martedì 26 luglio 2016

La giornata di un immigrato può' essere estremamente noiosa ...





Una coppia di nonni si è vista trascinare via il nipote da un immigrato. Il piccolo è stato lasciato a 20 metri di distanza.
Secondo i carabinieri è stato preso per vincere una scommessa intercorsa tra un gruppo di stranieri
Una giornata può essere estremamente noiosa per quegli immigrati che bivaccano nella piazza italiane. 

Per trascorrere il tempo questi personaggi si inventano di tutto. E a subirne le conseguenze, questa volta, sono una coppia di nonni che si è vista portare via il nipotino da un immigrato per una scommessa tra extracomunitari.

Il gioco del rapimento

Una coppia di 60enni di Dolo, in provincia di Venezia, stava passeggiando con il nipote di appena due anni, quando il bimbo, che correva felice e spensierato sotto l'attento sguardo dei due nonni, è stato preso in braccio e portato lontano per circa 20 metri da un giovane immigrato. Attimi di puro terrore, spezzati solo dalle risate di un gruppo di giovani stranieri extracomunitari. Non solo. Oltre a trascinare via il piccolo, il migrante si è pure fatto beffa dei due nonnini, deridendoli pubblicamente. Come se nulla fosse, il giovane si è allontanato indistrurbato.

Dopo aver trascinato il piccolo e averlo abbandonato poco distante sul parapetto di una fontana, l'immigrato si è messo a ridere sbeffeggiando la coppia di anziani. "Ci aspettavamo almeno le scuse ma quello continuava a ridere" racconta la nonna sulle pagine de Il Mattino di Padova. "Ha cambiato espressione solo nel momento in cui si è avvicinato un nonno vigile e ci ha dato un telefonino per chiamare i carabinieri".

L'intervento dei militari ha chiarito che il gruppo di giovanissimi immigrati (allontanatisi dalla piazza) ha ​effettivamente preso il bambino alla coppia per poi lasciarlo a terra dopo alcuni metri per una scommessa intercorsa tra di loro.

Gabriele Bertocchi - Sab, 23/07/2016

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/padova-immigrato-rapisce-bimbo-vincere-scommessa-1288379.html?mobile_detect=false

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento