domenica 25 febbraio 2018

IL DESTINO E' SCRITTO? DITEMI QUELLO CHE VOLETE. IO DICO DI NO.

So che molta gente spiega i drammi e gli accadimenti negativi della propria vita ricorrendo agli "antenati", alla memoria cellulare, alle maledizioni che gravano sulla bisnonna, ai campi di coscienza, campi morfogenetici, DNA già "informato, e ad altre amenità quantistiche.
E dai con le costellazioni, coach e roba varia. Non voglio discutere l'onesto lavoro di molti specialisti impegnati nel recupero, ma di solito, il pellegrinaggio di corso in corso, di guru in guru va avanti. Questo filmato https://www.youtube.com/watch… è condiviso da tanti e per molte persone la fisica quantistica applicata alle carenze della vita è una spiegazione ed è un rimedio. Preso come una pillola: ora che ho fatto il corso mi passa tutto!

Si trascura però una cosa importante: il lavoro cosciente di una persona su se stessa.

- Sarà anche vero che le cellule del corpo fisico ricordano e ricevono delle informazioni dalle realtà paralleli, dalla memoria degli antenati e dagli alieni vari;
- Sarà anche vero che il nostro inconscio, per questo motivo, è come se fosse guidato da una mente invisibile, da qualcosa che attraverso le cellule o non so cosa manipola la tua esistenza;
- Mi chiedo: ma dobbiamo proprio vivere con l'inconscio? L'essere umano è solo il corpo fatto di cellule intelligenti e smarrite, a volte, e il DNA, o è multidimensionale? Esiste una parte di noi saggia, quella che conosce il mondo dell'amore che ignoriamo? Questa parte saggia è raggiungibile o no?
Ecco, la risposta dipende dal "modello della realtà" che accettiamo. Chi ha letto il mio libro e ne condivide le idee, sa di cosa parlo.

A questo punto continuo il mio ragionamento.
- Il Sé Superiore può essere contattato e connesso, ed è in grado di assumere la guida della vita, al posto dell'inconscio pieno di spazzatura mentale, paure, memorie varie.

La radiestesia spirituale è una delle vie per connettersi al Sé Superiore e superare i limiti che apparentemente il destino ci offre, perché non siamo nati in una famiglia giusta... Certo che non è una via per tutti ma solo per chi non teme di immergersi nelle profondità del subconscio che fa parte del Sé Superiore e che SA tutto di noi, antenati compresi;

- Vi posso dire per esperienza che iniziando un cosciente lavoro di pulizia del Sé Superiore da quelle registrazioni non volute, si riesce a risolvere molti problemi personali e del karma;

- Ovvio che nasciamo nelle famiglie dove incontriamo spesso numerosi problemi relazionali; e pure leghiamo la vita a certe persone che sarebbe meglio non incontrare: ma è necessario, fa parte della crescita, come tutti sanno;

- Non ho problemi di dire di aver sperimentato su di me alcuni problemi gravi, di aver capito, di aver perdonato ... ora capisco meglio in che direzione devo muoversi: è quella che mi suggerisce il mio Sé Superiore.

- Non ho problemi di dire che a suo tempo, molti anni fa, avevo subito un tentativo di plagio mentale forte - come al solito, si diventa suscettibili a certe cose nei momenti bui dell'esistenza - e sapete di cosa mi parlavano? Avrei dovuto lavorare sulle "oscure figure" dei miei antenati! Ovvero, quando sei al buio, ti spingono ancor di più nella stanza buia dalla quale non vedi l'uscita! Questo è il gioco dell'oscurità.

Andate invece verso la LUCE del vostro Sé Superiore che assumerà la guida della vostra vita. Certo, questo non significa che non farete più errori: il libero arbitrio non ve lo toglie nessuno... ma per lo meno non perderete mai la visione dell'USCITA dal buio.
Fisica quantistica va bene, ma ora più che altro abbiamo bisogno della nostra dimensione spirituale.
Olga Samarina

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento