mercoledì 26 agosto 2020

SIAMO NELLE MANI DI BURATTINAI ?

Certamente.
Ma nel rendercene conto, i loro fili perdono potere.
E si spezzano.
La Matrix perde forza.
Ogni secondo qualcosa si spezza all'interno di questo equilibrio ormai precario.
Questa organizzazione sta per crollare.
Non ha più di che sostenersi.
Per questo si abbatte con violenza e reagisce con rabbia .. attuando pesanti manovre dittatoriali.
Chi tira i fili di questo teatrino chiamato pandemia?
È un gruppo di persone/entità che lavora dietro le quinte.
Sono astuti, hanno conoscenze eteriche, e capacità di quinta e sesta dimensione. Conoscono perfettamente le energie, e sanno usarle a loro vantaggio.
Ed oltre a ciò, ovviamente,sono invisibili.
Essere inaccessibili è fondamentale. In modo da delegare ad altri l'attuazione dei loro progetti. Questa delega è programmata a livello sottile ed eterico, si può chiamare tecnologia di quinta dimensione "coscienzale. " In quanto non lavora attraverso macchine ma attraverso informazioni che diventano una "visione", ovvero una realtà vera e propria, quando viene assorbita e creduta reale.
Loro semplicemente "inviano" ciò che vogliono sia creduto reale. E questo "input" diviene un piccolo gruppo, che diventa un'organizzazione, una potenza ... e si estende e si rafforza a tutto il pianeta.
È un meccanismo veloce e perfetto, non prevede errori. Eccetto uno: l'unica cosa che hanno previsto, ma che non possono fermare:
il Risveglio Collettivo di Coscienza.
L'unico vero ostacolo.
Ed è ciò che sta accadendo Ora a livello Mondiale.
Quindi, se da una parte c'è una nuova consapevolezza in atto, dall'altra continua questo lavoro nell'ombra.
E se continua ... é perché basta poco. Bisogna soltanto convincere di qualcosa, il più è fatto. Quando molte persone .. quando moltissime persone ... credono in quella stessa cosa, allora diviene effettiva, allora quella cosa esiste.
Prende forma.
Non ha importanza che si possa toccare e vedere, oppure no ...
Se si è convinti che c'è, allora è così:
Questo è il potere della nostra mente ... Creare una realtà in base ai nostri pensieri.
Questi "esoterici burattinai" lo sanno benissimo, e sfruttano questa nostra capacità a loro vantaggio.
Sappiate, queste mani dietro i fili, sono inavvicinabili. E sanno perfettamente come rimanere nell'ombra, come proteggersi, seppur controllando ogni piccolo dettaglio di questo piano di manipolazione. Controllano tutto da lontano e in massima sicurezza. Insospettabili e non conosciuti nemmeno da chi lavora a stretto contatto con loro. Per questo è difficile raggiungerli o credere che esistano. La loro furbizia sta proprio qui,nel creare una illusione dentro l'illusione stessa.
Cioè? Mi spiego meglio:
È difficile per una persona comune credere che un piccolo gruppo di persone abbia capacità tali. Sembra fantascienza, sembra un' assurdità. E loro su questo ci contano! Vogliono che non crediamo che questo sia possibile. In modo da continuare indisturbati il loro operato. E ci riescono.
Dovete sapere che la maggior parte delle persone con cariche importanti, che hanno responsabilità,nell'ambito politico, sanitario, governativo ... non hanno assolutamente idea di ciò. Non sanno della loro esistenza.
E la rifiutano in quanto credono sia assurdo. La maggior parte delle persone ai vertici decisionali sono soltanto marionette, che non vedono i fili. E non possono vederli. Perché convinti che questo teatro esista davvero. Sono energeticamente manovrati, in quanto credono fermamente in ciò che sta accadendo, e seppur possano avere intenti onesti e positivi, la loro coscienza è limitata da questa gigantesca egregora, che domina i loro pensieri e le loro decisioni.
Quindi ... non tutti certo, ma molti in questo periodo di "emergenza" hanno semplicemente agito in buona fede non consapevoli del vero stato delle cose.
Siamo vittime di questa pandemia? Sì.
Possiamo uscirne? Assolutamente Sì.
Questa enorme bugia verrà svelata, gradualmente .. pezzo per pezzo.
Perché l'Egregora si sta "rompendo" definitivamente.
Grazie a noi.
Alla nostra presa di coscienza di ciò.
Ora che vediamo le sbarre, le sbarre spariscono.
La prigione non è più solo una sensazione ... ora è visibile.
È reale anche per chi non credeva esistesse.
Quindi può essere espulsa, e trascesa.
Molti ancora sono vittime di aver creduto in una verità fittizia. Ben orchestrata e diretta in modo eccellente.
Quindi estremamente convincente!
Tanto da "abbindolare" il mondo intero.
Nessuno può biasimarli.
Perché la verità ... il vero stato delle cose è celato. È stato nascosto, modificato.
Neppure i giornalisti conoscono veramente i fatti. Loro hanno soltanto eseguito gli ordini. Come tutti gli altri sopra di loro. Chi ingenuamente, chi no, ma comunque nessuno effettivamente cosciente della vera realtà dei fatti.
Questa è la gravità del sistema:l' inconsapevolezza.
Ma c'è chi è uscito dalla trance, chi ha iniziato a farsi domande, a ragionare con la propria testa e a mettere in discussione tutto.
Ora è indispensabile avere una visione lucida di ciò che accade intorno a noi. Distaccata dai condizionamenti.
