martedì 28 ottobre 2014

LEGGE DI ATTRAZIONE O MAGIA NERA?

Quante volte avrete già sentito parlare della famigerata Legge di Attrazione, secondo cui gli esseri umani sarebbero in grado di Creare la propria Realtà, conformandola ai loro desideri più reconditi! Tuttavia, se anche voi avete notato che c’è qualcosa di impalpabilmente strano dietro la colossale operazione commerciale con cui le si è data risonanza; se anche voi avete provato a praticare con scarsi risultati le procedure propagandate; se anche voi avvertite che, dietro la facciata positivista, c’è un inafferrabile disallineamento rispetto alle genuine tradizioni spirituali, allora questo articolo fa per voi.
Per fare chiarezza sull’intricata questione, abbiamo tradotto, rieditato e pubblicato in lingua italiana il bellissimo trattato “True Reality Creation“, scritto da un pioniere del discernimento metafisico che risponde al pen name diMontalk, al secolo Thomas S. MinderleTrue Reality Creation è articolato in 2 parti e tratta in maniera chiara ed esaustiva l’arte della vera, corretta e autentica Creazione della Realtà.
Nella 1° Parte – Analisi delle mistificazioni New Age, che leggerete a seguire corredata da abstract e note a pié di pagina, sono analizzate in dettaglio le più importanti distorsioni, fallacie e mistificazioni diffuse e insegnate sia negli ambienti New Age sia nei corsi di “presunta” crescita personale; nella 2° Parte – La corretta Creazione della Realtà, attualmente in fase di preparazione e di prossima pubblicazione su Hearthaware, saranno esposte le corrette modalità per operare efficacemente la Creazione della vostra personale Realtà.

  • La dottrina New Age del “Tu Crei La Tua Realtà” (d’ora innanzi, abbr. in TCLTR), è fortementedistortamistificata e mal compresa, nonostante si basi su delle Verità Universali; il sistema TCLTR fa apparire la Creazione della Realtà molto più facile di quanto essa non sia, poiché è stato inflitrato dalle forze della gerarchia negativa STS allo scopo di piegarne gli effetti a proprio vantaggio;
  • L’atto della Manifestazione della Realtà è efficace soltanto se coinvolge esseri meno evoluti rispetto al manifestatore e ne rispetta il Libero Arbitrio. Se diretto verso entità superiori orientate negativamente, si trasforma in un atto di Magia Nera; l’atto della Richiesta o Preghiera è l’unico efficace quando si desideri coinvolgere entità superiori STO orientate positivamente, poiché ne rispetta la libertà di scelta nell’intervenire o meno in aiuto del richiedente;
  • ll Male non è assenza di Bene, ma una forza evolutiva con un’identità e un arbitrio propri. Le entità orientate negativamente, per sopravvivere alla loro natura parassitica ed entropica, hanno bisogno di consumare le energie animiche creative delle entità orientate positivamente;
  • Gli esseri superiori orientati sul sentiero STS hanno una maggior consapevolezza ma un minor Libero Arbitrio degli esseri umani: non possono essere forzati a cambiare rotta tramite l’invio di energie positive, a meno che non lo scelgano deliberatamente; qualora la scelta sia già stata compiuta, l’invio di energia non potrà cambiarne ma solo rafforzarne la polarità;
  • La vita sulla Terra 3D è caratterizzata da diversi tipi di Limiti: quelli illusori, quelli pratici e quelliimposti. Per avanzare lungo il sentiero dell’evoluzione è necessaria la rimozione di alcuni e lapermanenza di altri. I limiti autoimposti possono essere rimossi evolvendo fino allo stato di coscienza che li ha generati;
  • La compresenza e l’interrelazione fra esseri appartenenti ad entrambi i sentieri evolutivi (STS, diretto verso la polarità materiale, e STO, diretto verso la polarità spirituale) genera il giustoSforzo necessario al progresso di entrambi: l’evoluzione sarebbe impossibile in entrambi i casi estremi di sforzo insufficiente o sforzo insostenibile;
  • Lo Sforzo è una componente imprescindibile dell’evoluzione, diversamente dalla sofferenza. La sofferenza si manifesta proporzionalmente alla resistenza che la Personalità Inferiore oppone all’apprendimento delle lezioni karmiche: se proviamo sofferenza per motivi diversi dalla dissoluzione dei Programmi Subconsci o dalla Risoluzione Karmica, non stiamo agendo in linea coi dettami del nostro Sè Superiore;
  • La Risoluzione Karmica prevede l’apprendimento di una lezione evolutiva. Ogni volta che ne eludiamo una, l’esperienza relativa si ripresenta con una maggior sofferenza associata; il Sè Superiore sceglie le lezioni karmiche da apprendere durante la vita, la Personalità Inferiore determina il grado di sofferenza necessaria all’apprendimento delle lezioni;
  • In virtù dell’autorizzazione concessa dal vostro Sè Superiore, potete solo permettere o negare cose che abbiano un Libero Arbitrio inferiore al vostro: nessuna entità negativa capace di nuocervi esiste su un livello eguale o maggiore a quello del vostro Sè Superiore, poiché esso ha la giurisdizione e l’autorità di controllare e correggere tutto ciò che accade nella vostra vita. 
  • Ogni evento della vostra vita si verifica per una ragione. Conviene sempre riflettere saggiamente sui possibili significati ed estrarne la lezione in maniera efficiente, poiché in caso contrario, la lezione si ripeterà ancora, ma questa volta corredata da un’evitabile maggior sofferenza.
articolo completo
http://hearthaware.wordpress.com/2014/09/21/siete-davvero-i-creatori-della-vostra-realta-parte-i/#more-17219
http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento