venerdì 18 novembre 2016

Alejandro Jodorowsky: "La scuola? Una cospirazione contro il risveglio delle coscienze."


“Viviamo in un mondo materialista costruito sul furto, la competizione, lo sfruttamento, l’egoismo… Tutto è predisposto per impedire alla coscienza di svilupparsi, perchè la coscienza disturba, confonde.


Il sistema scolastico mantiene i bambini a un livello distante dalla presa di coscienza, un livello che impedisce al mondo di cambiare.


Esiste una evidente cospirazione che tende a mantenere il mondo così com’è, su fondamenta prive di morale. A sessant’anni, al tramonto della vita, gettiamo gli esseri umani nella pattumiera della società.


Li abbiamo abituati da sempre a quest’idea e, accettandola, gli individui vivono accompagnati dall’angoscia di raggiungere questa età critica. Ci troviamo all’interno di una società criminale che distrugge l’essere: la cospirazione contro il risveglio.”


Alejandro Jodorowsky
http://ilnuovomondodanielereale.blogspot.it/2016/11/alejandro-jodorowsky-la-scuola-una.html?m=1

http://altrarealta.blogspot.it/

1 commento:

  1. Senza la scuola come la conosciamo, il sistema politico economico sociale non avrebbe aderito Cosi bene nella mente delle persone per poter essere messo in pratica. 8 ore di lavoro sarebbero state molto meno con un bambino a casa e i posti di lavoro sarebbero bastati per tutti. Inoltre la mente di un bambino si pone domande che adulti coscienziosi ed istruiti non si porrebbero mai ed andrebbero ascoltate... Vediamo come il disegno di un élite sia stato messo in pratica per poter soggiogare l'umanità. Lungi da me parlare di complottismo... Solamente però che serve un piano ben congegnato per metterlo in atto su scala globale. Ovviamente però l'istruzione é fondamentale ma dalla Montessori solo nel privato ci sono state migliorie significative... Un motivo ci sarà.

    RispondiElimina