giovedì 17 novembre 2016

CARLO RUBIA A CI PARLA DEL CLIMA E CO2





Sembra ormai chiaro che la “storia” del riscaldamento globale che sta causando l’uomo è una vera e propria bufala creata ad arte per ottenere principalmente due scopi:

Arricchirsi con gli svariati parametri da rispettare e sanzioni che ne conseguono, creare un problema a livello globale per far credere alla popolazione che necessiti una soluzione e di conseguenza un unico governo globale.

Purtroppo per quelle persone che ancora ci credono (alcuni di loro in buona fede) la temperatura aumenta e diminuisce da milioni di anni e sicuramente non a causa delle “umane” immissioni di co2.

Qui di sopra condividiamo il video del fisico Carlo Rubbia, premio Nobel per la fisica del 1984,
nel discorso che fece al Senato del 2014.

http://altrarealta.blogspot.it/

1 commento:

  1. BUFALA IL PROBABILE MOTIVO
    Il riscaldamento globale in ambito scientifico viene definito - la più grande truffa scientifica della storia umana- Le prove sono schiaccianti, per approfondire ci sono due bei siti uno informativo con i grafici da vedere assolutamente https://iceagenow.info/ e uno professionale http://icecap.us/

    La cosa è così ben conosciuta che gli "esperti" della truffa sostengono che è vero che arriva il freddo ma è il caldo che provoca il freddo, una barzelletta, arrivano persino a dire che il caldo che non c'è si è nascosto nel fondo degli oceani da ridere.

    i soldi, carriere, finanziamenti non sono il vero motivo della truffa solo il mezzo per coinvolgere il mondo scientifico, chi non si adegua fine della carriera, questo è provato.

    E' il sole in pausa non la CO2. E' già iniziata la mini era glaciale con record di freddo e innevamento in intere zone del pianeta, per info vedere il primo link proposto, essendoci già stata 400 anni fa sappiamo tutto.

    E' ben noto che l'èlite vuole sterminare oltre 6,5 miliardi di persone,lo hanno anche inciso sulla roccia vedi la - Georgia Guide Stones - dipinto nei muri alla sede di New York della Banca d'America e nell'aereoporto di Denver.

    Molto meglio se parte del lavoro sporco lo fa la natura. Se alle persone viene detto che è imminente il freddo tremendo con estati brevi e crollo delle produzioni agricole in particolare le grandi aree di produzione USA Canada e altre, con conseguente fame planetaria e morti di stenti a milardi, la gente non ci sta e per tempo l'agricoltura viene convertita in prodotti che crescono anche con il freddo.

    Il freddo arriva gradualmente e sempre peggio ma a questo punto è tardi è la natura non loro i responsabili sia per la mancata informazione sia con la geoingegneria (scie)

    Gianni

    RispondiElimina