mercoledì 20 agosto 2014

COLESTEROLO: MENZOGNE E PROPAGANDA



LA MAFIA DEL COLESTEROLO

Nel suo ultimo libro “Colesterolo: menzogne e propaganda”, un cardiologo e ricercatore al CNRS, il dottor Michel de Lorgeril sostiene che far abbassare il colesterolo non serve a niente, buono e cattivo non avrebbe alcun senso e le statine sarebbero addirittura inutili.


In breve secondo lui, il colesterolo permetterebbe soprattutto alle industrie di fare un sacco di soldi...

Dr. Michel de Lorgeril: "Il colesterolo è diventato il nemico numero uno nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, perché fa comodo a tutti. Gli interessi economici in gioco sono enormi, soprattutto dopo l’arrivo delle statine. Le aziende farmaceutiche hanno fatto di gran lunga i loro conti. I farmaci anti colesterolo rappresentano uno dei più grandi affari. Il concetto di colesterolo 'buono' e 'cattivo' è una panzana".

Una persona può avere dei valori medi verso l’alto odei valori medi verso il basso, senza avere per questo un problema di salute."Secondo la medicina ufficiale il colesterolo rappresenterebbe la principale causa di infarti, ictus e complicanze cardiovascolari.


COLESTEROLO SU' COLESTEROLO GIU'


Più il colesterolo aumenta e maggiore è il rischio. Viceversa più il suo tasso è basso e più il pericolo diminuisce.
Ma queste sono solo delle ipotesi senza validazione scientifica. Sono credenze indotte dalle industrie farmaceutiche e alimentari. E non hanno una base razionale.
Far abbassare il colesterolo non serve a niente
Tutti gli studi clinici pubblicati dopo il 2005 sono stati negativi sulla questione. Il tasso di colesterolo si può ridurre con la dieta o l'assunzione di farmaci. Ma se contemporaneamente, lo stile di vita non cambia, il rischio rimane lo stesso.
Se per esempio una persona continua a fumare, pensando di essere protetto dalla statina, essa andrà verso il disastro.


LE STATINE


Le statine non forniscono alcuna protezione. Abbassano il colesterolo ma senza alcun effetto sulla mortalità.
Le statine hanno invece numerosi effetti collaterali. Per le persone attive, sembrano influenzare la qualità della vita causando dolori muscolari e depressione.
A lungo termine, esiste anche un aumentato rischio di cancro, specialmente nelle persone con più di 60 anni. Lo studio PROSPER del 2002 mostra maggior incidenza di cancro e numero di morti per cancro nei pazienti che usavano la pravastatina, rispetto alle persone senza trattamento.
Ben 7 milioni di francesi prendono questi farmaci inutilmente.
Tutte le malattie cardiovascolari sono malattie legate allo stile di vita. Da qui l'importanza di agire in particolare su tre fattori: fumo, esercizio fisico e dieta.


http://www.disinformazione.it/colesterolo_il_grande_inganno.htm


LA MENZOGNA SUL COLESTEROLO


La Menzogna sul Colesterolo del prof Walter Hart Bach.
Si tratta davvero un eyes-opener che vale la pena di leggere.
Il cardio-chirurgo Bach, basa le sue conclusioni scientifiche su anni di lavoro. È quasi 80enne ed esercita ancora. In sintesi per lui la problematica dei valori di colesterolo alto é una problematica ampiamente superata. In questo libro dimostra che la realtà è diversa da come viene prospettata.
Bach, dopo decenni di ricerca, non ha potuto trovare alcun legame tra colesterolo ed aterosclerosi (indurimento delle arterie). Alimenti ipocolesterolemizzanti e farmaci, secondo lui e altri importanti medicamenti superflui, sono dannosi e spesso letali. Si tratta di miliardi di business nel settore alimentare e farmaceutico, commercio tenuto in vita con l'inganno.
Si parla addirittura di mafia del colesterolo.

FAR CALARE IL COLESTEROLO, SOPRATTUTTO MEDICALMENTE, È UN BUSINESS STRATOSFERICO

Prodotti ipo-colesterolemizzanti, sia cibo che farmaci, vengono utilizzati da molte persone. Data l'entità del problema, vi è un interesse pubblico e tutti possono trarne beneficio.
Siamo di fronte a un inganno planetario fatto di statistiche manipolate, di indagini sbrigative e convenienti che sono state definite e presentate come prove, e che alla resa dei conti si sono dimostrate in netto contrasto con i fatti. Ma nessuno si è preso cura di informare e di pubblicare questi fatti sfavorevoli e contrari agli interessi delle multinazionali.


DIVERSI STUDI, IGNORATI DAI MEDIA, DIMOSTRANO CHE IL COLESTEROLO ALTO NON PROVOCA DANNI CARDIACI E CHE LE STATINE SONO MICIDIALI


Lo studio Symvastatin, ad esempio, dove 4444 persone esaminate hanno portato a una sola conclusione.
Un elevato livello di colesterolo non influenza lo sviluppo di arteriosclerosi o di infarto miocardico.
Abbassare i livelli di colesterolo è inutile e dannoso!
Altro caso, lo studio finlandese multifattoriale, dove il livello di colesterolo di più di 2000 persone è stata misurato.
C’é stato un attacco di cuore tre volte più comune tra i soggetti trattati con ipo-colesterolemizzanti.
Trenta per cento di morti in più rispetto al gruppo non trattato.
Lo studio Helsinki Heart (1987, 700 soggetti) ha registrato un aumento del 40% di effetti collaterali mortali nei farmaci ipo-colesterolemizzanti, rispetto al gruppo di controllo. Nel 1993 un secondo studio ha prodotto un tasso del 50 percento.


