domenica 26 maggio 2024

LA DISARMONIA ACUSTICA


"...Sono onnipresenti i 50 Hz della rete elettrica in cui siamo prigionieri, come se fosse davvero una ‘rete’, che non ci lascia mai liberi, né in casa né per strada, e che è priva di qualsiasi rapporto con il cosmo e con la biologia;
A inquinare le vibrazioni naturali che ci circondano sono anche le reti radar, i cavi e le antenne, le microonde dei forni, i tubi fluorescenti, e raggi x, gli ultrasuoni. Questi ultimi vengono ancora utilizzati per la diagnostica…;
Onnipresenti come la corrente elettrica sono infine le onde elettromagnetiche della radio e della televisione, nelle più diverse lunghezze d’onda.
E' come se l’uomo moderno avesse tessuto tutt’intorno a sé una rete di vibrazioni tecniche, di radiazioni, di frequenze innaturali, per non promettere alle vibrazioni organiche del pianeta e del cosmo di raggiungerlo."
Joachim-Ernst Berendt