libri

 

IMMUNITÀ DI LEGGE – I VACCINI OBBLIGATORI

Il Giardino dei libri

 

VACCINAZIONI – ARMI CHIMICHE CONTRO IL CERVELLO E L’EVOLUZIONE DELL’UOMO  di Marcello Pamio

Il Giardino dei libri

 

I VACCINI SONO UN’ILLUSIONE – LA VACCINAZIONE COMPROMETTE IL SISTEMA IMMUNITARIO

IlGiardino dei libri

 

PANDEMIE NON AUTORIZZATE  di Marco Pizzuti

Il Giardino dei libri

 

LA MAFIA DELLA SANITÀ

Il Giardino dei libri

domenica 16 maggio 2021

VIOLAZIONI ECLATANTI DEL CODICE MEDICO DI NORIMBERGA





Danni incalcolabili sul piano economico, morale e spirituale
Il mondo scientifico e legale si sta finalmente muovendo contro questa banda di paranoici
In caduta libera l’intera baracca del virus con inclusi burattinai e burattini

I CRIMINI CONTRO L’UMANITÀ SONO ANCORA PIÙ ODIOSI IN TEMPO DI PACE

Dai blog nobili di Stefano Montanari e di Maurizio Blondet riprendo e rielaboro questi loro puntuali scritti dedicati ai crimini odierni contro l’umanità, crimini che continuano ad avvenire sotto i nostri occhi e sui quali -complici i media impegnati solo a trasmettere piatti, noiosi, falsi, ipocritamente piagnucolanti aggiornamenti sui colpiti, sugli intubati, sui vaccinati e sui morti veri e falsi da covid- si corre il rischio di accettarli come fossero normali fatti della vita, quando invece costituiscono gravissime infrazioni ai codici legali e soprattutto morali che costituiscono un patrimonio universale intoccabile per noi tutti.

IL GOVERNO ISRAELIANO SOTTO PESANTI AZIONI LEGALI

La notizia è che degli avvocati israeliani fanno causa al governo di Tel Aviv, nelle persone di Benjamin Netaniahu primo ministro, e di Yuli Edelstein, ministro della salute del paese, per aver costretto i cittadini alla somministrazione del vaccino Pfizer a mRNA. L’articolo originale porta la firma di Sara Middleton, ed è stato pubblicato il 6 maggio 2021 su Nature Health 365.

ISRAELE È DIVENUTO NON A CASO SIMBOLO DELLA LOTTA AL COVID E DELLE SPERIMENTAZIONI VACCINALI FORZATE DI MASSA

Occorre qui evidenziare che stiamo focalizzando le nostre attenzioni non tanto sul paese in costante conflitto contro i Palestinesi, l’Iran e la Siria, riattivato proprio in questi giorni con pioggia di missili dalla striscia di Gaza e con pesanti reazioni, raid aerei e bombardamenti mirati sulla travagliatissima regione palestinese, e nemmeno ci riferiamo al paese di origine del Cristianesimo e dell’Ebraismo fioriti nel bel mezzo dell’altra religione mondiale dell’Islam. Parliamo piuttosto di quel paese che oggi rappresenta simbolo mondiale e punto di riferimento delle politiche repressive e della vaccinazione di massa contro il Covid.

LE RIPERCUSSIONI DEI DELITTI RICADONO SU TUTTI

Usando le parole di Martin Luther King, “L’ingiustizia dovunque essa avvenga è una grave minaccia alla giustizia in ogni luogo e in ogni momento. Siamo tutti presi in una ineluttabile morsa di mutualità, tutti legati allo stesso vestiario del destino comune. Qualunque cosa colpisca l’uno direttamente finisce per ripercuotersi su tutti gli altri in modo indiretto”.

VIOLAZIONE DEL FAMIGERATO CODICE DI NORIMBERGA

Insieme ai funzionari della sanità pubblica degli Stati Uniti, i media mainstream sono stati pronti a lodare Israele per il riuscito lancio del programma di iniezione covid. Secondo la rivista sanitaria Health Affairs, metà della popolazione del paese è stata completamente vaccinata a partire dal 15 marzo, e almeno il 60% dei 9 milioni di cittadini israeliani aveva ricevuto almeno una dose. Ma la decisione di Israele di costringere tutti i cittadini a ricevere i vaccini sperimentali contro il COVID è stata messa seriamente in discussione dagli attivisti per i diritti umani, e una recente petizione presentata contro il governo sostiene che il Primo Ministro e Ministro della Sanità – in combutta con l’importante multinazionale farmaceutica Pfizer – stanno violando sfacciatamente il famigerato codice di Norimberga.

PETIZIONE INOLTRATA AL TRIBUNALE PENALE INTERNAZIONALE

Avvocati e attivisti per i diritti umani, Arie Suchovolsky e Ruth Machnes, hanno appena presentato una petizione al Tribunale penale internazionale contro il governo israeliano che avrebbe violato il codice di Norimberga facendo un accordo con il gigante farmaceutico Pfizer al fine di imporre richieste eclatanti ai loro elettori, in particolare ricevere il vaccino o essere esclusi dalla partecipazione alle attività commerciali e sociali.

MALANDRINA TRESCA TRA PFIZER E GOVERNO ISRAELIANO

Come riportato dal New York Post nel gennaio di quest’anno, Israele “ha raggiunto un accordo” con Pfizer promettendo di condividere “dati medici” in cambio di un “flusso continuo” del vaccino sperimentale. Più o meno nello stesso periodo, Israele ha lanciato anche un “Pass verde” per i suoi cittadini. Questa legislazione incredibilmente inquietante costringe le persone a portare documenti (digitali o meno) che dimostrino di aver ricevuto il vaccino sperimentale a mRNA della Pfizer per potersi muovere liberamente nella propria comunità. Mentre negozi, centri commerciali e musei erano aperti a tutti, solo le persone che accettavano l’iniezione (e lo potevano dimostrare) sarebbero state in grado di andare in teatri, locali musicali, hotel, ristoranti e bar.

PASS VERDE E CONCETTI FASULLI DI IMMUNITÀ

NON ammissibili al cosiddetto “Pass verde” sono le persone che si sono riprese dal COVID-19 e quindi si presume abbiano acquisito naturalmente l’immunità. (Le autorità non sanno ancora con certezza quanto dura la cosiddetta “immunità” dopo un vaccino contro il COVID e se è significativamente più lunga dell’immunità dall’infezione naturale; le migliori stime di Pfizer suggeriscono che il loro farmaco funzionerebbe per almeno 6 mesi).

VIOLAZIONE DEL CONSENSO INFORMATO E DISCRIMINAZIONE TRA CITTADINI VAX DI SERIE A E CITTADINI NO-VAX DI SERIE B

Il problema è che tutto questo viola il consenso informato dei cittadini israeliani e costringe le persone a partecipare a un esperimento medico a livello nazionale, se non vogliono essere trattate come “cittadini di serie B” impossibilitati a svolgere molte delle normali attività quotidiane. Il farmaco imposto deve ancora essere approvato per l’uso da parte di qualsiasi organo di governo. Nota bene che la violazione non riguarda soltanto i cittadini israeliani ma anche l’intera comunità mondiale, dal momento che quanto avviene a Gerusalemme e dintorni in questo periodo di contrasto al covid ha pesanti ripercussioni su tutti i popoli, toccando da vicino le sorti di ogni altro popolo.

RITORNO IN AUGE DEL CODICE ETICO PIÙ IMPORTANTE DELLA STORIA

Qui non parliamo di Antico Testamento, dei 10 Comandamenti, delle Tavole di Mosè, e nemmeno dell’eterno contrasto con la fede avversaria del Corano, ma riprendiamo in mano “il documento più importante nella storia dell’etica della ricerca medica”, com’è stato definito dal New England Journal of Medicine, il Codice di Norimberga. Codice che sta giustamente vivendo una rinascita e una seconda giovinezza mentre l’implementazione del vaccino COVID continua la sua persecuzione in tutto il mondo.

I MEDICI AUTORI DI TORTURE ED UCCISIONI NEI LAGER NON POTEVANO PASSARLA LISCIA

Ci sono cose basilari da sapere su questo importante codice. Il Codice di Norimberga fu scritto nel 1947 dopo che i medici nazisti furono processati per aver eseguito esperimenti omicidi che comportavano la tortura e l’uccisione dei prigionieri dei campi di concentramento. Il codice si basa sulla filosofia di base secondo cui il consenso volontario del soggetto umano è assolutamente essenziale.

OGNI CITTADINO DEVE ESSERE IN CONDIZIONE DI ESERCITARE LA PROPRIA LIBERTÀ DI SCELTA SENZA FRODE E SENZA COERCIZIONE

Prima cosa, il codice, che puoi leggere qui nella sua interezza, include 10 principi fondamentali, il primo dei quali afferma che le persone che ricevono un farmaco sperimentale “dovrebbero avere la capacità legale di fornire il proprio consenso, dovrebbero essere messe in condizione di esercitare la propria libertà di scelta senza che intervenga alcun elemento di forzatura, frode, inganno, imposizione, o altre sottili forme di costrizione o coercizione. Dovrebbero cioè acquisire competenza su ogni aspetto positivo e negativo della questione, per poter compiere una decisione assennata.” Il primo principio afferma anche che “il dovere e la responsabilità di accertare la qualità del consenso spettano a chiunque avvii, diriga o si impegni nell’esperimento.

IMPORTANTI DOMANDE PRIVE DI RISPOSTA

Ora, pensate a come è stato portato il programma di vaccinazione contro il covid. Infermieri e medici stanno adottando le misure appropriate per garantire la “qualità del consenso” di tutti i destinatari dell’iniezione? Le persone – compresi i cittadini israeliani – sono in grado di esercitare “libero potere di scelta” quando decidono se ricevere l’iniezione del vaccino contro il COVID, oppure i destinatari di tale iniezione la stanno affrontando con forza, coercizione e costrizione? L’idea stessa di un “Pass Verde” non è un chiaro esempio di costrizione e coercizione? Ma la domanda più importante è la seguente: un maggior numero di persone si opporrà a questi esempi di pericolosa imposizione governativa?

INFILTRAZIONE SABBATIANA-FRANKISTA NEI PUNTI STRATEGICI DEL MONDO INTERO

Da rilevare che esiste sopra ogni cosa il Cult conosciuto come Sabbatian-Frankism, che si è infiltrato in tutte le comunità, culture e religioni, spingendole a servire l’Agenda e i piani del Cult stesso. Il Sabbatian-Frankism, che odia beninteso il popolo Giudaico, controlla Israele, regge la pseudo-famiglia reale Saudita, gode di legami e appoggi nel mondo intero, specie in Nord America ed Europa. I 3 fondatori furono nel 1776 Mayer Amschel Rothschild, capostipite della omonima famiglia, Jacob Frank (da cui Frankismo), e da Adam Weishaupt, uomo di punta degli Illuminati.

DA BUSH, AI CLINTON, AGLI OBAMA E AI BIDEN

Nell’ampio numero di servitori attuali del Cult a partire dell’11 Settembre c’è il child-puppet president Boy George Bush (come lo chiama David Icke nei suoi magnifici testi “The Trigger” e “The Answer”), ci sono il vicepresidente Dick Cheney, il segretario della difesa Donald Rumsfeld (anche ex-presidente della Gilead Sciences, importante produttrice di farmaci antivirali), Paul Wolfowitz, Deputy Secretary of Defense, Dov Zakheim, controllore in carico dell’intero budget militare del Pentagono, nonché una lunga lista di supporter e lobbisti di fede prevalentemente democratica, ma non solo, che arrivano ai Clinton, agli Obama, tutti in favore di interferenze politiche e di scenari di guerra contro una lunga serie di paesi includenti Iraq, Iran, Libya, Siria, North Korea ed altri ancora.

GLI INTRALLAZZI DI SOROS TOCCANO OGNI SETTORE

Il manipolatore George Soros opera su 100 paesi mediante la sua Open Society Foundation (OSF), ente non governativo al quale ha versato 32 miliardi di dollari. Grazie a questi piccoli favori il Cult riesce a manipolare e a condizionare a suo piacimento le politiche dei vari governi. Il loro scopo dichiarato è di creare cittadini globali guidati da tecnocrati ed esperti in Smart Technologies, e di far aprire nel contempo le frontiere. Scomparsa del danaro contante, lavoro assicurato, casa assicurata, educazione assicurata, cure mediche assicurate, ma ovviamente soltanto per chi sottostà alle regole del Cult.

George Soros ha ovviamente, ormai da decenni, il privilegio alquanto unico del libero accesso alla Banca Mondiale. È un segreto di Pulcinella che il network di George Soros gli consenta una estesa sfera di influenza sul Parlamento Europeo e sulle istituzioni comunitarie. La lista dei migliori amici di Soros riguarda un vasto spettro politico che include il presidente Martin Shultz, il belga Guy Verhofstadt, Jean-Claude Junker, 7 vicepresidenti e un numero enorme di capi-commissione, coordinatori e questori. Ci sono in tutto 751 parlamentari e, in pratica più di un terzo di essi sono considerati amici fidati di Soros. Un quarto dei giudici della European Court of Human Rights, inclusa Amnesty International (che ha ricevuto 100 miliardi di fondi a partire dal 2010), hanno forti legami con la Open Society. Per non dire poi di Davos, della Commissione Trilaterale, del Club di Roma e del Bilderberg, dove Soros e il suo entourage la fanno da padroni incontrastati.

GRANDE RAGGIRO STORICO A DANNO DELL’ITALIA

La Libya era il paese a più alto reddito pro-capite di tutta l’Africa. Bombardata e distrutta dal Cult, fino a riportarla alla Età della Pietra in politica ed economia. Questo grazie al Culto, a Hillary Clinton, al governo inglese, al lavarsi le mani del governo Berlusconi traditore del colonnello Gheddafi, un leader che, tra l’altro, si stava avvicinando culturalmente e politicamente sempre di più al nostro paese.

LA PIÙ GROSSA E CLAMOROSA AZIONE LEGALE DELLA STORIA SARÀ PROPRIO CONTRO LA OMS DI BILL GATES

E qui veniamo all’articolo “Norimberga 2.0 Avanza”, che Maurizio Blondet ha pubblicato ieri 13 maggio 2021, con ulteriori dettagli su quanto sta accadendo sul piano legale a livello continentale e mondiale. Un team di oltre 1.000 legali e oltre 10.000 esperti medici guidato dal tedesco Reiner Fuellmich, uno dei più potenti avvocati d’Europa, ha avviato la più grande azione legale della storia definita “Norimberga 2” contro l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e il Gruppo di Davos (World Economic Forum guidato dall’ultraottantenne Klaus Schwab) per crimini contro l’umanità.

MIGLIAIA DI PROVE SCIENTIFICHE SULLA INATTENDIBILITÀ DEI TEST

Fuellmich e il suo team hanno raccolto migliaia di prove scientifiche che attestano la totale inattendibilità dei test PCR e la frode che si nasconde dietro di essi. Il test PCR infatti, non è mai stato progettato per rilevare gli agenti patogeni ed è inattendibile sopra i 35 cicli. Tutti i test PCR che vengono effettuati (compresi quelli in Italia) sono invece impostati dai 37 ai 45 cicli, di fatto producendo risultati inattendibili in oltre il 90% dei casi. Proprio riguardo alla fallacità dei test PCR, l’avvocato Fuellmich ha parlato poi della sentenza emessa dal Tribunale della Corte suprema portoghese e di quella più recente del Tribunale di Vienna, secondo le quali i test PCR non sarebbero appunto in grado di rilevare la presenza del virus del covid e sarebbero inattendibili in oltre il 90% dei casi.

PIÙ CHE VACCINI SIAMO DI FRONTE A ODIOSI ESPERIMENTI GENETICI

Fuellmich ha quindi parlato dei vaccini contro il covid, affermando che “nulla hanno a che fare con la vaccinazione, ma fanno parte di esperimenti genetici”. “Oltre ai test difettosi e ai certificati di morte fraudolenti redatti da personale medico corrotto, il vaccino “sperimentale” stesso viola l’articolo 32 della Convenzione di Ginevra. Ai sensi dell’articolo 32 della IV Convenzione di Ginevra del 1949, sono infatti vietati “la mutilazione e gli esperimenti medici o scientifici non resi necessari dal trattamento medico di una persona”. Secondo l’articolo 147, condurre esperimenti biologici sulle persone è una grave violazione della Convenzione.

RACCOMANDARE E PRATICARE FORZOSAMENTE VACCINI SPERIMENTALI PREVEDE LA PENA DI MORTE

Il vaccino “sperimentale” viola tutti i 10 codici di Norimberga che prevedono la pena di morte per coloro che violano questi trattati internazionali”. Fuellmich ha anche aggiunto che tutto questo era già stato pianificato da tempo per essere attuato nel 2050″. Però poi “le persone che tirano i fili sono diventate avide e hanno deciso di anticipare i piani, dapprima nel 2030 e infine nel 2020”, aggiungendo “penso che sia per questa fretta che fanno così tanti errori. Per esempio i produttori di vaccini non avevano previsto che si verificassero così tanti effetti collaterali e morti”.

CHI SONO MAI I BURATTINAI CHE TIRANO LE FILA ?

“L’Europa” continua Fuellmich “è il principale campo di battaglia di questa guerra. Questo perché è completamente in bancarotta. I fondi pensione sono stati completamente saccheggiati. Ecco perché vogliono mettere l’Europa sotto controllo prima che la gente si renda conto di quello che sta succedendo”. Ma chi sono queste persone che tirano i fili? Secondo Fuellmich, è un gruppo di circa 3.000 super-ricchi. Questo gruppo comprende, tra gli altri, la cricca di Davos intorno a Klaus Schwab. Cosa vogliono? Il controllo completo sulle persone. “Corrompono medici, personale ospedaliero e politici. Le persone che non collaborano sono minacciate. Usano tutti i tipi di tecniche psicologiche per manipolare la gente”.

