la realta' è un'altra

venerdì 3 luglio 2015

...altro che salto Quantico


Il colmo dell'ipocrsia

Un trafiletto su "Il Secolo XIX" di oggi titola: ALLARME PENTAGONO CRESCE RISCHIO GUERRA CON RUSSIA. Ah si? Come mai? "Cina e Russia minacciano la sicurezza USA e c'è una crescente possibilità che Washington possa ritrovarsi a combattere una guerra...con conseguenze immense".
Ecco come vi prendono da anni per il culo: la strategia è semplice e infallibile. L'aggressore non è colui che che accerchiato con le basi militari tutto il perimetro dell'ex URSS, sarà Putin che ha collocato i missili in Messico, puntati su Florida... ? Putin che invade, si. Raccontare menzogne spacciando il nero per il bianco a un popolo ridotto ad un branco di consumatori, in assenza delle ideologie, dell'opinione pubblica, del pensiero intellettuale, dell'opposizione decente, è un gioco da ragazzi.
Temo che grazie al vostro/nostro silenzio, cari contemporanei, nessuno di noi morirà di vecchiaia nel proprio letto. Questa umanità dovrà morire e rinascere, e rinascerà quando si creeranno le condizioni per l'avvento di una specie più evoluta.
Altro che il salto quantico, cari miei. Il salto nucleare: a questo vi stanno preparando i vostri/nostri governanti.

Olga Samarina


http://altrarealta.blogspot.it/

IL MALE MINORE

Perché mai l'Italia oggi invece deve rispettare solo i valori americani? Io da italiano mi chiedo perché dobbiamo mantenere le basi americane sul nostro territorio, mi chiedo perché dobbiamo continuare ad essere zerbino degli Usa solo perché 70 anni fa ci hanno liberato. D'accordo la riconoscenza, ma anche il concetto di “liberazione” ha i suoi limiti, se qualcuno mi vuole liberare con la scusa di schiavizzarmi per il secolo successivo è inaccettabile. In questo caso, dove sarebbe la libertà, dove sarebbe la liberazione? Oggi dobbiamo rivalutare queste particolarità storiche, ed è più facile farlo perché non c'è più l'Unione Sovietica e l'ombra del comunismo che incombe, anche se i media occidentali stanno proseguono nell'alimentare e rigenerare questa ombra. Gli fa gioco, vogliono convincere il mondo che Putin sia un comunista, ma non è così. Il Comunismo è morto 6 mesi dopo la sua applicazione, dopo la caduta dell'ultimo Zar russo le banche russe erano già americane ed il sogno di un mondo uguale per tutti è tornato nel cassetto. Il vero problema oggi sono gli USA ed i suoi tentacoli NATO, ONU, CE, BCE, Israele, Fondo Monetario, fantocci messi al Governo come Napolitano, Renzie, Mortadella, Merkel. Appoggiamoci a Putin, ma rimanendo indipendenti e sovrani. E' il male minore rispetto alla schiavitù che ci attende sotto l'egemonia americana.

Antonio Micalavez

http://altrarealta.blogspot.it/

giovedì 2 luglio 2015

attenti alla sorpresa russa

http://altrarealta.blogspot.it/

Se l'Occidente attachera' la risposta sara' micidiale e distruttiva

NON VI ANGOSCIATE SE NON CAPITE UN CAZZO DELLA CRISI GRECA.


di Paolo Barnard

Infatti non ci si capisce un cazzo. Primo perché come vi ho scritto tutto è già stato deciso mesi fa e quello che vedete è teatrino ad uso e consumo delle opinioni pubbliche.


Secondo perché Tsipras è uno che mentre parla a Tv unificate ai greci e gli dice che la Troika sono una manica di banditi figli di puttana, e quindi di votare NO al referendum farsa (si legga il miohttp://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1212), col piede destro nascosto dal palco scrive una lettera a Lazard (agenzia finanziaria USA che gli gestisce i VERI negoziati coi Vampiri Criminali creditori) dove accetta praticamente tutte le condizioni della Troika salvo alcune sfumature, e infatti i Mercati sono schizzati in alto ieri.

Dai la solita buffonata che francamente mi ha rotto le palle.

Che divertente vedere voi lettori consumarvi gli occhi a leggere sermoni infiniti di ‘esperti’ su quella che è una cacca di vacca nella finanza internazionale. Vi ho già detto dove sta il succo, e parafraso il mio caro amico Bill (da impiccare) Clinton:

“Sono i tassi di cambio US $ vs Euro, con la Grecia cadavere come spauracchio di mezzo, stupid!”


http://altrarealta.blogspot.it/

FATTI IN CASA IL REPELLENTE CONTRO LE ZANZARE


(anche contro formiche e pulci)
PRIVO DI SOSTANZE CHIMICHE CHE AVVELENANO IL CORPO.
Ingredienti:
1/2 litro di alcool etilico di colore bianco per usi alimentari puro al 99%;
100 grammi di chiodi di garofano interi (meglio bio);
100 ml di un buon olio per bambini o simili (mandorle, sesamo, camomilla, lavanda, finocchio, ecc) magari biologico.






Preparazione:
Lascia i chiodi di garofano a macerare in alcool 4 giorni.
Mescola ogni mattina e sera.
Dopo 4 giorni aggiungi l'olio.
Ora è pronta per l'uso.

Come si usa:
Strofina delicatamente alcune gocce sulla pelle delle braccia e delle gambe.
Osserva le zanzare in fuga dalla stanza.
Respinge anche le pulci dagli animali domestici.


http://altrarealta.blogspot.it/

KRUGMAN, PREMIO NOBEL ECONOMIA: "COSA SUCCEDE IL GIORNO DOPO CHE LA GRECIA ESCE DALL’EURO"



Paul Krugman sul New York Times, con ancora fresca la notizia della vittoria di Podemos nelle maggiori città spagnole, torna brevemente sul tema della Grecia e della sua possibile uscita dalla moneta unica. 

La grande paura dell’ormai screditato establishment europeo, ragiona il premio Nobel, non è che la Grecia fallisca, ma che possa riprendersi a seguito dell’uscita dall’euro, diventando così un esempio per tutti gli altri.


di Paul Krugman
C’è appena stato un altro terremoto elettorale nell’eurozona: i candidati spagnoli di Podemos hanno vinto le elezioni locali a Madrid e a Barcellona. Io spero che l’IFKAT — cioè l’insieme delle istituzioni finora chiamate “Troika” — facciano bene attenzione.
Il nocciolo della situazione greca è che gli attuali parametri per il raggiungimento di un accordo a breve termine sono chiari e ineludibili: la Grecia non può fare un grosso deficit primario, perché nessuno le presterebbe ulteriore denaro, e non farà nemmeno (perché essenzialmente non ne è in grado) un grosso avanzo primario, dato che non è possibile cavare sangue dalle pietre. Perciò non resta che aspettarsi un accordo per cui la Grecia farà un modesto avanzo primario nel corso dei prossimi anni, e questo si potrebbe facilmente raggiungere — e se questo è ciò che succederà, perché non renderlo ufficiale?

Ma ora il FMI sta facendo la parte del poliziotto cattivo, e dice che non concederà altri fondi fino a che Syriza non si metterà in riga sulle pensioni e le riforme del mercato del lavoro. Queste ultime sono abbastanza discutibili — le stesse ricerche del FMI non danno alcun motivo per essere entusiasti delle riforme strutturali, specialmente di quelle del mercato del lavoro. Il primo punto invece riflette probabilmente un problema reale — la Grecia probabilmente non è in grado di concere ai propri pensionati quanto gli ha promesso — tuttavia non è chiaro perché questo dovrebbe essere un punto da discutere nel particolare al di là della questione generale dell’avanzo primario.
Ciò su cui vorrei tutti ragionassero è cosa succederebbe se la Grecia alla fine fosse spinta fuori dall’euro. (Sì, parlo del “Grexit” — brutta parola, ma tutti la usano.)
Sarebbe certamente una brutta situazione per la Grecia, almeno all’inizio. Proprio ora i paesi “core” dell’eurozona pensano che il resto dell’area euro possa gestire il problema, e questo può essere vero. Tenete conto però che il presunto intervento promesso dalla BCE [il “whatever it takes”, NdT], non è ancora stato realmente sperimentato. Se i mercati perdono fiducia nello stesso momento in cui la BCE è costretta ad acquistare titoli spagnoli e italiani, cosa succederà?
Ma la questione ancora più importante è cosa succederà un anno o due dopo che la Grecia sarà uscita dall’euro, nel momento in cui il vero rischio per l’euro non sarà che la Grecia fallisca, ma che possa avere successo. Immaginate che una nuova dracma fortemente svalutata porti frotte di turisti britannici, gran bevitori di birra, sulle coste dello Ionio, e che la Grecia cominci a riprendersi. Questo darebbe grande incoraggiamento a tutti quelli che, in ogni paese, si oppongono all’austerità e alla svalutazione interna.


Pensateci. Fino l’altro ieri gli “Europei Molto Seri” indicavano la Spagna come un caso esemplare di successo, come la giustificazione di tutto il loro programma. Evidentemente i cittadini spagnoli non erano d’accordo. E così, se le forze anti-establishment potranno fare riferimento a una Grecia in via di ripresa, lo screditamento dell’establishment verrà accelerato.
Una possibile conclusione, immagino, è che la Germania provi a sabotare la Grecia dopo l’uscita. Ma spero che ciò venga considerato inaccettabile.
Perciò pensateci, cari IFKAT: siete proprio sicuri di voler andare avanti per la vostra strada?

http://www.nuovoilluminismo.com/2015/05/krugman-premio-nobel-economia-grecia-euro.html?m=1
http://altrarealta.blogspot.it/

mercoledì 1 luglio 2015

TUTTI (S)CONNESSI



http://altrarealta.blogspot.it/

" Cranky " - uomo vecchio .....

Quando un uomo anziano ....

è morto nel reparto geriatrico di una casa di cura in un paese
di campagna australiana , si credeva che nulla di valore
egli avesse potuto lasciare.


Più tardi , le infermiere sistemando i suoi pochi averi , trovarono
questa poesia. La qualità ed il contenuto impressionarono
lo staff che volle farne tante copie da distribuire agli infermieri
di tutto l'ospedale.
Un'infermiera di Melbourne volle che una copia della poesia
comparisse nelle edizioni di Natale delle riviste di tutto il paese
come unico lascito di questo vecchio per i posteri e facendo in
modo che figurasse su tutte le riviste per la salute mentale.
E' stata anche fatta una raccolta di immagini dedicata a questa
semplice ma eloquente poesia.
E così questo vecchio , che nulla pareva potesse dare al mondo,
ora è l'autore di questa poesia ' anonima ' che vola attraverso
la rete internet.

" Cranky " - uomo vecchio .....

Cosa vedi infermiera ? ... Cosa vedete ?
Che cosa stai pensando mentre mi guardi ?
" Un povero vecchio " .... non molto saggio ...
con lo sguardo incerto ed occhi lontani ...
Che schiva il cibo .... e non da risposte ....
..... e che quando provi a dirgli a voce alta :
.... " almeno assaggia " !!!
sembra nulla gli importi di quello che fai per lui ....
Uno che perde sempre il calzino o la scarpa ....
.... che ti resiste, non permettendoti di occuparti di lui ....
per fargli il bagno , per alimentarlo ...
e la giornata diviene lunga ....

Ma cosa stai pensando ? .... E cosa vedi ??
.... Apri gli occhi infermiera !! ....
perchè tu non sembri davvero interessata a me ....
Ora ti dirò chi sono .... mentre me ne stò ancora seduto quì
a ricevere le tue attenzioni ... lasciandomi imboccare per compiacerti.
" Io sono un piccolo bambino di dieci anni con un padre
ed una madre ,
Fratelli e sorelle che si voglion bene ....
Sono un ragazzo di sedici anni con le ali ai piedi ....
che sogna presto di incontrare l'amore ....
A vent'anni sono già sposo ... il mio cuore batte forte ....
giurando di mantener fede alle sue promesse ....
A venticinque ....ho già un figlio mio ....
che ha bisogno di me e di un tetto sicuro ,
di una casa felice in cui crescere.
Sono già un uomo di trent'anni e mio figlio è cresciuto .... velocemente, siamo molto legati uno all'altro da un sentimento
che dovrebbe durare nel tempo.
Ho poco più di quarant'anni, mio figlio ora è un adulto
e se ne và, ma la mia donna mi stà accanto ....
per consolarmi affinchè io non pianga.
A poco più di cinquant'anni ... i bambini mi giocano attorno
alle ginocchia .....
Ancora una volta , abbiamo con noi dei bambini io
e la mia amata..
Ma arrivano presto giorni bui .... mia moglie muore .....
.... guardando al futuro rabbrividisco con terrore ....
Abbiamo allevato i nostri figli e poi loro ne hanno allevati dei propri.
..... e così penso agli anni vissuti ... all'amore che ho conosciuto.
Ora sono un uomo vecchio ... e la natura è crudele.
Si tratta di affrontare la vecchiaia ... con lo sguardo di un pazzo.
Il corpo lentamente si sbriciola ...
grazia e vigore mi abbandonano.
Ora c'è una pietra ... dove una volta ospitavo un cuore.
Ma all'interno di questa vecchia carcassa un giovane
uomo vive ancora ....
e così di nuovo il mio cuore martoriato si gonfia ....
Mi ricordo le gioie ... ricordo il dolore.
Io vorrei amare, amare e vivere ancora ....
ma gli anni che restano son pochissimi ....
tutto è scivolato via ..... veloce !!!
E devo accettare il fatto che niente può durare .....

Quindi aprite gli occhi gente .... apriteli e guardate ....
.... " Non un uomo vecchio " .....
avvicinatevi meglio e ... vedete ME !!!

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

Ricordatevi questa poesia quando incontrate
una persona anziana per evitare di metterla
da parte senza guardare all'anima giovane che le stà all'interno perchè tutti noi un giorno, saremo così ......
purtroppo.

http://altrarealta.blogspot.it/