domenica 2 maggio 2021

"La pandemia dell'obbedienza"

Attualità: "La pandemia dell'obbedienza"
Questo post non vuole essere polemico né politico, soltanto che leggendo un articolo russo scritto da una persona comune ho visto che è tutto applicabile anche a noi (e anche tanto).
Non traduco tutto, scrivo le tesi (dal canale "Взаимосвязи" zen.yandex.ru)
"La più grande scoperta del 2020 per me è stato capire che la gente sceglie la via dell'obbedienza senza pensare più di tanto. In realtà, non è che tutti siano davvero soggetti alla propaganda. La maggioranza capisce, ma non riflette a fondo, continua a vivere come prima, e ha questo problema - una grande arrendevolezza. Risulta che la stragrande maggioranza delle popolazione della Terra è conformista."
"Il conformismo è il flagello dei nostri tempi. Un tipico uomo moderno non mostra la sua volontà, si fa portare dalla corrente. Fa finta di obbedire, pensando esclusivamente ai suoi piccoli problemi, e se ne frega del futuro globale che ci aspetta tutti."
"Ero sul tram, e pochi avevano le mascherine. Quando il conducente ha detto che più avanti ci sarà un controllo tutti all'unisono le hanno tirate fuori. La maggioranza dei nostri concittadini non ha una netta posizione nella vita, può essere piegata nella direzione voluta, ma, occorre riconoscerlo, i cittadini di altri paesi sono ancora più obbedienti."
"Ora dicono che ci sarà un obbligo della va...ne. Non ci vorrà molta pressione, con questa gente, basta accennare al licenziamento o alla perdita di qualche premio."
"Gli puoi chiedere: "Non hai paura per la tua vita e salute?" Ti risponderà: "E come faccio se non lavoro?" Non gli viene il pensiero che il lavoro forse non gli servirà più." Oppure: "Che ci vuoi fare, ci obbligheranno". "Gli altri l'hanno fatto e sono vivi" (se sono vivi adesso ciò non significa che chi l'ha inventato non avesse previsto tutto."
"La schiavitù nelle coscienze da noi esiste da secoli. Ne aveva scritto ancora Puskin nei suoi versi. Ma anche nel XXI secolo, con l'alfabetizzazione totale, la gente si comporta come faceva 200 anni fa."

Olga Samarina


http://altrarealta.blogspot.it/


LIBRI CONSIGLIATI VACCINI E PANDEMIA

VACCINI E BAMBINI – LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO

Il Giardino dei libri

 

LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE

Il Giardino dei libri

 

VACCINARE CONTRO IL TETANO? INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI DELLA VACCINAZIONE

Il Giardino dei libri

 

IMMUNITÀ DI LEGGE – I VACCINI OBBLIGATORI

Il Giardino dei libri

 

VACCINAZIONI – ARMI CHIMICHE CONTRO IL CERVELLO E L’EVOLUZIONE DELL’UOMO  di Marcello Pamio

Il Giardino dei libri

 

I VACCINI SONO UN’ILLUSIONE – LA VACCINAZIONE COMPROMETTE IL SISTEMA IMMUNITARIO

IlGiardino dei libri

 

PANDEMIE NON AUTORIZZATE  di Marco Pizzuti

Il Giardino dei libri

 

LA MAFIA DELLA SANITÀ

Il Giardino dei libri

1 commento:

  1. C'è anche la presunta alfabetizzazione totale...oramai basta avere una connessione e tempo libero che si diventa tuttologi. Si va oltre i limiti dell'immaginario.
    Olga parla di conformismo ecc ecc, chissà se partecipa alle proteste coraggiose che fanno i suoi connazionali o è un'altra filosofia da tastiera.

    RispondiElimina