DIFFONDETE LA VERITÀ: ESISTE UNA LUCE ALLA FINE DEL TUNNEL

“I media mainstream” conclude Fuellmich “raccontano una realtà falsata, dicendo che la maggioranza delle persone sia a favore delle misure e dei vaccini. Questo non è certamente vero. Quasi tutti quelli con cui parlo in Germania sanno, per esempio, che una mascherina non protegge da nulla, questo perché ormai quasi tutti si informano attraverso i media alternativi. I vecchi media si stanno estinguendo”. Il consiglio dell’avvocato Fuellmich? “Diffondete la verità e i fatti il più possibile e non sprecate le vostre energie con persone che sono disperate per farsi vaccinare. Non possiamo salvare tutti. Molte persone moriranno”.

LA RIPRESA SARÀ LUNGA E DIFFICILE

Ma a parte l’enorme importanza di quanto sopra segnalato, rimane una serie di considerazioni da fare sul disprezzo che questa gentaglia al potere continua a dimostrare nei riguardi della comunità umana, vista non con un minimo di rispetto e di dignità, ma come si trattasse di un immenso branco di deficienti e di sprovveduti. I danni e le immani devastazioni richiederanno un ventennio di duro lavoro ricostruttivo e rigenerativo per essere appianati. Non puoi bloccare per mesi un meccanismo oliato che funziona e poi pretendere di rimetterlo in ordine da oggi a domani.

INQUINAMENTO AMBIENTALE DA MATERIALE SANITARIO INTRATTABILE

Per ora accontentiamoci di prendere nota che occorrerà un conteggio accurato dei crimini e dei disastri causati da questi peripatetici e da questi incoscienti. Sappiamo che esiste un enorme incremento di gente demotivata, depressa e votata al suicidio, che esiste una enorme massa di persone prive di lavoro e prive di entusiasmo, che esiste un blocco degli scambi e del turismo, che esiste un profondo senso di sfiducia in se stessi e nel prossimo, che esiste un ammasso insostenibile di inquinamento mai visto prima su spiagge-fiumi-laghi-torrenti-faldeacquifere con miliardi di mascherine usate, con valanghe di oggetti sanitari inutili e banali adoperati contro una pandemia fittizia e inventata, che esiste uno tsunami di super-avvelenanti amuchine, di super-avvelenanti materiali di disinfezione.

MOSTRUOSI DELITTI A CARICO E UNA SUPER-NORIMBERGA SULLO SFONDO

La lista dei delitti commessi è qualcosa di mostruoso. La buona notizia è che il mondo vomitevole proposto da questa gentaglia plebea e disumana sta scricchiolando nelle sue fragili e marcescenti fondamenta. Si tratterà davvero di una Super-Norimberga. Non servono vendette né servono giustizialismi. Basta soltanto applicare coscientemente le leggi esistenti. Purificare l’ambiente richiederà impressionanti risorse. Bonificare la mente e lo spirito della gente sarà ancora più impegnativo.

Valdo Vaccaro

By VALDO VACCARO 

http://altrarealta.blogspot.it/


LIBRI CONSIGLIATI VACCINI E PANDEMIA

VACCINI E BAMBINI – LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO

Il Giardino dei libri

 

LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE

Il Giardino dei libri

 

VACCINARE CONTRO IL TETANO? INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI DELLA VACCINAZIONE

Il Giardino dei libri

 

IMMUNITÀ DI LEGGE – I VACCINI OBBLIGATORI

Il Giardino dei libri

 

VACCINAZIONI – ARMI CHIMICHE CONTRO IL CERVELLO E L’EVOLUZIONE DELL’UOMO  di Marcello Pamio

Il Giardino dei libri

 

I VACCINI SONO UN’ILLUSIONE – LA VACCINAZIONE COMPROMETTE IL SISTEMA IMMUNITARIO

IlGiardino dei libri

 

PANDEMIE NON AUTORIZZATE  di Marco Pizzuti

Il Giardino dei libri

 

LA MAFIA DELLA SANITÀ

Il Giardino dei libri


venerdì 7 maggio 2021

Magaldi: chi vi multa rischia di pagarvi 15.000 euro

«Serve una rivoluzione silenziosa: disobbedire in massa a tutte le restrizioni imposte con decreti scritti da mentecatti, in aperta violazione della Costituzione». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, avverte le forze dell’ordine: è lo stesso Supu (sindacato unitario personale in uniforme) a spiegare ai suoi iscritti che sono passibili di denuncia, se comminano sanzioni sulla base di norme incostituzionali come l’obbligo di portare la mascherina all’aperto. «Attraverso gli avvocati del suo servizio di Sostegno Legale – annuncia Magaldi – il Movimento Roosevelt, che ha assistito moltissimi italiani colpiti da sanzioni nel periodo del lockdown, sta ora valutando la possibilità di rivalersi sugli agenti che comminassero ulteriori sanzioni, inclusa quella per violazione del coprifuoco: i verbalizzatori ne risponderebbero personalmente in sede civile, con richiesta di risarcimenti pecuniari». Il Supu è esplicito: si rischia la condanna a sborsare 15.000 euro, più le spese processuali.
Citando la gerarchia delle leggi, e qindi la debolezza dei Dpcm (che non hanno forza di legge), il Supu ricorda che gli ufficiali e gli agenti di pubblica sicurezza, nell’atto di emettere un verbale nei confronti dei cittadini sprovvisti di mascherina, commettono una serie di reati: istigazione a commettere delitti (articolo 414 del codice penale) e violenza privata (articolo 610), nonché procurato allarme (658), abuso di autorità (608) e attentato ai diritti politici del cittadino (articolo 294). Il sindacato di polizia cita anche l’articolo 28 della Costituzione, mettendo in guardia gli agendi dal contestare il mancato uso della mascherina: «Potreste essere perseguiti individualmente, sia penalmente e civilmente». A conferma di questo – scriveva il Supu, già nel settembre scorso – esistono già «sentenze di giudici di pace che hanno annnullato i vostri verbali». Idem il coprifuoco: «Il base alla Costituzione – sottolinea Magaldi – il coprifuoco può essere imposto solo in caso di guerra: eventuali sanzioni per la sua eventuale violazione, quindi, saranno immancabilmente annullate».
Nel frattempo, però, lo stato d’emergenza (con i suoi decreti “illegali”) sta letteralmente devastando interi settori dell’economia italiana. «E’ inaudito che moltissimi alberghi siano ancora chiusi, a Roma, una delle maggiori mete turistiche al mondo, per colpa di restrizioni folli. Ed è altrettanto demenziale – aggiunge Magaldi – che possano restare aperti solo i ristoranti con dehors». Dal leader “rooseveltiano”, un appello accorato agli esercenti: «Riaprite tutto, perché la vostra disobbedienza onora la Costituzione. Se vi multano, non temete: il verbale finirà cestinato. Piuttosto: denunciate chi vi sanziona e chiedetegli i danni, così recupererete almeno un po’ dei soldi che avete perso, nell’ultimo anno». Magaldi non scherza: «Sto istigando chi mi ascolta a violare le disposizioni, ne sono consapevole. E so quello che dico: non è legittimo imporre vessazioni come il coprifuoco, che la Costituzione ammette solo in caso di guerra».
Magaldi rivendica con orgoglio le violazioni commesse sabato 1° maggio a Roma, in occasione della Festa del Lavoro: «Come largamente annunciato a mezzo stampa, noi del Movimento Roosevelt ci siamo riuniti e quindi assembrati nel pomeriggio, poi abbiamo cenato al ristorante (al chiuso) e infine abbiamo infranto il coprifuoco, passeggiando a Campo dei Fiori verso mezzanotte, sotto la statua di Giordano Bruno, come già avevamo fatto lo scorso 17 febbraio, quando i giornali tentarono di presentarci come disobbedienti clandestini colti sul fatto, nonostante avessimo preannunciato l’iniziativa». Allora, la polizia aveva almeno identificato i presenti. «Stavolta invece non s’è proprio vista: era presente nella piazza un’ora prima, ma non più al nostro arrivo. Eppure, a poca distanza, era costante il passaggio di pattuglie: non possono non averci visti. Nel caso – ribadisce Magaldi – confermo tutte le infrazioni da noi commesse, nuovamente alla luce del sole: restiamo a disposizione, per qualunque chiarimento».
Insiste Magaldi: perché la polizia non è intervenuta? «Non sarà che questo coprifuoco è essenzialmente una buffonata? Non sarà che viene rispettato solo in virtù della paura immotivata di troppi cittadini, trasformatisi in “pecoroni” e proprio per questo vessati da norme surreali, che sarebbero spazzate via da una disobbedienza diffusa?». Il presidente del Movimento Roosevelt rileva anche l’atteggiamento civile e cordiale dimostrato dai poliziotti che l’indomani, domenica 2 maggio, sono intervenuti in un parco della capitale, dove gli attivisti “rooseveltiani” (con tanto di bandiere) si erano dati appuntamento, per un pic-nic e una partita a pallone. «Gli agenti ci hanno spiegato che era stata loro segnalata una manifestazione politica non autorizzata», racconta Magaldi. «Mi domando chi abbia potuto fare una simile segnalazione: magari qualcuno vicino a Virginia Raggi oppure a Roberto Speranza, due cialtroni che hanno osato invitare gli italiani alla delazione, come ai tempi del nazismo e della Stasi comunista nella Germania Est».
Magaldi elogia gli agenti intervenuti: preso atto che non era in corso nessuna manifestazione, si sono complimentati con il Movimento Roosevelt per il suo impegno nella difesa dei diritti democratici. «Alla fine ci siamo anche stretti la mano, come si fa tra uomini: evitando cioè di toccarci coi gomiti, in modo grottesco, come forse farebbe solo un orango». Pur apprezzando gli allentamenti varati da Draghi già il 26 aprile, Magaldi però stigmatizza «l’arrendevolezza con cui Draghi ha lasciato al ministero della sanità (che è putrescente, da cima a fondo) anche la gestione di questa fase di riaperture, troppo prudenti». E lancia un’accusa: «Esperti di statistica confermano che sono infondati i numeri dell’emergenza, sulla base dei quali in questi mesi si sono decise le sorti di milioni di persone, che hanno visto distruggere le loro speranze di una vita serena e lavorativamente attiva». Ai ristoratori, un appello: «Riaprite tutti, anche a cena, senza più temere sanzioni: e vedrete che i gestori del panico saranno travolti, da una disobbedienza basata sul rispetto della Costituzione».

«Serve una rivoluzione silenziosa: disobbedire in massa a tutte le restrizioni imposte con decreti scritti da mentecatti, in aperta violazione della Costituzione». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, avverte le forze dell’ordine: è lo stesso Supu (sindacato unitario personale in uniforme) a spiegare ai suoi iscritti che sono passibili di denuncia, se comminano sanzioni sulla base di norme incostituzionali come l’obbligo di portare la mascherina all’aperto. «Attraverso gli avvocati del suo servizio di Sostegno Legale – annuncia Magaldi – il Movimento Roosevelt, che ha assistito moltissimi italiani colpiti da sanzioni nel periodo del lockdown, sta ora valutando la possibilità di rivalersi sugli agenti che comminassero ulteriori sanzioni, inclusa quella per violazione del coprifuoco: i verbalizzatori ne risponderebbero personalmente in sede civile, con richiesta di risarcimenti pecuniari». Il Supu è esplicito: si rischia la condanna a sborsare 15.000 euro, più le spese processuali.

Citando la gerarchia delle leggi, e quindi la debolezza dei Dpcm (che non hanno forza di legge), il Supu ricorda che gli ufficiali e gli agenti di pubblica sicurezza, nell’atto di emettere un verbale nei confronti dei cittadini sprovvisti di mascherina, commettono una serie di reati: istigazione a commettere delitti (articolo 414 del codice penale) e violenza privata (articolo 610), nonché procurato allarme (658), abuso di autorità (608) e attentato ai diritti politici del cittadino (articolo 294). Il sindacato di polizia cita anche l’articolo 28 della Costituzione, mettendo in guardia gli agendi dal contestare il mancato uso della mascherina: «Potreste essere perseguiti individualmente, sia penalmente e civilmente». A conferma di questo – scriveva il Supu, già nel settembre scorso – esistono già «sentenze di giudici di pace che hanno annullato i vostri verbali». Idem il coprifuoco: «Il base alla Costituzione – sottolinea Magaldi – il coprifuoco può essere imposto solo in caso di guerra: eventuali sanzioni per la sua eventuale violazione, quindi, saranno immancabilmente annullate».

Nel frattempo, però, lo stato d’emergenza (con i suoi decreti “illegali”) sta letteralmente devastando interi settori dell’economia italiana. «E’ inaudito che moltissimi alberghi siano ancora chiusi, a Roma, una delle maggiori mete turistiche al mondo, per colpa di restrizioni folli. Ed è altrettanto demenziale – aggiunge Magaldi – che possano restare aperti solo i ristoranti con dehors». Dal leader “rooseveltiano”, un appello accorato agli esercenti: «Riaprite tutto, perché la vostra disobbedienza onora la Costituzione. Se vi multano, non temete: il verbale finirà cestinato. Piuttosto: denunciate chi vi sanziona e chiedetegli i danni, così recupererete almeno un po’ dei soldi che avete perso, nell’ultimo anno». Magaldi non scherza: «Sto istigando chi mi ascolta a violare le disposizioni, ne sono consapevole. E so quello che dico: non è legittimo imporre vessazioni come il coprifuoco, che la Costituzione ammette solo in caso di guerra».

Magaldi rivendica con orgoglio le violazioni commesse sabato 1° maggio a Roma, in occasione della Festa del Lavoro: «Come largamente annunciato a mezzo stampa, noi del Movimento Roosevelt ci siamo riuniti e quindi assembrati nel pomeriggio, poi abbiamo cenato al ristorante (al chiuso) e infine abbiamo infranto il coprifuoco, passeggiando a Campo dei Fiori verso mezzanotte, sotto la statua di Giordano Bruno, come già avevamo fatto lo scorso 17 febbraio, quando i giornali tentarono di presentarci come disobbedienti clandestini colti sul fatto, nonostante avessimo preannunciato l’iniziativa». Allora, la polizia aveva almeno identificato i presenti. «Stavolta invece non s’è proprio vista: era presente nella piazza un’ora prima, ma non più al nostro arrivo. Eppure, a poca distanza, era costante il passaggio di pattuglie: non possono non averci visti. Nel caso – ribadisce Magaldi – confermo tutte le infrazioni da noi commesse, nuovamente alla luce del sole: restiamo a disposizione, per qualunque chiarimento».

Insiste Magaldi: perché la polizia non è intervenuta? «Non sarà che questo coprifuoco è essenzialmente una buffonata? Non sarà che viene rispettato solo in virtù della paura immotivata di troppi cittadini, trasformatisi in “pecoroni” e proprio per questo vessati da norme surreali, che sarebbero spazzate via da una disobbedienza diffusa?». Il presidente del Movimento Roosevelt rileva anche l’atteggiamento civile e cordiale dimostrato dai poliziotti che l’indomani, domenica 2 maggio, sono intervenuti in un parco della capitale, dove gli attivisti “rooseveltiani” (con tanto di bandiere) si erano dati appuntamento, per un pic-nic e una partita a pallone. «Gli agenti ci hanno spiegato che era stata loro segnalata una manifestazione politica non autorizzata», racconta Magaldi. «Mi domando chi abbia potuto fare una simile segnalazione: magari qualcuno vicino a Virginia Raggi oppure a Roberto Speranza, due cialtroni che hanno osato invitare gli italiani alla delazione, come ai tempi del nazismo e della Stasi comunista nella Germania Est».

Magaldi elogia gli agenti intervenuti: preso atto che non era in corso nessuna manifestazione, si sono complimentati con il Movimento Roosevelt per il suo impegno nella difesa dei diritti democratici. «Alla fine ci siamo anche stretti la mano, come si fa tra uomini: evitando cioè di toccarci coi gomiti, in modo grottesco, come forse farebbe solo un orango». Pur apprezzando gli allentamenti varati da Draghi già il 26 aprile, Magaldi però stigmatizza «l’arrendevolezza con cui Draghi ha lasciato al ministero della sanità (che è putrescente, da cima a fondo) anche la gestione di questa fase di riaperture, troppo prudenti». E lancia un’accusa: «Esperti di statistica confermano che sono infondati i numeri dell’emergenza, sulla base dei quali in questi mesi si sono decise le sorti di milioni di persone, che hanno visto distruggere le loro speranze di una vita serena e lavorativamente attiva». Ai ristoratori, un appello: «Riaprite tutti, anche a cena, senza più temere sanzioni: e vedrete che i gestori del panico saranno travolti, da una disobbedienza basata sul rispetto della Costituzione».

https://www.libreidee.org/2021/05/magaldi-chi-vi-multa-rischia-di-pagarvi-15-000-euro/

http://altrarealta.blogspot.it/


LIBRI CONSIGLIATI VACCINI E PANDEMIA

VACCINI E BAMBINI – LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO

Il Giardino dei libri

 

LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE

Il Giardino dei libri

 

VACCINARE CONTRO IL TETANO? INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI DELLA VACCINAZIONE

Il Giardino dei libri

 

IMMUNITÀ DI LEGGE – I VACCINI OBBLIGATORI

Il Giardino dei libri

 

VACCINAZIONI – ARMI CHIMICHE CONTRO IL CERVELLO E L’EVOLUZIONE DELL’UOMO  di Marcello Pamio

Il Giardino dei libri

 

I VACCINI SONO UN’ILLUSIONE – LA VACCINAZIONE COMPROMETTE IL SISTEMA IMMUNITARIO

IlGiardino dei libri

 

PANDEMIE NON AUTORIZZATE  di Marco Pizzuti

Il Giardino dei libri

 

LA MAFIA DELLA SANITÀ

Il Giardino dei libri