giovedì 9 giugno 2011

ELISIR DI LUNGA VITA


Quali sono le reali potenzialit`a del genere umano? Si pu`o per davvero vivere 100-
120 o, addirittura, 150 anni? Esiste qualche filtro magico che consenta una tale
longevit`a?
L’uomo ha sempre cercato, con ogni mezzo, qualcosa che gli permettesse di
vivere il pi`u a lungo possibile, chiamandola, di volta in volta, “elisir di lunga vita”,
“fonte dell’eterna giovinezza”, ecc.. Ma `e sempre incorso nell’errore di cercare il
fattore della longevità fuori di sè, nel mondo esterno, in un’acqua particolare, in
un filtro magico o in qualche macabro bagno di sangue. Non si è mai reso conto,
invece, di avere in sè il segreto per vivere piu' a lungo, in perfetta forma e senza il
tormento delle varie malattie.
L’uomo, allo stato attuale, vive troppo poco rispetto alle sue reali possibilità,
e quel poco lo vive male: malattie, disturbi, invecchiamento precoce lo assillano,
infatti, fin dalla nascita. Eppure, le scoperte dei biologi e i loro esperimenti hanno
dimostrato che tutte le cellule, purch´e mantenute in un ambiente congeniale, sono
capaci di vita illimitata. Questo grazie a sofisticati meccanismi messi in atto dalla
Natura al fine di rifornire costantemente le cellule di cibo, di acqua, di ossigeno e
di calore, liberandole, contemporaneamente, di tutti i detriti e le scorie che potrebbero
danneggiarle. E non c’`e ragione di credere che le cellule non possano vivere
a lungo ed in buone condizioni anche all’interno di un organismo umano, cosi'
come nelle piastre di coltura di un laboratorio: `e necessario solo che le funzioni
vitali non siano intaccate.
Purtroppo, però, troppo spesso fattori esterni all’organismo interferiscono con
le normali funzioni metaboliche, alterandole in varia misura.
Per comprendere le cause di tale alterazione, `e necessario riferirci ad alcuni
concetti frequentemente riportati nei testi di Igiene Naturale: la ENERVAZIONE
e la TOSSIEMIA.
Tutte le funzioni di un organismo vivente sono controllate dal sistema nervoso:
l’efficienza o la debolezza delle attivit`a metaboliche dipendono dalla quantità di
energia che, in un determinato momento, il sistema nervoso ha a disposizione.
Con un completo funzionamento del sistema nervoso, tutte le attività metaboliche
sono sufficienti al fabbisogno dell’organismo; quando tale funzionamento
`e inadeguato, le funzioni risultano rallentate, deboli ed inefficaci. Si instaura, in
questo caso, la Enervazione: i processi metabolici essenziali non si svolgono in
modo adeguato, e ci`o determina un graduale avvelenamento delle cellule. L’integrità
 funzionale e strutturale dell’organismo soffre di questa situazione: i processi
digestivi vengono alterati; l’azione depurativa dei reni viene rallentata, e con essa
l’eliminazione dei prodotti di rifiuto; il fegato e le ghiandole vengono danneggiati.
Si instaura cos`ı una condizione di tossiemia per l’accumulo, nell’organismo,
delle sostanze di rifiuto, delle tossine. Molto spesso, l’organismo umano impara a
convivere con le tossine che lo invadono, senza riuscire a neutralizzarne gli effetti
distruttivi, cos`ı poco a poco si ammala e invecchia. Tutto questo accade in vecchiaia,
perch´e troppo spesso, nella vita frenetica del mondo di oggi, dimentichiamo
lo scopo dell’esistenza umana che consiste nel raggiungimento della felicit`a.
E dimentichiamo anche che solo la gioia e la felicit`a possono darci un perfetto stato
di salute: pochi fattori contribuiscono a determinare una lunga esistenza quanto
un equilibrato stato mentale. . . .L’allegria rappresenta per il corpo quello che il
sole e la rugiada significano per i fiori e per le piante. . . ...
L’emotività, la paura, le preoccupazioni, la gelosia, il dolore, la fretta, la disonestà
, la rabbia, alterando le funzioni del corpo, producono enervazione e, di
conseguenza, tossiemia.
Solo l’autocontrollo coltiva l’equilibrio, l’allegria e la serenit`a, mettendo in
evidenza i lati positivi della vita, favorendo la salute ed una vita migliore.
Vi sono, poi, delle cattive abitudini che danneggiano l’organismo: il tabacco,
l’alcol, le varie droghe, ma anche alcune cosiddette “abitudini curative” (rimedi
contro il mal di testa, contro la stitichezza o contro lo stress e l’insonnia)
comportano l’ingestione di veleni che alterano tutte le funzioni dell’organismo.
La vita dell’uomo dovrebbe basarsi sulla conservazione dell’energia, non sulla
sua dissipazione. Uno dei tanti modi di sciupare l’energia vitale `e la tendenza agli
eccessi di vario genere.
TUTTI GLI ECCESSI SONO NOCIVI: tutto ci`o che va oltre le normali esigenze
fisiche e mentali `e dannoso. L’ambizione, la brama di gloria e di potere, una
vita movimentata ed eccitante, la iper-alimentazione, una eccessiva attivit`a sessuale,
l’indolenza, sono tutti fattori che portano ad oltrepassare i limiti tollerabili
dall’organismo e causano debolezza, sofferenze e morte prematura.
BISOGNA ELIMINARE DALLA NOSTRA VITA TUTTE LE FONTI DI

SOFFERENZA E MORTE: ECCO IL SEGRETO DELL’ELISIR DI LUNGA
VITA! E' in noi, e ognuno ha in sè le potenzialità per vivere a lungo, felice
e in perfetta salute, semplicemente seguendo le leggi della vita. La longevita' non
“capita”. Non accade “a caso” di vivere 40-80-120 anni: la vita non `e soggetta
al “caso”, ma quello che siamo oggi dipende da ci`o che abbiamo fatto in passato,
dalle ripetute violazioni delle leggi della vita. A nulla vale rincorrere una falsa
longevità, quella “artificiale”, fatta di farmaci miracolosi, di trapianti di organi,
di organi artificiali, di estratti ghiandolari. L’uomo non pu`o essere costretto, per
sopravvivere, ad un continuo “pellegrinaggio” presso le “officine specializzate”
alla ricerca di un “pezzo di ricambio” che gli si addica: è sufficiente correggere i
sistemi di vita per evitare il deterioramento dell’organismo. Un ostacolo alla corretta
attuazione del vivere secondo natura è rappresentato dalla scienza medica:
esiste nella popolazione di tutto il mondo la convinzione che la medicina possa
realmente salvare la vita. Finchè l’uomo rimarrà convinto di ciò, finchè crederà
che una vita dissoluta possa essere resa innocua ingerendo medicine, continuerà
ad infrangere le regole che dovrebbe rispettare ed aggraverà sempre di piu' il suo
stato di malattia.
La vera “vita regolata” non `e quella che i medici professano e consigliano:
mangiare in abbondanza, vaccinarsi ed immunizzarsi contro le malattie.
La vera “vita regolata” `e quella “naturale”. Seguite le sue leggi e vivrete
veramente a lungo ed in buona salute.
......

Non potrei concludere meglio questa introduzione se non citando il passo che
conclude questo libro: la pratica medica, in tutti i suoi rami, è, sia in teoria
che in pratica, la maggiore causa di malattia, degenerazione e morte nella
vita moderna. `E l’unica barriera effettiva alla salute e alla forza. Aboliamo la
medicina in tutte le sue forme e la vita umana si allungher`a mediamente di dieci
anni per decennio.


L’ANTICO SEGRETO PER RINGIOVANIRE  dr. Shelton

Nessun commento:

Posta un commento