C'è stato pure un notevole incremento (43 per cento) delle morti per cancro, sotto l'effetto di farmaci che abbassano il colesterolo. Anche nel Framingham Study, con 4500 soggetti testati, il trattamento con farmaci ipo-colesterolemizzanti ha comportato un aumento significativo di morti per cancro. Idem per lo studio Clofibrat, con 1000 soggetti partecipanti, e un incremento allarmante delle morti per cancro.


Il "Cuore US National, Lung and Blood Institute" ha fatto uno studio di qualche decennio su 650 mila soggetti.


Conclusione?


Il colesterolo alto, non favorisce lo sviluppo di aterosclerosi o di attaccocardiaco. Era evidente che più alto è il livello di colesterolo, minore è il rischio di cancro e di altre malattie.


IL DISCRIMINANTE TRA HDL E LDL NON HA RAGIONE DI ESISTERE


C'è anche un equivoco diffuso, che richiede attenzione.
Esiste un solo tipo di colesterolo.


Non si può parlare di colesterolo buono o cattivo. Colesterolo LDL e colesterolo HDL non sono solo proteine che trasportano il colesterolo. Il cosiddetto HDL-lipoprotein consente il trasporto del cibo al fegato. Il colesterolo è ivi utilizzato per la formazione degli acidi biliari necessari. La lipoproteina LDL porta il colesterolo prodotto dal fegato (80% di tutto il colesterolo) nelle cellule del corpo. Migliaia di miliardi che ne hanno bisogno per la loro crescita e le sue numerose funzioni.


REGOLAZIONE EPATICA DEL COLESTEROLO


È il fegato che regola la produzione di colesterolo.
Un aumento del colesterolo in certe famiglie, associato ad alta incidenza di malattie cardiache, come si sente spesso, è semplicemente frutto di errata interpretazione.
Depositi di colesterolo nelle arterie nascono solo nella fase finale, dopo che altri organi si sono saturati. È quindi assurdo affermare che il colesterolo nelle arterie faccia tutti quei danni.
Il prof Bach, durante le centinaia di operazioni eseguite, ha anche scoperto che la percentuale di colesterolo nelle placche atero-sclerotiche strato-calcificate nei vasi sanguigni, è solo l'1 per cento.


VALORI FISIOLOGICI E CONGIUNTURALI


Il valore corretto del livello di colesterolo medio per gli adulti è di 250 mg/dL o 6,36 mmol/L. Valori di 300-350 mg/dL o 7,63-8,90 mmol/ L sono molto comuni, e può essere chiamato colesterolo normale, così come molte sostanze nel corpo.
Valori soggetti comunque a fluttuazioni per maggiori esigenze fisiologiche e congiunturali del corpo. Questo è evidente durante il trasporto attraverso il sangue.
Il fegato è il centro di produzione del colesterolo e regola in modo preciso la necessità. È pericoloso ridurre il colesterolo ed è irresponsabile scendere al di sotto di 200 mg / dl o 5,09 mmol / l di perseguire.
Un abbassamento del colesterolo porta ad una riduzione nella capacità delle prestazioni fisiche e mentali ed aumenta il rischio di cancro. Riducendo il cosiddetto limite consentito, sempre più persone, a torto, assumono diete riduttive e farmaci.


FUNZIONI PRINCIPALI DEL COLESTEROLO


Il colesterolo è la materia prima per il cortisolo e gli steroidi, gli ormoni dello stress.
Fa da energizzante per i tessuti, supportando l'assorbimento di glucosio e potassio minerale, due sostanze che regolarizzano tutte le nostre attività fisiche e mentali.
Il cortisolo è efficace anche contro le infiammazioni e le allergie, e inibisce lo sviluppo del cancro.
Il colesterolo è la sostanza di cui sono formati gli ormoni sessuali femminili e maschili, le sostanze che sono responsabili di specifiche funzioni vitali per la costruzione muscolare e le ossa e per la regolazione del bisogno di sonno.
Il colesterolo è la materia prima per gli acidi biliari che bruciare i grassi e regolare i movimenti intestinali. Il colesterolo è la materia prima per la vitamina D, responsabile della costruzione salute delle ossa e delle articolazioni.

Il colesterolo è la materia prima per le strutture cellulari che consentono alle specifiche funzioni di tutti gli organi sono garantiti.


DISORIENTAMENTI E ALLARMI INUTILI


Molte persone sono confuse.
Per capire, quando si vive per anni come un paziente presunto e sotto la pressione che qualcosa di grave appeso sopra la testa.
Queste persone potrebbero essere rassicurati ed è un vero sollievo, per l’uomo comune.
Di notevole interesse è la realizzazione che le conclusioni sono basate sulla ricerca scientifica. Altri lettori sono stati sollevati dal fatto che finalmente aveva una buona ragione per interrompere il farmaco.
Il farmaco può essere interrotto immediatamente, non come alcuni altri farmaci deve che devono essere scalati progressivamente.


IL LIBRO DEL PROFESSOR BACH È SOGGETTO A SOFFOCAMENTO ED INSABBIAMENTO


Ci sono stati anche commenti delle persone che hanno ritenuto di poter fare alcuna scelta. La risposta è semplice: "Non ho scelta é anche scegliere".
Viviamo in un tempo e società, caratterizzata da una moltitudine di informazioni, possiamo trovarle e confrontarle e trarre le nostre conclusioni. Il tempo in cui gli addetti ai lavori ci imponevano cosa e come dovevamo fare é in gran parte finito.
Si é cercato di soffocare la diffusione di questo libro e come sappiamo, giornalismo e media sono meno indipendenti di quello che vorrebbero farci credere.


Fidel Natarellahttp://www.bio-haus.it/Etica-e-filosofia/481.html
http://altrarealta.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento