sabato 5 dicembre 2020

L’1% vs il 99%


"...La cosiddetta elite – banchieri, politici, monarchi, oligarchi, miliardari, padroni dei media, quelli che determinano il contenuto dei pensieri della gente, più le “stelle” della cultura di massa che influenzano le menti dei loro fan, - tutta questa gente corrisponde all’1% delle popolazione. A noi sembra che i padroni della vita siano tanti, e non possiamo fare nulla contro di loro; infatti chi siamo noi, e chi sono LORO? Hanno tanto potere, tanta influenza.
Ma occorre capire che lo pensiamo soltanto perché sono in vista e sbucano da tutte le fessure: dalla TV, dai media, dalla Rete; tutte le notizie sono dedicate a loro e ci sembra che siano ovunque. Ma in realtà, si tratta dell’1% dei viventi.
Fisicamente non sono più forti del restante 99%. Perché l’1% riesce a governare una massa enorme della gente, e non solo governarla, ma gestirla persino senza contatto, con una sola parola?
Perché il 99% delle persone è occupato da cose molto importanti:
- Andare a lavorare per spostare le carte da una scrivania all’altra o per chiamare altra gente per farla comprare qualcosa di inutile a prezzo super-mega-iper vantaggioso
- Andare a fare la spesa dopo il lavoro, scrutare gli scaffali con il cibo spazzatura, fare la coda alla cassa
- Prima di dormire guardare un serial hollywoodiano oppure litigare in internet per provare a qualcuno il suoi mostruosi errori
- Nel fine settimana fare un salto a McDonald’s, incontrare un’amica, discutere di ciò che ha detto questo e ha scritto quello, mangiando il cibo fatto di cartone e chimica e bevendo un liquido per pulire i tubi.
- E così via. Sappiamo tutti come sono fatte le giornate della maggioranza delle persone.
Che cosa sta facendo nello stesso momento quel famoso l’1% dell’elite?
L’elite è occupata dai piani che prevedono di inculcare al restante 99% le seguenti idee: vivere così come sta vivendo. Ovvero, andare a lavorare, comprare nei supermercati, discutere cose che non hanno alcun significato, guardare, ascoltate, leggere soltanto ciò che è stato offerto.
E la cosa più importante alla quale si dedicano i padroni del mondo è questa: fare di modo che che il 99% non capisca mai per quali stupidaggini spende la sua Energia della Creazione (che non ha prezzo).
Ecco qual è la differenza.
Il senso della vita di uno del popolo sta nel lavoro, nel prestito per l’iPhone, nel social network dove “lui” è il più intelligente.
Il loro senso della vita sta nel gestirci e non farci capire quanto sia orribile il nostro senso della vita.
Ecco perché è così difficile vincere l’1%.
E’ impossibile farlo senza il risveglio della gente che non capisce nemmeno ciò che non va, perché impegnatissima a fare cose “importanti”.
(Alina Malina)

http://altrarealta.blogspot.it/







Nessun commento:

Posta un commento