Gli obblighi a cui ora siamo sottoposti, anche se decisi da persone che hanno sinceramente a cuore il nostro bene, derivano da menti oscure, che hanno progetti ormai visibili.
Si vedono.
Sono chiari. Ogni giorno di più.
Questi "potenti burattinai" che si nascondono, non potranno farlo ancora a lungo, perché troppe persone hanno aperto gli occhi.
Il virus certo esiste, ma chi ha deciso di metterlo in circolazione? E perché?
Chi ci guadagna in tutto questo?
E come è stato gestito?
Perché in alcune aree ha fatto stragi e in altre non ha neppure attecchito?
Quali interessi si celano dietro a queste decisioni geografiche?
E perché siamo costretti a mascherarci il viso e ad allontanarci umanamente pur sapendo che questa non è una prevenzione?
E perché dobbiamo prevenire ciò che in realtà è già curabile?
E perché non vogliono divulgare la cura?
E perché gonfiano le notizie facendoci credere che tutte le persone siano morte di questo virus mentre in realtà è soltanto una piccola parte?
Iniziate ad intuire i tranelli e l'assurdità di ciò che ci viene imposto, vero?
Questa non è una pandemia, perché se lo fosse davvero ora non saremmo qui a parlarne. Questa è semplicemente Strategia.
Qui non si tratta di dire che il virus non esiste, certo è reale.
Qui si tratta di capire come è stato gestito, analizzato, divulgato. Di capire che non è affatto pericoloso come vogliono far credere.
Soprattutto di capire che l'informazione è sbagliata. Perché dovrebbe essere preventiva e rassicurante, dovrebbe aiutare in modo costruttivo nell'attuare una soluzione. Non di certo limitare i diritti umani. L'informazione dovrebbe aiutare a comprendere, in modo da accrescere in consapevolezza.
Invece l'informazione non informa affatto. Terrorizza.
Ma moltissimi giornalisti, come dicevo, non si rendono conto di questo. Credono sia un loro dovere, lavorare in questo modo, gonfiando e proponendo notizie spaventose. Perché queste vendono di più!
La paura si sa crea dipendenza. Chi vorrebbe ascoltare un notiziario che divulga positività? Io di certo. Ma la maggior parte delle persone no, non lo vorrebbe.
Lo crederebbe fasullo e inutile.
Perché abituata al dolore e alla sofferenza, non crede ci possa essere qualcosa di diverso da questo.
Anche se c'è.
E si sta rivelando con più prepotenza, giorno dopo giorno.
Perché il cuore di ognuno di noi sa che esiste altro.
Ognuno di noi è portatore di una Qualità di Vita che questo mondo non ha ancora visto.
Ma la sta intuendo.
E la desidera.
Siamo noi che chiediamo il dolore nella nostra vita, ecco perché lo propongono e lo vendono. Ci incoraggiano a ritenerlo una parte integrante e ovvia della vita. Quasi fosse doverosa e giusta una continua prigionia, fatta di difficoltà, obblighi e sacrifici inutili.
Il cui unico scopo non è la vita, ma la sopravvivenza.
Non è così.
Non deve essere così.
Il Benessere, semmai, è imperativo.
Il Benessere alza la voce.
Reclama ciò che è un Diritto Universale:
Le tre Divine Necessità:
Libertà, Amore e Realizzazione di sé.
Ecco che questo processo di Rinnovamento dentro di noi è avviato.
Allora Iniziamo a credere che possa Divenire Possibile.
Perché Accadrà.
Quando avremo fatto dei passi in avanti in questa direzione.
Spostiamo l'attenzione su questo e distogliamo lo sguardo da ciò che ci riporta in basso. Diamo Nutrimento a noi stessi attraverso una Visione Nuova eppure Antica:
Un essere umano completamente e assolutamente libero di esprimersi in tutta la sua divina manifestazione. Un essere umano Nuovo: forte, sano, consapevole, realizzato.
Felice di contribuire alla nascita di un Mondo Nuovo e di essere da lui stesso sorretto, protetto, aiutato, amato.
Quando accadrà?
Semplicemente quando un numero sufficiente di persone pretenderà dentro di sé un'inversione di rotta ... e reclamerà la dignità dell'anima. Come persona. Come Creatore che vive e partecipa attivamente a questo mondo.
La Creazione Stessa incita alla Rivoluzione, di cui il cuore è il portavoce.
La Libertà e il Benessere non sono più discutibili.
Sta a noi Realizzarli.
Come fare?
Prima di tutto Credendoci.
L'Intenzione è l'innesco di tutti i cambiamenti!
Ed ora ... osserviamo questa "scintilla" accesa in ognuno di noi.
Lasciamola Agire.
Permettiamo che diventi Fuoco.
Bruciamo le vecchie dinamiche .. come la Fenice, per Rinascere Davvero.
Lasciamo morire dentro di noi le vecchie aspettative riguardo al dolore. Permettiamoci di credere che possa non esistere più. Siamo noi a creare la nostra realtà!
E già ora .... molte, moltissime persone stanno aprendo il cuore a questo.
È un Apertura Collettiva che investe tutto il Pianeta.
La Terra Chiede giustizia.
Tutto deve essere rovesciato .. e in questo nascerà un nuovo ordine.
Un Nuovo Equilibrio.
Creato dalla Luce che abita dentro di noi.
Come dicevo tempo fa .... le bugie hanno i giorni contati.
Apriamo gli occhi sempre più.
Ciò che conta è iniziare a cercare la verità.
Perché è davanti a noi, e sta solo aspettando la nostra attenzione.
Iniziamo semplicemente a farci delle domande,
le risposte saranno immediate.
I tempi sono maturi.
Marika Moretto

http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento