venerdì 7 giugno 2013

DELIZIE DI CANAPA


Delizie di Canapa è una start-up fondata da un ventenne pugliese, Claudio, che crede fermamente nel valore del cibo come veicolo di una cultura sostenibile.

Dall’ esperienza maturata durante il Progetto “CanaPuglia”, vincitore del bando Principi Attivi 2010 della Regione Puglia, nasce il marchio “Delizie di Canapa – Alimentiamo il benessere”.


Vogliamo offrire prodotti alimentari a base di canapa, tra i quali alcune specialità della gastronomia pugliese, perché crediamo nel potere nutrizionale di questa risorsa, una pianta della tradizione italiana in grado di migliorare la nostra qualità di vita, non soltanto sotto l’aspetto alimentare.

Con questi prodotti ci poniamo, dunque, l’obbiettivo di DIFFONDERE LA CONSAPEVOLEZZA sul valore dell’ alimentazione “secondo natura” per favorire il proprio benessere in armonia con l’ambiente.

Abbiamo scelto per voi
Coltivazioni italiane organiche (no pesticidi, fitosanitari, diserbanti)
Olio di Canapa prima spremitura a freddo, non raffinato
Semi e Farina di Canapa integrali
Farina integrale di grano tenero ”Gentil Rosso” coltivato in Puglia, macinato a pietra.
Olio extra vergine d’oliva pugliese, prima spremitura a freddo
Agenti lievitanti naturali come pasta madre e cremore di tartaro
Metodo di lavorazione artigianale/a mano
Sistema di cottura lenta, a basse temperature

Abbiamo bandito dai nostri prodotti
Farine raffinate ( 0, 00)
Grassi di origine animale
OGM
Lieviti artificiali
Zuccheri raffinati (saccarosio)

Per maggiori info http://www.deliziedicanapa.com/









CARATTERISTICHE GENERALI

La Canapa, in normali condizioni di coltivazione, è una pianta annuale, cioè impiega un anno a compiere il proprio ciclo vitale. La particolarità delle piante annuali consiste nel garantire la moltiplicazione della specie tramite la produzione di semi durante l’ultimo periodo della loro vita. Inoltre, la Cannabis sativa è una pianta dioica, cioè nella stessa specie crescono piante con caratteristiche sessuali distinte, maschili o femminili.

Presenta radici fittonate, che permettono alla pianta maggiore autonomia dal punto di vista dell’approvvigionamento idrico, e un fusto eretto. Presenta foglie palmato-composte caratteristiche, con penne lanceolate allungate e strette di colore verde scuro con margine seghettato (la cui iconografia ha finito per rappresentare la droga derivata da questa pianta).

Le foglie sono prevalentemente opposte, picciuolate, palmate, con 3-9 segmenti lanceolati, acuminati, seghettati, pubescenti.

VANTAGGI AMBIENTALI DIRETTI E INDIRETTI

La coltivazione della Canapa non necessita di trattamenti chimici come pesticidi o diserbanti. (Ranalli, 1999; Amaducci et al., 2002)

Trattasi di una coltura “da rotazione”. La Canapa rigenera il terreno rendendolo più fertile grazie alle proprietà rinettanti (riduzione delle infestanti) e grazie al suo apparato radicale, che lavora il terreno in profondità (fino a 2 metri) lasciandolo in ottime condizioni per la coltura successiva (vedi i cd. Fagioli casertani) (Venturi et Amaducci, 1999, Gorchs et al., 2000)

Cresce velocemente (fino a 10 cm al dì) per cui non c’è alcun bisogno di utilizzare diserbanti. Inoltre, grazie alle sostanze allelopatiche contenute nelle foglie, si riduce la crescita di specie infestanti. ( Berger, 1969; Lotz et al., 1991)

Contribuisce a mitigare i cambiamenti climatici. Il risultato di uno studio effettuato presso l’Università di Edinburgo evidenzia la capacità della Canapa di sequestrare Co2 nel suolo che ha un potenziale notevole rispetto al sequestro nella biomassa. (Bertelli, 2010)

Vuoi saperne di più? Sostieni il nostro Progetto. Entra nel Network!

Nessun commento:

Posta un commento