la realta' è un'altra

lunedì 23 maggio 2011

LA MORTE DI OSHO

Osho disse di essere stato in carcere per undici giorni, quando invece i giorni erano dodici. In altre parole, per un giorno Osho perse la memoria. Non fu mai chiarito il perché e come.

A cosa fu sottoposto questo Maestro Illuminato,visto che Morì qualche anno dopo
da DEVASTAZIONE-CORPOREA causata da sostanze RAGGIO-ATTIVE (Radiazioni)..?!

Per la prima volta nella storia, un Maestro spirituale dichiarò in una conferenza stampa registrata su video, di essere stato avvelenato, indicando pubblicamente i colpevoli ,nel N.W.O. Planetario in seno al Governo americano.

Osho, fu ucciso dal N.W.O. (Nuovo Ordine Mondiale) per lo stesso motivo per cui furono uccisi altri leader spirituali famosi, come Ghandi e Martin Luther King Per cui vengono uccisi tutti quelli che si ribellano al sistema denunciandolo fin nelle fondamenta, dai cantanti, agli scrittori, ai registi, ai magistrati, ai giornalisti.

La diffusione delle idee di Osho poteva contribuire a scardinare il sistema.
Rettile Annunaki Cainista della Loggia Nera Planetaria della Fratellanza della TENEBRA che gestisce le Vite degli Umani-Sapiens Terrestri da Millenni in assoluto Libertinaggio OMICIDA..!
bisogna parlarne..! Quando saremo Tutti degli OSHO..! Non ci potranno ammazzare Tutti..! Solo salendo Tutti di Frequenza ed aumentando la MASSA CRITICA COSCIENZIALE potremo ...salvare il Pianeta e Noi stessi..! E MADRE GAIA TERRA..! Ognuno si prenda il suo impegno quotidiano e aiutiamoci a sopravvivere da questi TIRANNI MILLENARI..!
C'è Bisogno di Tanti Maestri ...Che Ognuno spinga se stesso verso la Maestria del Cuore ..! E' questa la Nuova Energia per Il Nuovo Millennio.. Gli EROI vengono Uccisi..Ma il Risveglio Coscienziale della Maestria Planet......aria Collettiva di Tutti Noi, li SOVERCHERA' !! Allora dovranno abbandonare il Pianeta ,..perchè non ci potranno ammazzare Tutti..!
Si avvererà ! .....CREDIAMOCI FORTEMENTE..!
Aiuitiamoci che la FRATELLANZA-GALATTICA ci aiuterà..
Sta a Noi Lanciare l'SOS del Cuore attraverso la SCINTILLA DIVINA..!
Quando il Gradiente Karmico sarà superato
... dalla Non Interferenza sulle leggi Karmiche della 3/D, a cui anche Loro si Devono attenere, .. allora Verranno in Massa Le Milizie di Sheran Mika-El sul Pianeta ed Oscererano il Sole per la Moltitudine..! Blinderanno la Terra, e Sarà allora Bonificata dal Male Rettiliano ..!
MA IL LAVORO DI BASE LO DOBBIAMO FARE NOI..!
La Nostra Richiesta Energetica PLANETARIA di INTERVENTO aprirà il Portale Karmico Chiuso dai Rettili che hanno Obliterato le coscienze abbassando la Frequenza di apertura (Arco Nel Cielo)..! Non Può esere aperto dall'alto ,ma dal basso aumentando la Frequenza..!
E questa la CHIAVE ERMETICA che va diffusa a Tutti..!

http://maesha.myblog.it/archive/2011/01/02/osho.html

Tra la vita e la morte

Nel Dicembre 1985 Osho lascia gli Stati Uniti e si dirige in India. Ma immediati problemi ai visti d'ingresso dei discepoli lo portano velocemente in Nepal.Da qui, nel 1986, inizia la peregrinazione attraverso il mondo, una peregrinazione che durerà otto mesi e che toccherà 21 paesi. Ovunque gli viene negato il diritto di ingresso o è espulso in seguito a brevissime permanenze. Il primo Agosto 1986 ritorna in India. Si stabilisce nuovamente a Poona che torna ad essere il punto di riferimento per tutta la sua gente. Una grande esplosione di energia coinvolge l'intero lavoro proposto da Osho, una multiforme varietà di attività terapeutiche, di tecniche meditative, fanno di Poona il centro di terapia e di meditazione più grande del mondo. Ma dal periodo dell'incarcerazione, la salute va progressivamente peggiorando, con sintomi anomali che preoccupano seriamente il suo medico personale. Nei quattro anni successivi Osho patisce una degenerazione fisica e sofferenze sempre maggiori.

Viene diagnosticato un avvelenamento da Tallio, ed i sintomi indicano chiaramente conseguenze di una contaminazione radioattiva. Nel Novembre 1987 Osho afferma pubblicamente di essere stato avvelenato dal Governo degli Stati Uniti. Arriva al 1990 in condizioni tali da non poter più parlare alla sua gente, debolissimo, vive tra la vita e la morte per settimane. Si presenta ai discepoli solo per pochi minuti, per condividere il silenzio.
Negli ultimi giorni di Dicembre del 1989, Osho lamenta il fatto di percepire la recitazione insistente di un mantra [] durante la silenziosa meditazione serale. Nonostante numerose ricerche ed annunci, il fatto si ripete nelle sere successive. Osho considera questo evento un attentato alla sua vita, asserendo che l'attacco proviene dagli stessi individui che hanno distrutto la comune in America, che la CIA vi è coinvolta e che si sta facendo uso di "magia nera", affermando che stanno cercando di colpire il suo centro vitale.

Il 17 Gennaio esce nell'auditorio solo per salutare i discepoli.
Il 18 Gennaio non riesce nemmeno a fare questo.
Il 19 Gennaio Osho lascia il corpo.
Questa è la vicenda. Queste sono state le sue ultime parole, pronunciate il 10 Aprile 1989: "L'ultima parola di Buddha fu: sammasati, ricordati che sei un Buddha

da operazione socrate

Nessun commento:

Posta un commento