venerdì 30 agosto 2019

Morte Cerebrale e donatori di organi

I donatori di organi sono vivi quando i loro organi vengono prelevati! E gli somministrano solo un paralizzante ma non un anestetico, ma loro sentono tutto!
Prima del 1968 una persona fu dichiarata morta solo dopo l'ultimo respiro e il cuore fermo per un determinato periodo di tempo.
L'attuale terminologia "Morte Cerebrale" era inaudita.
Quando i chirurghi si resero conto di avere la capacità di prendere gli organi da una persona apparentemente "vicina alla morte" e di impiantarli in un'altra persona per mantenere vivo il ricevente più a lungo, fu aperto un "vaso di Pandora".
All'inizio, attraverso prove ed errori, hanno scoperto che non era possibile eseguire questo "miracoloso" trapianto di organi prelevati da qualcuno veramente morto, anche se il donatore era senza circolazione per solo pochi minuti, perché il danno d'organi si verifica in brevissimo tempo dopo la fine della circolazione.
Per giustificare le loro procedure sperimentali è stato necessario per loro trovare una soluzione che fosse il modo in cui il termine "Morte Cerebrale" è stato ideato.


Fanno molto per ottenere i tuoi organi.
Perché un organo sia adatto per il trapianto, deve essere sano e deve provenire da una persona vivente.
Una volta che DBD (Donazione dopo morte cerebrale) o DCD (Donazione dopo morte cardiaca) è stato verificato e il permesso è stato strappato da familiari sconvolti, il "donatore di organi" "subisce ore, a volte giorni, di trattamento tortuoso per proteggere e preservare nel contenitore i " pezzi di ricambio! "
Il "donatore di organi " è costretto a sopportare lo straziante e doloroso trattamento chimico in corso di preparazione all'asportazione di organi.

Il "donatore" ora è un deposito di organi e utilizzato per il solo scopo di preservare organi fino a quando un destinatario compatibile può essere localizzato.
La donazione dopo la morte circolatoria (DCD) può essere eseguita su donatori neurologicamente intatti che non soddisfano i criteri di morte neurologica o cerebrale prima dell'arresto circolatorio. Questo commento si concentra sui problemi più controversi relativi ai donatori previsti dall'implementazione obbligatoria di DCD per la morte imminente o cardiaca negli ospedali di tutto il territorio degli Stati Uniti.

La verità del trattamento orribile e la MORTE DEL "DONATORE"
La rimozione dell'organo viene eseguita mentre al paziente viene somministrato solo un agente paralizzante ma SENZA ANESTESIA!
L'estirpazione di organi multipli, in media, richiede da tre a quattro ore di operazione durante il quale il cuore batte, la pressione sanguigna è normale e la respirazione si sta verificando anche se il paziente è su un ventilatore. Ogni organo viene tagliato via prima che il cuore si fermasse.
È ben documentato che il battito cardiaco e la pressione arteriosa salgono quando si fa l'incisione. Questo vuol dire che durante l'anestesista nella chirurgia di tutti i giorni spesso accade che l'anestetico è insufficiente. Ma, come indicato, i donatori di organi non sono anestetizzati.

C'è un numero crescente di infermieri e anestesisti, che protestano per la reazione, movimenti del presunto "cadavere". A volte questi movimenti sono così violenti da rendere impossibile continuare a prelevare gli organi. Per questo motivo molti nella professione medica si sono completamente allontanati da questo programma.

Gli ospedali di New York stanno ordinariamente, di rutin "raccogliendo" gli organi dai pazienti prima che siano addirittura morti.
La denuncia accusa enti di trapianto senza scopo di lucro. Per esempio nel The New York Organ Donor Network i medici sono prepotenti nel dichiarare i pazienti cerebralmente morti quando in realtà sono ancora vivi.

Il querelante, Patrick McMahon, 50 anni, afferma che un paziente su cinque mostra segni di attività cerebrale quando i chirurghi lo dichiarano morto e iniziano a distruggere le parti del suo corpo.
"Stanno giocando a Dio", ha detto McMahon, un ex coordinatore di trapianti che sostiene di essere stato licenziato a soli quattro mesi dal ruolo per aver parlato della pratica.
Ha detto che il Network di trapianti porta moltissimi soldi" vendendo gli organi che ottengono dagli ospedali.
"Cuori, polmoni, reni, articolazioni, ossa, innesti di pelle, intestini, valvole, occhi: sono tutti soldi".

Il veterano dell'Aeronautica militare e l'ex infermiera hanno aggiunto che gli ospedali finanziariamente tesi sono facilmente influenzabili per dichiarare che un paziente è morto cerebralmente perché sono desiderosi di liberare spazio.
La causa, depositata nella Corte Suprema di Manhattan nel 2012, cita una vittima di un incidente automobilistico di 19 anni che stava ancora lottando per respirare e mostrava segni di attività cerebrale quando i medici davano il via libera per raccogliere i suoi organi.
Funzionari della rete, tra cui il direttore Michael Goldstein ha molestato il personale del Centro medico dell'Università di Nassau per dichiarare che l'adolescente è morto, affermando durante una teleconferenza: "Questo ragazzo è morto, hai capito?" Ma secondo McMahon il diciannovenne avrebbe potuto riprendersi.

La causa cita altri tre esempi di pazienti che erano ancora aggrappati alla vita quando i medici hanno dato una "nota" - una dichiarazione ufficiale da parte di un ospedale che un paziente è cerebralmente morto.
La causa sostiene che un uomo è stato ammesso all'ospedale della contea di Kings a Brooklyn, e un mese dopo ha mostrato di nuovo attività cerebrale.
McMahon ha protestato ma alla fine l'uomo è stato dichiarato cerebralmente morto ei suoi organi sono stati raccolti.

Nel novembre 2011, una donna ricoverata all'ospedale universitario di Staten Island dopo un overdose di droga è stata dichiarata cerebralmente morta e i suoi organi stavano per essere raccolti quando McMahon si accorse che le veniva dato un "anestetico paralizzante" perché il suo corpo stava ancora sobbalzando. "Aveva il cervello in funzione quando le stavano tagliando sul tavolo", ha detto a MailOnline.
"Le avevano dato un paralizzante e non c'è motivo di dare a un morto un paralizzante".
Ha detto che ha affrontato la persona che glielo ha dato ed è rimasto senza parole.
"Alla fine ha detto che gli è stato detto di farlo perché mentre le tagliavano il petto aperto, muoveva il petto.
E un paralizzante ti paralizza solo, non fa nulla per il dolore", ha detto. McMahon ha aggiunto che i chirurghi "prendono tutto" per quanto riguarda le parti del corpo. "Le hanno preso gli occhi, le articolazioni.
Secondo la causa, quando McMahon indagò ulteriormente sul caso, un altro dipendente del Network disse al personale ospedaliero che era "un piantagrane non addestrato con una storia di problemi e domande frivole".
McMahon ha aggiunto che i membri dello staff che raccolgono più organi durante l'anno si qualificano per un BONUS natalizio.
"Se i consiglieri fanno bene il loro lavoro, prendono molti organi, riceveranno un BONUS a dicembre", ha detto.
Il veterano, che ha lavorato presso il Network di donatori organi tra luglio e novembre, ha detto che ci sono circa 30-40 dipendenti che vanno negli ospedali e cercano di ottenere firme e donazioni.
Addebiti fatturati medi stimati per ogni trapianto: Cuore 1.000.000 di dollari, Doppio polmone: 800.000 dollari, Fegato: 580.000 dollari, Rene: 275.000 dollari.

Più di 123.000 persone sono in lista d'attesa per trapianti di organi negli Stati Uniti, 100.000 dei quali sono in attesa di nuovi reni. Tuttavia, la necessità di organi sani supera di gran lunga le donazioni. Solo 28.000 trapianti sono stati completati, secondo i dati nazionali del 2014 provenienti dalla rete statunitense per gli appalti e il trapianto di organi.

Sulla base di un'intervista nel 2013 con il dott. Paul Byrne, un neonatologo di 80 anni che fischiò il lato oscuro degli ospedali, ha capito che il concetto di "Morte Cerebrale" è una truffa che ha lo scopo di legittimare l'omicidio di persone viventi al fine di raccogliere i loro organi.
Queste persone (che spesso finiscono negli ospedali a seguito di incidenti automobilistici o overdose o simili) ricevono farmaci per la paralisi durante la rimozione dell'organo, MA NON ANESTESIA !!!
Il personale medico letteralmente li apre questi innocenti come se fossero casse e strappa i loro organi, uno per uno, lasciando il cuore per ultimo, dopodiché sono morti.
Questo non è uno scherzo. Svegliate gente!!!
Se non volete essere torturati a morte da sadici medici, dichiarate NO AL TRAPIANTO DEGLI ORGANI!!!

Catwoman
https://www.facebook.com/catwoman.combatteilmale/

http://altrarealta.blogspot.it/
Morte Cerebrale e Donazione degli Organi

1 commento:

  1. Donazione organi, firmato il regolamento sul Sistema informativo trapianti. Grillo: “Dopo 20 anni passaggio fondamentale per l’applicazione della legge sul silenzio-assenso” http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=3869

    RispondiElimina